Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2015 | Novembre 2015

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Amministratore   30/11/2015

Novembre 2015

PadovaOggi - Lunedì 2 novembre
DROGA AI COETANEI ANCHE DAVANTI ALLE SCUOLE: ARRESTATO UN 18ENNE

Studente, residente a Pontelongo. I carabinieri gli hanno stretto le manette ai polsi, sabato sera, durante i festeggiamenti di Halloween. Dopo aver tenuto d'occhio i giovani acquirenti, sono arrivati dritti a lui.

La droga rinvenuta dopo la perquisizione personale al baby pusher di Pontelongo. La droga rinvenuta dopo la perquisizione personale al baby pusher di Pontelongo
Era lo spacciatore dei coetanei. Sabato sera, durante i festeggiamenti di Halloween, i carabinieri hanno stretto le manette ai polsi di un pusher appena diciottenne, studente, italiano di seconda generazione, residente a Pontelongo.

SPACCIATORE DEI COETANEI. Tutto è partito dalla scuola superiore di via Parini a Piove di Sacco, dove il giovene è stato visto cedere dell'hashish a due ragazzi. I militari hanno tenuto d'occhio gli acquirenti, e, tramite loro, sono riusciti ad arrivare al 18enne. In serata, infatti, quest'ultimo è stati visto cedere della droga ad altri 4 giovani del posto. Perquisito, è stato trovato in possesso di 10 grammi di marijuana e di mezzo grammo di hashish, oltre che di un bilancino di precisione. Lo studente è stato arrestato e posto ai domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

 

Il Mattino di Padova - Martedì 3 novembre
STUDENTE VENDE LA DROGA PER LA FESTA TRA MINORENNI

di Elena Livieri PIOVE DI SACCO Si preparavano per un festino di Halloween a base di hashish e marijuana, ma sono incappati nei controlli dei carabinieri: cinque studenti, di cui quattro minorenni, sono stati segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti, mentre un diciottenne è stato arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio. Il blitz dei carabinieri di Piove di Sacco ha preso le mosse sabato mattina da un controllo partito in via Parini, di fronte agli istituti superiori di Piove di Sacco. Da qualche tempo, infatti, i militari monitoravano la zona, proprio nell’ambito di un’operazione antidroga. A metà mattina sono stati fermati due studenti in via Parini, vicino all’ingresso della cittadella scolastica: quello di 15 anni è stato trovato in possesso di 0,5 grammi di hashish e il suo amico, sedicenne, aveva invece 2,3 grammi della stessa sostanza. I due sono finiti in caserma per l’identificazione e se la sono cavata, si fa per dire, con una segnalazione al Prefetto come assuntori. L’operazione dei carabinieri era però solo all’inizio. Da alcune segnalazioni raccolte, infatti, sapevano che altri studenti si stavano preparando per un festino di Halloween, dove fra zucche e ragnatele, però, ci sarebbero state anche dosi di marijuana e hashish. I militari sono così arrivati fino a Pontelongo dove si sono imbattuti in un gruppo di quattro ragazzi, tutti studenti: si tratta di due diciottenni, un quindicenne e un sedicenne, che sono stati identificati: frequentano tutti gli istituti superiori di Piove di Sacco. A quel punto è scattata la perquisizione nell’abitazione di un quinto studente - lui frequenta una scuola di Adria - che vive lì vicino e già da qualche tempo era tenuto sotto controllo dagli uomini dell’Arma. Il fiuto dei carabinieri ha fatto centro: in casa di Nicolò Toomassian hanno trovato 10 grammi di marijuana, divisa in quattro dosi e una dose di hashish da 0,4 grammi, oltre a un bilancino di precisione. Per il diciottenne è scattato l’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sul giovane pesa l’aggravante di vendere la droga anche a molti minorenni. Dopo le formalità nella caserma dell’Arma, per Toomassian il giudice ha disposto gli arresti domiciliari. Dovrà rimanere fra le mura domestiche a disposizione dell’autorità giudiziaria. «Ringrazio ancora una volta i carabinieri per il loro lavoro» ha dichiarato il sindaco di Piove Davide Gianella, «che dimostra una volta di più quanto sia importante agire sul piano della prevenzione, impegno a cui tutte le istituzioni, dal Comune alla scuola, ma anche le famiglie, sono chiamate. È un episodio che non va sottovalutato soprattutto per il coinvolgimento di diversi minori».

 

NOTIZIE IN BREVE
PONTELONGO Festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate Iniziano domani le commemorazioni per la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Alle 9.30, nella chiesa della frazione di Terranova, messa con la partecipazione delle scuole del paese. Alle 11.30, nel Parco della Rimembranza a Pontelongo, alzabandiera con partecipazione delle autorità e dell’associazione Combattenti e Reduci. (al.ce.)

