Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2016 | Marzo 2016

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Amministratore   04/04/2016

Marzo 2016

Il Mattino di Padova - Mercoledì 2 marzo
ZENNA LASCIA IL CONSIGLIO DOPO 17 ANNI

PONTELONGO Marino Zenna lascia il consiglio comunale. Il capogruppo della lista civica di centrosinistra "Pontelongo 2000", attualmente all'opposizione, dopo 17 anni di ininterrotta attività politica e amministrativa, ha deciso di fare un passo indietro. «In questo lungo periodo» spiega lo stesso Zenna nella sua lettera di dimissioni «ho ricoperto ruoli diversi, tra i quali anche quello di assessore e vicesindaco, cercando di mettere a disposizione della comunità in cui sono nato, cresciuto e nella quale continuo a vivere, tutta la passione e l'esperienza di cui disponevo». Le motivazioni? «A distanza di quasi due anni dall'ultima tornata amministrativa» continua «credo sia giunto il momento di iniziare quell'operazione di rinnovamento che la nostra lista ritiene indispensabile per costruire con persone diverse, portatrici di nuove energie e di nuove idee, una stagione nuova. Sono certo che chi mi sostituirà avrà tutte le competenze e le caratteristiche richieste per svolgere al meglio il compito di consigliere di minoranza, cosa che penso di aver svolto anch'io in questi anni di impegno nell'istituzione pubblica». (al.ce.)

 

Il Mattino di Padova - Venerdì 4 marzo
UN INCONTRO SUI RISCHI DA DROGHE
PONTELONGO Stasera ultimo appuntamento con il ciclo di incontri per famiglie ed educatori organizzati dall'assessorato alle Politiche per la famiglia. Tema della serata sarà la dipendenza dalle droghe e sarà affrontata con un ospite d'eccezione, Giorgia Benusiglio, ragazza milanese che qualche anno fa ha rischiato la vita per aver assunto una piccola quantità di ecstasy. Grazie al trapianto di fegato, Giorgia è tornata a una vita normale e ha deciso di trasformare la sua esperienza in una lezione di vita, andando nelle scuole, nelle carceri, ai convegni, nelle comunità di recupero, ai workshop, negli incontri pubblici e nelle piccole riunioni di settore a parlare dei rischi legati all'assunzione di droghe. A introdurre la serata saranno i ragazzi di terza media dell'istituto "Giacomo Leopardi". «Bisogna creare» dice il consigliere delegato Alessandro Barbierato «una rete di confronto e condivisione tra genitori, scuole e istituzioni, dove alla base vi sia la formazione su temi come quello delle droghe. Per questo anche il Comune, con questi incontri, vuole fornire degli strumenti per prevenire determinati disagi prima che diventino irrecuperabili». Dalle 21 in villa Foscarini Erizzo. (al.ce.)

 

Il Mattino di Padova - Domenica 6 marzo
PIVA: «I BILANCI CERTIFICATI DAI REVISORI»
Oltre un centinaio di persone hanno partecipato ieri pomeriggio all’assemblea pubblica promossa da Federconsumatori Padova su iniziativa del consigliere comunale di minoranza Roberto Franco per discutere del rimborso del deposito cauzionale dei bidoni pagato con la prima bolletta dei rifiuti. «È un deposito ingiusto e siccome il Consorzio ha annunciato di poterlo rimborsare solo con la terza fattura dell’anno, mentre i cittadini hanno diritto che gli venga restituito immediatamente, si può procedere con l’autoriduzione della prossima bolletta» ha spiegato la presidente di Federconsumatori Mara Bedin. L’associazione metterà a disposizione uno sportello dove i cittadini potranno rivolgersi per trovare assistenza nella compilazione del bollettino di pagamento sul quale scomputare il deposito cauzionale già pagato, un balzello che va da 10 fino a 60 euro per utenza. Lo sportello sarà attivo dall’ultima settimana di marzo fino alla terza di aprile - periodo in cui è previsto l’arrivo delle fatture del secondo trimestre - e sarà collocato alla casa delle associazioni. Aprirà il mercoledì e giovedì dalle 10 alle 12 e il venerdì dalle 15 alle 17. «Pontelongo fa da apripista» sottolinea Franco, «i cittadini possono far valere il loro diritto a vedersi restituito nel più veloce tempo possibile quanto gli è stato chiesto senza giustificazione. L’auspicio è che altri Comuni seguano l’esempio». (e.l.)

