Posta elettronica certificata - Comune di Pontelongo (PD)

Come fare per... | Posta elettronica certificata - Comune di Pontelongo (PD)

Posta elettronica certificata

PostaCertificata

Indirizzi di posta elettronica certificata (PEC) del Comune di Pontelongo

 comunepontelongo.pd@legalmailpa.it

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La posta elettronica certificata (PEC) è uno strumento che permette di dare, ad un messaggio di posta elettronica, lo stesso valore di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale. La PEC può aggiungere inoltre la certificazione del contenuto del messaggio solo se in combinazione con un certificato digitale. La PEC non certifica l'identità del mittente, né trasforma il messaggio in "documento informatico", se il mittente omette di usare la propria firma digitale.

La normativa sulla posta elettronica certificata attribuisce al CNIPA differenti compiti. In particolare indica tale soggetto come custode e gestore delle regole tecniche. È inoltre compito del CNIPA provvedere alla pubblicazione di aggiornamenti, in coerenza con gli standard specificati nella normativa di riferimento.

Il CNIPA, all'interno del proprio sito istituzionale, rende disponibile una apposita sezione riguardante la posta elettronica certificata, contenente una versione scaricabile di tutta la documentazione valida ai fini di legge e riguardante la PEC.

Come funziona

La PEC non è attualmente obbligatoria, ma lo diventerà nel corso dei prossimi anni in tutta Italia. Il meccanismo di funzionamento è piuttosto semplice: il cliente deve creare una casella PEC presso un gestore accreditato al CNIPA. Una volta ottenuta una casella PEC, il mittente spedisce una mail ad un altro indirizzo di posta elettronica di tipo PEC, alchè il gestore consegna al suo cliente un certificato di corretto invio. La mail viene a questo punto consegnata dal gestore PEC del mittente al gestore PEC del destinatario e i due intermediari si scambiano una ricevuta che attesta la presa in consegna del messaggio dal secondo da parte del primo. Infine, quando il messaggio viene consegnato al destinatario il mittente riceverà la conferma che la sua comunicazione è arrivata a buon fine. Importante ricordare che è possibile attestare solo la ricezione della mail da parte del destinatario e non la sua avvenuta lettura.

Sicurezza e privacy

Il gestore PEC non può in nessun modo leggere o registrare il contenuto del messaggio. Gli unici dati che vengono segnati riguardano il percorso della mail, dati che sono scritti in appositi file di log per una durata massima di 30 mesi. Nel corso dei vari passaggi vi è un controllo antivirus sul messaggio, e la mail viene consegnata solo dopo aver accertato l’assenza di pericoli informatici.

Come ottenere una PEC

A partire da domani 27 aprile,  «50 milioni di italiani, ovvero tutti i maggiorenni dotati di codice fiscale, se lo vorranno avranno diritto ad attivare gratuitamente la loro Posta elettronica certificata» che, con una memoria da 500 mega, «permetterà a chiunque di rivolgersi alla Pa da casa propria, con il proprio computer, avendo poi diritto da parte della Pa ad una risposta analoga, cioè con la stessa modalità e lo stesso valore legale».

Per richiedere l’attivazione del servizio di Pec basterà collegarsi al portale www.postacertificata.gov.it (attivo anche il numero verde 800.104.464 e da rete mobile 199.135.191); dopo la registrazione sarà poi necessario recarsi in un ufficio postale abilitato per l’identificazione e la certificazione della firma.

Pubblicato il 
Aggiornato il