 

Il Mattino di Padova - Mercoledì 4 novembre
MENO ZUCCHERO PRODOTTO MA LA CAMPAGNA È POSITIVA

di Alessandro Cesarato PONTELONGO Una contrazione in volume di circa il 10% rispetto alla programmazione iniziale e un conseguente accorciamento della durata dei giorni di lavorazione dello zuccherificio. Si è conclusa dopo solo 75 giorni la campagna saccarifera, quest’anno condizionata come non mai dal gran caldo. A fine giugno la coltura presentava ottime caratteristiche e lasciava presagire risultati produttivi più elevati, ma il lungo periodo siccitoso e le temperature costantemente superiori alla media hanno parzialmente compromesso il buon raccolto previsto. Tuttavia, nonostante l’andamento climatico sfavorevole, con una produzione pari a circa 240 mila tonnellate di zucchero, Coprob ha ancora una volta superato abbondantemente la propria quota di produzione giuridica. I numeri di questa campagna parlano di una produzione media che si è attestata sulle 58,3 tonnellate di bietole per ettaro con una polarizzazione media di 15 gradi e una produzione di saccarosio pari a 8,75 tonnellate per ettaro. In questa campagna sono state poi confermate le performance positive sotto il profilo energetico e le ottime medie giornaliere di lavorazione bietole, a dimostrazione che gli investimenti effettuati stanno dando i loro frutti a favore della filiera e con benefici evidenti anche per l’ambiente. Risultati positivi sono arrivati dal nuovo scarico automezzi adottato nello stabilimento, che ha sensibilmente agevolato e velocizzato le operazioni di ricevimento del prodotto. «Nella consapevolezza dei sacrifici che abbiamo dovuto sostenere durante la campagna a causa dell’andamento stagionale e per i prezzi bassi dello zucchero e della bietola» afferma Claudio Gallerani, presidente di Coprob «il cda ha deliberato, per la campagna 2016, un aumento del prezzo della barbabietola, confidando su un incremento delle quotazioni di mercato dello zucchero». I nuovi bandi regionali del Psr daranno l’opportunità di intercettare ulteriori risorse a favore della filiera, in una logica di rispetto dell’ambiente e attraverso lo sviluppo di un’agricoltura sempre più sostenibile. «Continueremo a sostenere la necessità di produrre bietole e zucchero in Italia» aggiunge «per garantire la rotazione agraria e l’approvvigionamento di zucchero, valorizzare sempre più il nostro prodotto, strategico per l’economia delle nostre imprese e del territorio. Perciò abbiamo aperto la possibilità di una programmazione triennale anche a quegli agricoltori che non avessero ancora aderito».

 

COLPO DI SONNO ALLA GUIDA SI SCHIANTA CONTRO UN PLATANO
CORREZZOLA Incidente ieri sera verso le 21sulla sr 516 tra Villa del Bosco e Pontelongo. Un colpo di sonno è stato fatale a L.G., idraulico, residente nella vicina frazione, che ha perso il controllo della sua vettura ed è andato a schiantarsi frontalmente contro uno dei platani che costeggia la strada. L'uomo, che viaggiava da solo, proveniva da Villa del Bosco. È stato subito soccorso dall’automobilista che lo seguiva che ha assistito alla scena. All'arrivo dell'ambulanza il ferito, che non ha perso coscienza, è stato portato d'urgenza all'ospedale di Piove di Sacco. Sul posto anche i vigili del fuoco e i carabinieri per i rilievi. La circolazione è rimasta paralizzata per la chiusura totale della strada e si sono formate code in entrambe le direzioni. Le operazioni di recupero della vecchia Cherokee sono durate sino a quasi alle 23 quando la situazione è tornata alla normalità. (al.ce.)

 