 

di Elena Livieri ESTE Tutta colpa dei revisori dei conti. L’illuminazione al sindaco di Este Giancarlo Piva deve essere venuta nel sonno poco sereno che lo accompagna in questi giorni, almeno da quando è scoppiato lo scandalo legato alla Padova Tre srl e al Consorzio Padova Sud sui quali incombe un “buco” da 30 milioni di euro oltre a una fama in forte declino dopo che è emerso che la società pubblica che si occupa del servizio rifiuti nella Bassa padovana e nel Piovese, si è avventurata in partecipazioni che si sono rivelate buchi nell’acqua o quasi ed è stata usata dai politici locali per piazzarci parenti più o meno stretti. Sotto pressione perché additato come uno dei più strenui difensori del Consorzio che sulla Padova Tre avrebbe dovuto vigilare e invece si è limitato ad avvallare e per aver ostacolato la nascita del Consiglio di bacino che sarebbe stato quell’ente terzo controllore della cui assenza evidentemente si pagano le conseguenze, il sindaco Piva rilancia: «È necessario che sia fatta piena luce sulle responsabilità, gestionali e tecniche: i sindaci nelle assemblee del Consorzio hanno approvato bilanci che avevano avuto il parere pienamente positivo di due collegi di revisori dei conti -prima quello della Padova Tre e poi quello del Consorzio - che attestavano le chiusure in positivo dei bilanci. Se su questi ci sono delle questioni» invita Piva, «si sollevino nelle sedi dovute e ne risponda chi eventualmente ha attestato cose non vere. Sui cittadini non deve ricadere neanche un centesimo dell’inefficienza di questo sistema». La preoccupazione è anche per chi lavora: «Quanto sta accadendo» aggiunge il sindaco di Este, «non deve danneggiare chi opera sul campo nella raccolta e trasporto dei rifiuti e nella gestione sostenibile degli stessi. Le aziende, cui va dato merito del lavoro svolto ogni giorno con ottimi risultati» sottolinea Piva, «hanno tutto il diritto di chiedere con forza che siano onorati i loro crediti». Il riferimento, va da sè, è ai 12 milioni e mezzo di euro che Sesa - di cui il Comune di Este ha il 51% delle quote - avanza da Padova Tre. «I problemi finanziari della società» ricorda il sindaco, «in parte erano noti già dal 2013 e una parte dei sindaci non ha voluto affrontarli con la determinazione che era necessaria. La richiesta chiara che faccio oggi al Consorzio è che nei piani finanziari del 2016 non sia previsto nessun aumento della tariffa e che anzi si facciano quei risparmi che permettano di pagare i debiti pregressi». Eppure a chi già un anno e mezzo fa chiedeva di fare chiarezza sui costi impropri caricati in bolletta Piva faceva spallucce. «Avevo proposto a suo tempo che Padova Tre fosse collocata sul mercato prima che la situazione dei conti degenerasse ma molti sindaci si sono opposti». Ovviamente a farsi un boccone della Padova Tre era ed è tuttora pronta Sesa che del resto macina utili per 7 milioni di euro all’anno e ha ben dimostrato di saper lavorare.

 

Il Mattino di Padova - Martedì 8 marzo
MOLINO ROSSETTO IN SCENA AL SALONE TASTE

PONTELONGO. Molino Rossetto, specializzata nella produzione di farine e preparati innovativi e funzionali, torna anche quest’anno a Taste, il salone dedicato alle eccellenze del gusto, del food style e del design della tavola, giunto alla 11° edizione e in programma dal 12 al 14 marzo alla Stazione Leopolda di Firenze. L’azienda di Pontelongo porterà alla kermesse fiorentina tutta la passione di una realtà in forte sviluppo, ma nel contempo profondamente radicata nel proprio territorio e vocata alla sostenibilità. Una sensibilità non solo ambientale – vedi il ricorso alle energie rinnovabili con i pannelli solari installati su una superficie di 5000 mq per una capacità produttiva di 350.000 kWh all’anno, che soddisfa il 70% del fabbisogno energetico dell’azienda – ma anche sociale. Basti ricordare il sostegno a Oxfam Italia, che vede in prima linea Chiara Rossetto, a.d. dell’azienda veneta, impegnata nelle vesti di testimonial della campagna #sfidolafame, e che l’ha vista coinvolta, lo scorso luglio, in un viaggio in Ecuador alla scoperta del progetto di aiuto alle comunità di donne impegnate nella coltivazione di quinoa e amaranto.

 

Il Mattino di Padova - Mercoledì 9 marzo
IL GOVERNO FINANZIA LA BANDA ULTRALARGA NELLA BASSA PADOVANA

ESTE Il rischio è di rimanere nel "limbo” del digital divide ancora per molti anni. Ma sembra che un finanziamento del Governo salverà la Bassa padovana da questa prospettiva. Entro poco più di tre anni anche i comuni più piccoli dovrebbero avere la piena copertura della banda larga di ultima generazione. Lo scorso 11 febbraio è stato infatti raggiunto un accordo con le Regioni per la cooperazione e la condivisione di obiettivi e risorse al fine di velocizzare lo sviluppo della banda ultra larga in tutti i territori: di fatto il Governo garantirà per la nostra Regione quasi 400 milioni di euro per raggiungere l'85% di copertura di banda ultra larga, obiettivo previsto dal piano strategico nazionale. In Veneto attualmente la banda ultra larga a 30 Mbps copre il 20,1% delle unità immobiliari, mentre la connessione a 100 Mbps ne raggiunge appena 4 su cento. In base alle dichiarazioni di intervento da parte degli operatori privati, nel prossimo triennio (2016-2018) è previsto che il 16% delle unità immobiliari del territorio regionale vengano coperte da banda ultra larga a 100 Mbps e il 61% coperte a 30 Mbps. Questo significa che, al 2018, almeno il 39% delle unità immobiliari non avrà un adeguato servizio internet. «Da qui l'intervento del Governo, che ha finanziato il Veneto con 316 milioni di euro del Fondo Sviluppo e Coesione, 40 milioni da fondi Por Fesr e altri 43 milioni da fondi Feasr» spiega il deputato democratico Giulia Narduolo. Per quanto riguarda la Bassa, saranno coperti i Comuni di Castelbaldo, Masi, Piacenza d'Adige, Pernumia, Agna, Arre, Bagnoli di Sopra, Bovolenta, Candiana, Cartura, Casalserugo, Conselve, Tribano, Monselice, Montagnana, Este, Ospedaletto Euganeo, Ponso, Sant'Urbano, Barbona, Casale di Scodosia, Megliadino San Fidenzio, Megliadino San Vitale, Saletto, Santa Margherita d'Adige, Urbana, Pozzonovo, San Pietro Viminario, Solesino, Arzergrande, Brugine, Piove di Sacco, Polverara, Pontelongo, Vescovana, Stanghella, Due Carrare, Carceri, Correzzola. Il bando per l'avvio dei lavori, che non dovranno durare più di tre anni, sarà pubblicato a fine aprile. (n.c.)