PadovaOggi - Mercoledì 4 novembre
FESTIVAL TRIVENETO DEL BACCALÀ, TAPPA AL RISTORANTE LAZZARO 1915 A PONTELONGO
Venerdì 6 novembre, alle ore 20.30, al ristorante Lazzaro 1915 a Pontelongo si terrà la ventiduesima tappa delFestival Triveneto del Baccalà - Trofeo Tagliapietra (www.festivaldelbaccala.it), giunto quest'anno alla sua sesta edizione.
Alla manifestazione, organizzata dalla Dogale Confraternita del Baccalà Mantecato, la Venerabile Confraternita del Baccalà alla Vicentina, la Patavina Confraternita del Baccalà e la Vulnerabile Confraternita dello Stofiss dei Frati, in collaborazione con la Tagliapietra e Figli Srll'azienda importatrice di stoccafisso più prestigiosa del Nord Italia, con sede a Mestre (Venezia), parteciperanno 30 ristoranti del Triveneto per aggiudicarsi il titolo di migliore ricetta a base di baccalà.
Piergiorgio Siviero, lo Chef del ristorante Lazzaro 1915, dovrà preparare, come da regolamento, tre piatti - antipasto, primo, secondo - a base di baccalà. Le ricette dovranno essere originali e innovative e verranno giudicate dagli stessicommensali prima di passare al giudizio del Comitato Organizzatore del Festival.
Il ristorante Lazzaro 1915 gareggerà con le seguenti ricette:
  Antipasto: "pizzaiola": carpaccio di baccalà di fresca salagione, pomodoro e olio all'origano, sfoglia di mozzarella, capperi ed acciuga dolce
  Primo piatto: Carnaroli stagionato con baccalà "latte e menta" mantecato al caciocavallo podolico, finocchio croccante candito all'anice
  Secondo piatto: Baccalà al vapore di alghe, salsa di stoccafisso, polenta croccante, broccoli e radicchio precoce, olive tostate.

«Per la creazione del menù del Festival - spiega lo Chef Piergiorgio Siviero - mi sono ispirato alla storia della mia famiglia, ai tempi della natura, al rispetto del protagonista delle tre portate, ovvero il baccalà».
La finale del Festival Triveneto del Baccalà - Trofeo Tagliapietra si svolgerà il 2 dicembre 2015 alla Tenuta Polvaro di Annone Veneto (Venezia). Una giuria stellata proclamerà la migliore ricetta a base di baccalà, assegnando allo chef vincitore il Trofeo Tagliapietra e un viaggio alle Lofoten, isole norvegesi patria dello stoccafisso.
Il Festival farà ancora tappa in provincia di Padova, venerdì 13 novembre al ristorante Antica Trattoria dei Paccagnella e venerdì 20 novembre al ristorante Antica Trattoria Ballotta.
«Quella del 2014 - afferma Luca Padovani, Presidente del Comitato Organizzatore del Festival - è stata un'edizione che si è contraddistinta per la qualità dei piatti in concorso, ci auguriamo che questa nuova edizione possa alzare le nostre aspettative. I nomi degli chef e dei ristoranti che hanno aderito al progetto sono conosciuti nel Triveneto e alcuni di essi sono stellati. Non ci resta che augurare a tutti i partecipanti buon lavoro».
«In cinque anni - afferma Daniele Tagliapietra, AD dell'omonima azienda di Mestre (Ve) -sono state moltissime le ricette originali a base di baccalà. Sono sicuro che questa nuova edizione sarà capace di alzare le nostre aspettative, con piatti sempre più originali e di altissima qualità».

 

Il Mattino di Padova - Giovedì 5 novembre
IN BREVE

Pontelongo Festival al “Lazzaro” Il ristorante Lazzaro 1915, stellato Michelin, nell’anno del centenario ospita domani sera alle 20,30 la 22^ tappa del Festival triveneto del baccalà. Piergiorgio Siviero metterà in concorso un baccalà alla pizzaiola, un Carnaroli al baccalà “latte e menta” e Baccalà al vapore di alghe.

 

Il Mattino di Padova - Mercoledì 11 novembre
«USL 16 INCORPORI VIA GIUSTINIANI» UN ALTRO PROGETTO PER PADOVA