 

AL CIMITERO DI CASELLE ANCHE UNO SPAZIO PER GLI AMICI ANIMALI
di Gianni Biasetto SELVAZZANO Il camposanto di Caselle non sarà interessato soltanto dalla realizzazione di nuove cappelline private, colombari, ossari e campi di inumazione comunali e per la dispersione delle ceneri. Intervento necessario a risolvere la preoccupante saturazione di spazi che si verifica nei tre cimiteri comunali, che l'amministrazione intende realizzare in tre stralci esecutivi per una spesa complessiva di 2.916.000 euro. Cifra che sarà finanziata con la vendita delle cappelline. La Giunta comunale di Selvazzano lo scorso 2 marzo ha deciso di mettere mano anche all'area esterna con un intervento di riqualificazione della zona ad est del complesso cimiteriale che è di proprietà comunale. Il progetto dell'architetto Nicola Fattoni di Pontelongo prevede in quella parte una serie di servizi e opere integrativi e funzionali. Che vanno dal nuovo accesso destinato ai fruitori che si recano in bicicletta o a piedi, a uno spazio pavimentato, nella parte prospiciente la viabilità principale, atto a ospitare il parcheggio per le biciclette, a un chiosco per la vendita dei fiori, al "Parco della Memoria", allo spazio riservato per la sepoltura degli animali da compagnia e, infine, a un bacino di laminazione per mitigare l'impatto sull’area di importanti precipitazioni piovose. Il costo degli interventi esterni a base d'appalto si aggira intorno ai 285.000 euro ed è suddiviso in 51.610 euro per il nuovo ingresso sulla parte nord, 197.606 euro per l'area centrale e 35.782 per l'invaso. A queste cifre vanno aggiunti 65.000 euro di somme in diretta amministrazione che fanno salire il costo complessivo dell’opera a 350.000 euro. «Abbiamo deciso di realizzare uno spazio per la sepoltura dei "piccoli amici" perché ci è stato caldeggiato dai tanti cittadini del Comune che sono proprietari di cani e di altri animali da compagnia», afferma il sindaco Enoch Soranzo. «Non dobbiamo dimenticarci che le famiglie del Comune di Selvazzano che sono proprietarie di un cane sono quasi tremila».

 

Il Mattino di Padova - Giovedì 10 marzo
NIKOLAJEWKA UN INCONTRO
PONTELONGO Oggi alle 21, al museo GeSTA conferenza su "Nikolajewka: come una ritirata diventò un'impresa" tenuta dalla storica Lisa Bregantin. La battaglia di Nikolajewka, combattuta il 26 gennaio 1943, fu uno degli scontri più importanti durante la caotica ritirata delle residue forze dell'Asse. (al.ce.)

 

Il Mattino di Padova - Venerdì 11 marzo
UNO SPORTELLO PER MAMME

PONTELONGO Un nuovo sportello per dare ascolto e un supporto materiale alle mamme che si trovano in un periodo di difficoltà e che hanno figli fino ai tre anni. È il servizio promosso dall’associazione onlus “Movimento per la vita” di Piove di Sacco che ora avrà a breve a disposizione, grazie alla disponibilità del Comune, gli ambienti dell’ex biblioteca di largo Cavalieri di Vittorio Veneto a Pontelongo. Il servizio sarà a disposizione anche di altri comuni limitrofi che saranno individuati nelle prossime settimane. Lo sportello aprirà grazie al contributo di alcuni volontari e sarà supportato dall’assessorato ai Servizi sociali che seguirà da vicino il cammino intrapreso. Fra le altre cose, saranno raccolti, secondo un calendario prestabilito, capi di abbigliamento per neonati (lavati, stirati e in buono stato di conservazione), passeggini, ovetti, carrozzine, seggiolini auto, lettini, fasciatoi e tutto ciò che riguarda la prima infanzia, a esclusione di generi alimentari. Le prime raccolte saranno effettuate oggi e domani dalle 15 alle 18. Per informazioni: 335/8042854. (al.ce.)

 

IN BREVE

PONTELONGO Consiglio comunale Si riunisce stasera alle 21, in municipio, il consiglio comunale. All’ordine del giorno, dopo lo spazio dedicato a interpellanze e interrogazioni dei consiglieri, la nomina dei nuovi componenti del consiglio di amministrazione della casa di riposo “Galvan”.

 

Il Mattino di Padova - Martedì 15 marzo 2016
VENERDÌ C’È IL FILM “IL SEGRETO DI ITALIA” DI ANTONELLO BELLUCO

PONTELONGO “Il segreto di Italia” arriva in villa Foscarini Erizzo. Venerdì, alle 20.45 nella sala “Michele Angelini”, è in programma la proiezione del film ambientato durante i tragici fatti dell'Eccidio di Codevigo, avvenuto tra l'aprile e il maggio del 1945. Alla serata parteciperà anche il regista Antonello Belluco che parlerà delle difficoltà avute nel trattare un tema così scomodo. (a.c.)

 

Il Mattino di Padova - Giovedì 17 marzo 2016
«A PIOVE I REPARTI DEL SANT’ANTONIO»

Clinica pediatrica al Sant'Antonio con il conseguente spostamento di alcuni reparti all'Immacolata Concezione di Piove di Sacco. È la proposta lanciata dal consigliere regionale di Fi Massimiliano Barison, membro della commissione Sanità. «Ho sollevato per primo il tema delle criticità di alcuni reparti dell'Azienda Ospedaliera» spiega, «con un'interrogazione a fine febbraio. Ho chiesto di avviare subito gli interventi già finanziati di ampliamento e ristrutturazione e invitato a istituire un tavolo strategico che validi le priorità e anche la tempistica degli stessi. Nelle più ottimistiche previsioni il nuovo ospedale non potrà essere pronto prima di 7-8 anni. Una prospettiva preoccupante perché anche altri reparti non possono più attendere. È urgente e opportuno ripensare in modo razionale, funzionale e anche secondo logiche di appropriatezza, la sanità padovana, valorizzando a pieno il ruolo del Sant'Antonio e del presidio di Piove di Sacco». La proposta è stata accolta subito con interesse da alcuni sindaci della Saccisica, specie l'assegnazione dei reparti che a Padova sono in situazione di emergenza. «L’Immacolata Concezione» dichiarano all'unisono i sindaci di Pontelongo, Fiorella Canova, di Codevigo, Annunzio Belan, e di Legnaro, Giovanni Bettin «è un ospedale che deve entrare a pieno titolo nella programmazione della sanità provinciale. Non possiamo accettare che eccellenze come lo Iov siano destinate a Castelfranco, senza considerare il nostro ospedale, che ha spazi, disponibilità e storia. La progettualità della rete deve quindi essere integrata per offrire servizi non solo efficienti a tutto il territorio ma anche economicamente vantaggiosi». L'idea non dispiace neppure al sindaco di Piove di Sacco. «Può essere la grande occasione di rilancio» dichiara Davide Gianella «per tutta l'area chirurgica, medica e diagnostica del nostro ospedale». Alessandro Cesarato

 

Il Mattino di Padova - Venerdì 18 marzo 2016
IN BREVE
PONTELONGO Giornata ecologica Domani giornata ecologica dedicata alla pulizia del territorio organizzata dal Comune. Il via alle 9 nella sede della Protezione civile in via Indipendenza per la consegna del materiale necessario. (al.ce.)

 

Il Mattino di Padova - Domenica 20 marzo 2015
SOCCORSI IN TEMPO I DUE FERITI PIÙ GRAVI