Nell’infuocato dibattito sul futuro della sanità padovana, spunta un nuovo modello di riorganizzazione. Dopo quello che prevede lo scorporo dell’ospedale Sant’Antonio dall’Usl 16 e la sua fusione con Azienda Ospedaliera e Università (caldeggiato dalla Scuola di Medicina e da una parte della maggioranza), ieri in Regione è stato depositato un progetto di segno opposto. Si tratta dell’emendamento alla legge 23 sulla riforma della sanità veneta (che istituisce l’Azienda Zero) e vuole incorporare Azienda Ospedaliera e Università agli attuali distretti 1 e 3 dell’Usl 16 (città, parte della cintura e zona a sud est della provincia) mantenendo gli ospedali Sant’Antonio e Piove di Sacco. Analoga trasformazione è prevista per Verona. Il primo firmatario è il presidente del gruppo consiliare regionale di Forza Italia Massimiliano Barison, componente della V Commissione sanità; lo hanno sottoscritto Massimo Giorgetti, Elena Donazzan e il capogruppo di Indipendenza Noi Veneto Antonio Guadagnini. Azienda Sanitaria Universitaria. L’incorporazione determinerà la nascita dell’Azienda Sanitaria Universitaria di Padova con un bacino di 377 mila abitanti e dell’Usl provinciale Euganea con 560 mila abitanti. Diciotto i Comuni che vi faranno parte: oltre alla città anche Albignasego, Arzergrande, Brugine, Cadoneghe, Casalserugo, Codevigo, Correzzola, Legnaro, Limena, Maserà, Noventa, Piove di Sacco, Polverara, Ponte San Nicolò, Pontelongo, Sant’Angelo di Piove di Sacco e Saonara. I restanti 86, invece, verranno agganciati all’Euganea insieme alla porzione di Padova facente capo al distretto 2. Gli organi del nuovo soggetto ricalcano quelli dell’Usl: direttore generale, collegio di direzione e collegio sindacale. Obiettivo della riforma. «L’obiettivo è una maggiore integrazione di Azienda e Università col territorio», precisa Barison, «In questo modo si attuerebbe l’integrazione tra i servizi sanitari e quelli sociosanitari. Va superata la divisione in compartimenti stagni, che è innaturale». Proseguono i firmatari: «I benefici saranno molteplici; hanno come comune denominatore quello di mettere al centro della sanità cittadini e territorio, migliorando nella logica della complementarietà i servizi socio sanitari. Il modello riprende la recente riforma sanitaria del Friuli che va nella stessa direzione, cioè quella di mantenere l’eccellenza sanitaria integrandola per con il sistema socio sanitario territoriale e con la medicina di famiglia, perseguendo l’obiettivo di mettere il paziente al centro dell’assistenza e valorizzando così anche le strutture assistenziali come Rsa, strutture intermedie, hospice. L’integrazione oggi è naturale se si pensa che l’assistenza primaria deve essere in stretto rapporto con quella ospedaliera e che oltre il 60% dei ricoveri che effettua l'Azienda Ospedaliera sono a beneficio di residenti dell’attuale Usl 16». Tale modello permetterebbe inoltre, sostengonoi firmatari, di migliorare i conti: l’Azienda è finanziata in base alle prestazioni, l’Usl in base al numero di utenti. «L’integrazione aiuterebbe a far fronte ai bilanci in rosso», assicura Barison. Quanto alla divisione territoriale, i firmatari sottolineano come «vengono mantenuti gli attuali riferimenti distrettuali e l’utenza equamente distribuita tra le due Aziende-Usl, garantendo la continuità territoriale». Le critiche. L’emendamento, che deve essere ancora discusso, ha trovato la contrarietà del Pd: «Improvvisazioni», dice il consigliere regionale Pd Claudio Sinigaglia, componente della V Commissione, «Si tratta di proposte dettate da esigenze di tipo economico, legate alla nuova legge di stabilità che prevede il commissariamento degli enti con bilanci in rosso per più di 10 milioni. Le scelte non si possono fare sulla base di tali criteri, ma per migliorare la qualità dei servizi al cittadino». Sabrina Tomè

 

Il Mattino di Padova - Sabato 14 novembre
«IL PIOVESE NELLA RETE DELL’AZIENDA UNIVERSITARIA»

PONTELONGO «Inserire il Piovese nella rete dei servizi sociali e sanitari di Padova e dell’Azienda universitaria è estremamente interessante. Saranno mantenuti gli attuali riferimenti distrettuali per i cittadini e l’utenza, ma sarà nel contempo data nuova e definitiva dignità al presidio Immacolata Concezione. Una proposta che farà bene al territorio e alle nostre eccellenze». È unanime il parere positivo degli amministratori locali che ieri in municipio hanno dato sostegno al consigliere regionale e componente della commissione sanità, Massimiliano Barison, primo firmatario dell’emendamento che riguarda la riforma della sanità veneta e che propone d’incorporare l’ospedale di Piove di Sacco all’Azienda ospedaliera universitaria. All’incontro hanno partecipato i sindaci di Legnaro Giovanni Bettini, di Codevigo Annunzio Belan, di Pontelongo Fiorella Canova e il capogruppo di Forza Italia a Piove di Sacco Giorgio Zampieri. «Barison» hanno commentato gli amministratori presenti «ha saputo interpretare le attese del territorio e fare squadra con gli amministratori locali. È una iniziativa di qualità che darà prospettive all’ospedale ma anche al tessuto economico locale». Alessandro Cesarato

 

BOCCE, BUSON-BETTIN TRIONFANO DOMANI I MIGLIORI ALLA SACCISICA
PADOVA È il duo padovano composto dal quindicenne Nicola Buson e da Andrea Bettin, a “gustarsi” la vittoria nel 23° Radicchio d’Oro, 1° memorial Sottana , gara regionale di bocce organizzata dal circolo bocce Scorzè con 200 formazioni provenienti da tutto il Veneto. La coppia, portacolori della bocciofila Saccisica 2000 di Pontelongo, si è costituita dal primo di ottobre per cercare di dare nuova e giovane linfa alla società. Domani ci sarà il 2° Memorial Angelo Sciccone, gara regionale di "raffa" che si svilupperà nei bocciodromi della provincia di Padova, ma con le finali presso la società organizzatrice, la Saccisica: saranno al via i migliori giocatori di Veneto, Lombardia ed Emilia. (ma. si.)

 

Il Mattino di Padova - Sabato 14 novembre
INCONTRARE LE ALTRE CULTURE ALUNNI IN VISITA ALLA BIENNALE

PONTELONGO Alunni della scuola primaria “Maria Montessori” in visita alla Biennale d’arte di Venezia: le classi IV e V del plesso scolastico hanno trascorso una giornata alla scoperta di scenari inediti e surreali che hanno permesso loro di dare libero sfogo alla fantasia. Gli alunni di IV hanno visitato la mostra principale lungo le Corderie dell’Arsenale, oltre ad alcune partecipazioni internazionali, come Santa Sede, Turchia e Indonesia dove hanno potuto ammirare le opere ispirate al tema dell’incontro fra diverse culture portatrici di pace e fratellanza. La visita si è conclusa con un laboratorio creativo in cui i bambini si sono cimentati in disegni e puzzle. La classe V ha partecipato al percorso “Totem di carta: laboratorio di monotipia e piccola editoria” ispirato al corpo come figura mitica. Anche in questo caso gli alunni, sempre seguiti dalle loro insegnanti, hanno potuto cimentarsi direttamente con i colori per dar vita a figure fantasiose. «I bambini hanno dimostrato grande interesse per l’arte» è il commento delle insegnanti, «e hanno apprezzato il coinvolgimento diretto nei laboratori creativi. È un’esperienza sicuramente da ripetere». (e.l.)

 

Il Mattino di Padova - Domenica 15 novembre
RESIDENTI ESASPERATI DAL VICINO MOLINO

di Alessandro Cesarato PONTELONGO Qualcuno se n’è già andato, qualcun altro spera di farlo a breve e ha già messo in vendita la propria abitazione, confidando che il valore di mercato non continui a crollare. Chi, solo qualche anno fa, aveva scelto di prendere casa in via Gozzi e in via San Giovanni Battista, era rimasto lusingato dalla tranquillità della posizione e dalla freschezza di un nuovo quartiere in fase di costruzione. Oggi gli scenari sono diversi e il quartiere vive in un’atmosfera di palpabile tensione. Tutto a causa del nuovo insediamento del Molino Rossetto che ha spostato parte della sua produzione dalla storica sede di via Indipendenza a un’area proprio a ridosso di case e villette. «La situazione è diventata insostenibile» denuncia un folto gruppo di residenti «per il livello di inquinamento sia acustico che delle polveri». La storica azienda di farine, con un accordo programmatico stipulato con il Comune, sta progressivamente spostando la sua produzione in un’area che precedentemente era stata destinata a un futuro insediamento residenziale. Il nuovo stabilimento sostituirebbe quello centenario di via Indipendenza, nato a ridosso del Bacchiglione, che sarebbe demolito e l’area destinata a nuove abitazioni. Ora a dividere il quartiere dal nuovo stabilimento c’è solo un’alta siepe. «Abbiamo trascorso un’estate barricati in casa» raccontano i residenti «perché il rumore dei macchinari, che funzionano a tutte le ore, è a tratti insostenibile». Ciò che spaventa maggiormente chi abita da queste parti sono però le polveri sottili emesse dalle lavorazioni. Non solo quelle che si depositano su davanzali e terrazze, ma soprattutto quelle che vengono inevitabilmente respirate. «C’è poi il problema del traffico pesante» continuano «dei camion e dei trattori che si spostano da uno stabilimento all’altro, e del via vai delle macchine operatrici utilizzate nel cantiere in costruzione». I residenti chiederebbero innanzitutto, come minimo, l’installazione di barriere antirumore per potere almeno dormire la notte. «Siamo abbandonati a noi stessi» constatano amaramente «perché nessuno, neppure l’amministrazione, vuole ascoltare i disagi da noi sofferti. Non ce l’abbiamo con l’azienda» concludono «ma riteniamo che per prima cosa vada programmato uno sviluppo che sia compatibile con la vita del quartiere, tutelando la sicurezza e la salute dei suoi residenti».