di Alessandro Cesarato CASALSERUGO Se la caveranno con trenta giorni di prognosi ciascuno i due ragazzi che maggiormente sono rimasti feriti nel terribile incidente registrato poco prima delle 20 di venerdì lungo la Sp3, in direzione di Bovolenta. Uno scontro frontale nel quale sono state coinvolte sei persone e tre automobili. Al momento S.M. e L.G., di 20 e 19 anni, sono ancora ricoverati all’ospedale di Padova a seguito delle fratture e delle forti contusioni riportate. Il primo era alla guida di una Fiat Punto, che nonostante una frenata di quasi venti metri, si è schiantata frontalmente con la Seat Ibiza che procedeva in senso opposto, nella propria corsia, con al volante M.C., un ventottenne di Pontelongo. Il perché la Punto viaggiasse sulla corsia sbagliata è oggetto delle ricostruzioni su cui stanno lavorando le forze dell’ordine. Oltre a L.G. nella Punto c’erano anche A.N. e A.M., entrambi diciottenni. Tutti i ragazzi risiedono a Bovolenta, località verso la quale si stavano dirigendo. Le tre persone ricoverate a Piove di Sacco, dopo le cure e una nottata di osservazione, sono state dimesse. È rimasto invece illeso invece B.S., un uomo di 73 anni, che viaggiava sull’Alfa Romeo Giulietta che seguiva la Seat. È infatti riuscito a frenare e dopo avere incocciato oramai a velocità ridotta le altre due auto, ha finito la sua corsa fuori dalla carreggiata. L’incidente è avvenuto nel tratto di rettilineo denominato via Garibaldi, in corrispondenza dell’ingresso con il centro abitato, dove vige ancora il limite di 50 km/h. La direttrice è rimasta paralizzata per quasi due ore.

 

Il Gazzettino - Domenica 20 marzo
VOLONTARI A PONTELONGO

(N.B.) C'era anche il sindaco Fiorella Canova, armata di ramazza, ieri mattina per l'iniziativa «Puliamo il nostro territorio e i nostri argini», organizzata dal comune di Pontelongo in collaborazione con il Gruppo Protezione Civile locale. " Con tutte le persone di buona volontà e che hanno a cuore il nostro paese e l'habitat in cui viviamo, abbiamo fatto un gran lavoro" afferma Enzo Battisti, assessore alla tutela ambientale. Partito alle 9 dalla sede della Protezione Civile l'esercito di volontari si è diretto poi lungo l'argine del Bacchiglione, provvedendo a raccogliere parecchio materiale che poi verrà destinato all'ecocentro comunale.

 

Il Mattino di Padova - Martedì 29 marzo
L’AUTORIDUZIONE DELLA TARI

PONTELONGO Apre domani a Pontelongo lo sportello Federconsumatori per l’autoriduzione della bolletta dei rifiuti. Nel gennaio scorso i pontelongani hanno pagato al Consorzio Padova Sud oltre 41 mila euro per il deposito cauzionale dei bidoni dei rifiuti, un balzello che però è stato chiesto ingiustamente e che è costato agli utenti dagli 11 ai 60 euro, a seconda del numero dei bidoni consegnati.Federconsumatori apre il proprio sportello nella casa delle associazioni: sarà attivo il mercoledì e il giovedì dalle 10 alle 12 e il venerdì dalle 15 alle 17 fino a venerdì 22 aprile. Chi decidesse di rivolgersi allo sportello per l’autoriduzione della bolletta, dovrà portare con sè la prima bolletta pagata a gennaio dove è indicata la cifra corrisposta per il deposito cauzionale, oltre alla nuova bolletta in arrivo in questi giorni. «L’iniziativa rappresenta la risposta di utenti che rivendicano la dignità di cittadini coscienti dei propri diritti» sottolinea il consigliere comunale di minoranza Roberto Franco, «dopo le sacrosante proteste il Consorzio aveva riconosciuto l’ingiustizia del provvedimento ma ha rinviato il rimborso del “mal tolto” con la terza fattura o con quella del conguaglio di fine anno, godendo così di un prestito gratuito a spese dei cittadini». Franco si fa portavoce della protesta dei cittadini di Ponteongo: «È stato lui stesso ad annullare il pagamento del deposito riconoscendo che era sbagliato» continua il consigliere, «ma nonostante questo ha negato il rimborso in tempi brevi». Ma nel mirino finisce anche il sindaco Fiorella Canova: «Invece di sostenere la richiesta dei suoi cittadini, si vanta, paradossalmente, di aver ottenuto dal Consorzio che il rimborso sia restituito con l’ultima bolletta di conguaglio di fine anno. Peggio del presidente del Consorzio. Beffa e danno per i pontelongani». L’invettiva va anche oltre la questione del deposito cauzionale: «La nostra richiesta è che sia fatta piazza pulita dell’attuale gestione del Consorzio e l’immediata costituzione del Consiglio di Bacino sostenuto dalla Regione» aggiunge il consigliere Franco, «e denunciamo le diseguaglianze tra utenti del territorio: mettendo a confronto i servizi e le tariffe decise dal Consorzio e dal Comune di Pontelongo con i servizi e le tariffe degli utenti di Este, emerge che noi paghiamo in media il 30% in più sul piano tariffario usufruendo di un numero di conferimenti e di servizi inferiore». Elena Livieri