 

Il Mattino di Padova - Mercoledì 18 novembre
IN BREVE

Pontelongo. Stasera fiaccolata contro il terrore «La luce annulla il buio». È questo il moto che animerà la fiaccolata che si terrà in paese questa sera in memoria delle vittime del terrorismo alla luce degli attentati di Parigi dello scorso fine settimana. Ad organizzarla è il Comune insieme alla parrocchia di Sant’Andrea Apostolo. Sarà una fiaccolata silenziosa, a cui la cittadinanza è invita a partecipare. Il ritrovo è alle 20.45 davanti al piazzale della chiesa. Da qui la fiaccolata attraverserà la via principale del paese e dopo avere attraversato il ponte sul Bacchiglione, raggiungerà largo Cavalieri di Vittorio Veneto. Agna. Messaggi di pace in inglese e francese. Una fiaccolata per le vie del paese per ricordare le vittime del terrorismo, dalla Francia al resto del mondo. Trecento persone hanno sfilato in silenzio per le vie del paese per dire no ad ogni atto di barbarie e ad ogni forma di violenza. I parroci hanno don Luca e don Raffaele hanno letto una preghiera di pace sia in italiano che in inglese mentre il sindaco Gianluca Piva ha deposto il tricolore francese sulla corona ai piedi della colonna con la statua mariana.


IN BREVE
Sono quattro, agguerriti e determinati a fare bene: sono in partenza per il Sudafrica, per l'evento sportivo più importante dell'anno. Venerdì prossimo quattro atleti dell'Aspea Padova si imbarcheranno alla volta di Bloemfontein, in Sudafrica, dove ad attenderli ci sono i Campionati mondiali Iadds di atletica leggera. I “quattro moschettieri” sono Michele Zugno, Stefano Lucato, Giulia Pertile e Roberto Casarin, accompagnati da Lucia Bano, tecnico nazionale Fisdir. Dovranno difendere le medaglie vinte agli ultimi Campionati europei. automobilismo Finali Lamborghini Agostini a Sebring A distanza di quasi un mese dall’appuntamento del Mugello, in cui ha conquistato il titolo 2015 della Carrera Cup Italia, Riccardo Agostini si accinge a fare il proprio debutto nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa, in occasione del sesto e conclusivo round del monomarca riservato alle Huracán Super Trofeo che si disputerà questa settimana sul circuito di Sebring, in Florida. Il pilota padovano, che per l’occasione farà la sua prima apparizione in assoluto al volante della vettura della casa di Sant’Agata Bolognese, si presenterà al via con il team Antonelli Motorsport. arti marziali Sette ori padovani al Trofeo Karate Ottima prestazione degli atleti padovani nella terza tappa del Trofeo Veneto di karate , che si è disputata a Ponte di Piave (Treviso) per l’organizzazione della locale società Academy e del Comitato regionale Fijlkam. Al via oltre cinquecento atleti, suddivisi nelle prove di Kata e Kumite, provenienti da sette regioni. Per i portacolori padovani sette medaglie d’oro, quattro d’argento e sette di bronzo. Questi gli atleti che sono saliti sul gradino più alto del podio: Matteo Magagna esordienti A (Sen Shin Kai Padova) , Rachele Simeoni cadetti, Dejan Gacic cadetti, Alice Capuzzo esordienti A , Rachele Simeoni juniores, Andrea Biasiolo seniores, Leonardo Lazzaretti esordienti A (tutti del Karate Do Noventa). bocce raffa Memorial Sciccone s’impongono i rodigini Al 2° Memorial Angelo Sciccone , gara regionale di bocce " raffa" a coppie organizzata dalla Saccisica di Pontelongo, valida per il premio regionale Fib, con 88 formazioni al via, la vittoria è andata ai rodigini Grigoletto e Sacchetto della società Granzette che nella finale hanno superato per 12 a 3 i portacolori della società organizzatrice. Classifica finale: 1. Paolo Grigoletto, Tazio Sacchetto (Granzette Rovigo); 2. Gaetano Casotto, Bruno Ferretto ( Saccisica 2000); 3. Rudi Anceschi, Rito Pellizzari (Serenissima Venezia), e Stefano Pradella, Filippo Saladino (Antenore Primavera Padova).

 

La Piazza Web - Mercoledì 18 novembre
PONTELONGO, BILANCIO POSITIVO PER LA PRODUZIONE DELLO ZUCCHERO, MA CON QUALCHE OMBRA

Una contrazione in volume di circa il 10% rispetto alla programmazione iniziale e un conseguente accorciamento della durata dei giorni di lavorazione dello zuccherificio. Si è conclusa dopo solo 75 giorni la campagna saccarifera, quest’anno condizionata come non mai dal gran caldo. A fine giugno la coltura presentava, infatti, ottime caratteristiche e lasciava presagire risultati produttivi più elevati, ma il lungo periodo siccitoso e le temperature costantemente superiori alla media hanno parzialmente compromesso il buon raccolto previsto.
Tuttavia, nonostante l’andamento climatico sfavorevole, con una produzione pari a circa 240 mila tonnellate di zucchero, Coprob ha ancora una volta superato abbondantemente la propria quota di produzione giuridica. I numeri di questa campagna parlano di una produzione media che si è attestata sulle 58,3 tonnellate di bietole per ettaro con una polarizzazione media di 15 gradi e una produzione di saccarosio pari a 8,75 tonnellate per ettaro. In questa campagna sono state poi confermate le performance positive sotto il profilo energetico e le ottime medie giornaliere di lavorazione bietole, a dimostrazione che gli investimenti effettuati stanno dando i loro frutti a favore della filiera e con benefici evidenti anche per l’ambiente.
Risultati positivi sono arrivati anche dal nuovo scarico automezzi adottato nello stabilimento, che ha sensibilmente agevolato e velocizzato le operazioni di ricevimento del prodotto, diminuendo nettamente le code degli autoveicoli e riducendo le ore necessarie per lo scarico. “Nella consapevolezza dei sacrifici che abbiamo dovuto sostenere durante la campagna a causa dell’andamento stagionale e per i prezzi bassi dello zucchero e della bietola – afferma Claudio Gallerani, presidente di Coprob – il cda ha deliberato, per la campagna 2016, un aumento del prezzo della barbabietola, confidando su un incremento delle quotazioni di mercato dello zucchero”. A novembre, tra l’altro, i nuovi bandi regionali del Psr daranno l’opportunità di intercettare ulteriori risorse finanziarie a favore della filiera, in una logica di rispetto dell’ambiente e attraverso lo sviluppo di un’agricoltura sempre più sostenibile.
“Continueremo a sostenere con forza la necessità di produrre bietole e zucchero in Italia – aggiunge Gallerani – per garantire la rotazione agraria e l’approvvigionamento di zucchero, valorizzare sempre più il nostro prodotto, strategico per l’economia delle nostre imprese e del territorio. Per questo motivo abbiamo aperto la possibilità di una programmazione triennale anche a quegli agricoltori che non avessero ancora aderito”. Alessandro Cesarato

 

Il Mattino di Padova - Giovedì 19 novembre
BANDO COMUNALE A PONTELONGO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI

PONTELONGO Ci sarà tempo sino al prossimo 4 dicembre per partecipare al bando pubblico per la concessione in uso degli impianti sportivi e degli spazi di ristorazione all’interno della ex Casa del fascio in via Villa del Bosco. Il bando comunale riguarda l’imponente e storica edificio, suddiviso attualmente in tre unità: il bocciodromo, la zona adibita alla ristorazione e quella riservata alla residenza di servizio. Ci sono poi il campo da calcio per le gare ufficiali, con altri due terreni adibiti agli allenamenti, due campi da beach volley, una tenso-struttura per il tennis e il calcio a cinque, una palestra polivalente per la pallavolo e il basket, oltre a un’ampia zona verde a servizio di tutti gli impianti. L’aggiudicazione avverrà in base al criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, con l’assegnazione di punteggi da parte di una commissione giudicatrice. L’apertura dei plichi è prevista alle 9.30 del 17 dicembre. Sono ammessi a partecipare società sportive, associazioni, parrocchie e ristoranti. Il bando è disponibile sul sito www.comune.pontelongo.pd.it. (al.ce.)

 

Il Mattino di Padova - Venerdì 20 novembre
IN BREVE

PONTELONGO Grande Guerra Al museo GeSTA di largo Cavalieri di Vittorio Veneto prosegue il calendario degli eventi legati al centenario della Grande Guerra. Questa sera alle 21 conferenza sul tema “Breve storia dei recuperanti” con Lisa Bregantin e Vito Noiato.

 

Il Mattino di Padova - Sabato 21 novembre
IN BREVE
PONTELONGO In ricordo di Cechov Anton Cechov stasera protagonista a villa Foscarini Erizzo. Appuntamento alle 20.45 in municipio con le opere dello scrittore e drammaturgo russo. In scena “Proposta di matrimonio”, commedia brillante, e il drammatico atto unico “Il canto del cigno”. “La serata Cechoviana” è organizzata dall’associazione “Il caffè letterario del Pedrocchi” in collaborazione con la compagnia “Gli inesistenti – Teatro filosofico di Padova”. Ingresso libero. (al.ce.)