 

Il Mattino di Padova - Giovedì 31 marzo
CORSO DI ARCHITETTURA

PONTELONGO Baby architetti Un corso di architettura dedicato ai bambini dai 5 agli 11 anni che amano progettare, disegnare, colorare, ritagliare e incollare. È la nuova proposta dell'assessorato alla Cultura e della biblioteca comunale. Tre incontri - laboratori (il 7, 14, e 21 aprile) dalle 16.30 alle 18 con Daniela Panizzolo per scoprire le diverse abitazioni nel mondo e come si abita nelle diverse culture. Contributo di 5 euro. Posti limitati. Per info e iscrizioni: biblioteca@comune.pontelongo.pd.it e 049/9776568. (al.ce.)

 

CAMBIO CDA CASA DI RIPOSO "A. GALVAN"
PONTELONGO Cambio della guardia alla casa di riposo “Antonio Galvan”. In attesa della nomina del nuovo Cda, il consiglio, a conclusione del proprio mandato, fa il punto dei risultati ottenuti. «Difficile sintetizzare» esordisce il presidente uscente Donatello Magagnato «il lavoro svolto in questi anni è stato tanto. Certamente la cosa che ci rende più orgogliosi è stato il riconoscimento di eccellenza di secondo livello Efqm. Un risultato importante, che ci vede primeggiare in Italia e competere in Europa. Un successo che certifica la qualità del servizio e dell'organizzazione ed attesta l'efficacia delle strategie di miglioramento messe in campo». Il lavoro di questo mandato si è poi concentrato sulla ricerca di finanziamenti volti a sostenere economicamente interventi importanti di riqualificazione della parte storica della struttura. «Lo scorso dicembre» continua Magagnato «abbiamo approvato la versione esecutiva del progetto per lavori di messa in sicurezza, con demolizione di una porzione della vecchia struttura e la contestuale ricostruzione della cucina e dei locali accessori che ospiteranno la lavanderia, il guardaroba, i magazzini e la camera mortuaria. Alla copertura finanziaria delle opere, cui l'ente farà fronte in gran parte con fondi propri, concorreranno anche il contributo di 300 mila euro concesso dalla Fondazione Cariparo e quello di 130 mila euro deliberato dalla Regione Veneto. I lavori potrebbero essere affidati ed avviati già entro la prossima estate». Altri fondamentali traguardi degli ultimi anni sono stati il riconoscimento di un nucleo di "secondo livello" all'interno della struttura e il mancato ricorso all'aumento delle rette di degenza. «È per noi inoltre motivo di soddisfazione» aggiunge «registrare nella nostra casa di riposo una sempre più crescente e attiva presenza del volontariato, espressione di partecipazione e vicinanza della comunità. Abbiamo incrementato le disponibilità di bilancio per la realizzazione di attività educative e promosso l'organizzazione di convegni aperti alla cittadinanza, momenti di formazione e dibattito per far conoscere ed approfondire temi di estremo interesse e sempre attuali, dall'invecchiamento attivo all'affettività». Le ultime parole sono dedicate ai ringraziamenti. «Un grande grazie» conclude Magagnato «va alla direzione che ci ha sempre supportati in tutte le decisioni». (al.ce.)

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 61    utente sei il visitatore n°2615591 dal 1° gennaio 2010