 

ANDREA BOZZATO COGLIE IL BIS AL PREMIO MONTEGRANDE
ROVOLON Andrea Bozzato mette a segno il bis. Il ventottenne chef capo brigata al Mestis Ristorante&Steakhouse di San Pietro in Gu ha vinto la decima edizione del “Premio Montegrande” riservato ai cuochi Under 30 e quest’anno dedicato alla pasticceria. Lo chef piovese che ha presentato il dessert “Venezia e dintorni”, nel 2009 si era aggiudicato il Premio con il pesce azzurro. Dopo quel successo gli si sono presentate svariate importanti esperienze in locali di grande prestigio a partire dall’Hotel Danieli di Venezia fino al In De Wulf in Belgio e al Lazzaro 1915 di Pontelongo. Nelle cucine del Montegrande Bozzato è stato affiancato dal giovanissimo aiutante Nicola Brigato. Il secondo posto è andato a Enrico Magro, 25 anni, chef pasticcere dell’hotel Bristol Buja di Abano Terme con il dolce “Il blu dipinto d’autunno”. Sul podio anche Diego Lazzarin, chef pasticciere pure al Mestis di San Pietro in Gù con il piatto “Do maroni”. I giovani chef pasticceri padovani hanno lasciato poco ai colleghi arrivati dalle altre province del Veneto. Il bellunese Raffaele Minute dell’hotel Cavallino Bianco di Ortisei (Bz) si è aggiudicato il riconoscimento per il piatto più bello. Davide Ferrante della pasticceria Dolci Passioni di Selvazzano ha vinto invece il premio alla memoria di Franco Valentini. Un riconoscimento speciale è stato assegnato anche allo studente Nicola Vecchiato della classe V pasticceria dell’Istituto Alberghiero Musatti di Dolo. Le premiazioni si sono tenute giovedì sera nel corso di una cena di gala che ha visto come ospiti il maestro Luigi Biasetto, stella della pasticceria internazionale e giudice del talent show di Rai2 “Il più Grande Pasticcere” e il vicentino Diego Crosara più volte sul podio di concorsi internazionali di pasticceria. (g.b.)

 

Il Mattino di Padova - Martedì 24 novembre
IN BREVE

PONTELONGO Cento candeline per Dolores Michelotto. Grande festa ieri al ristorante Lazzaro 1915 per nonna Dolores che ha ricevuto gli auguri anche del sindaco Fiorella Canova e del parroco don Aldo Manfrin. Dolores, ancora in grande forma, fa parte della famiglia Michelotto, nota per la sua tradizione nel commercio. Insieme al fratello Angelo, che di anni ne ha 94, ha gestito il negozio di alimentari in via Roma, ora portato avanti dal nipote Paolo. La festa è stata organizzata dai commercianti locali. (al.ce.)

 

Il Mattino di Padova - Mercoledì 25 novembre
FESTIVAL DELLA DOLCEZZA A PONTELONGO

Il programma prevede proposte culturali, didattiche e ludiche di vario tipo, rassegne e mostre mercato di vari prodotti.
Domenica 29 novembre: festa delle associazioni di volontariato, mercato ambulante, raduno nazionale di collezionisti di bustine di zucchero, visita allo zuccherificio, trattori d'epoca.
Lunedì 30 novembre: antica fiera franca di sant'Andrea, fiera di animali, esposizione di macchine agricole, trattori d'epoca, mostra mercato di prodotti tipici.
Domenica 6 dicembre - festa della dolcezza: visita allo zuccherificio e molino, mostre e spettacoli di vario genere, marcia podistica, laboratori per piccoli pasticceri, concorso dolci, mostra mercato di prodotti dolciari.
Tra i servizi offerti: luna park, mercatino di prodotti tipici , mostra artistica, mostra attività produttive/artigianato/realtà contadina, pesca di beneficenza/mercatino della solidarietà, spettacoli/ animazione, stand gastronomico. www.prolocopontelongo.it

 

Il Mattino di Padova - Domenica 29 novembre
PELLEGRINAGGI E VIA CRUCIS, IL CALENDARIO

Nel ricordare che il territorio della Diocesi Padovana non corrisponde con quello amministrativo dela Provinncia ma prosegue nel Vicentino con Asiago e l’Altopiano, nle Veneziano con Dolo, nel Trevisgiano con VAldobbiadene, i I pellegrinaggi vicariali avranno il seguente calendario. Domenica 14 febbraio, vicariati: Abano Terme, Campagna Lupia, Piove di Sacco, San Giorgio delle Pertiche, Vigonovo. Domenica 21 febbraio, vicariati: Arzergrande, Caltrano, Legnaro, Maserà, Montegalda, Pontelongo, Villanova. Domenica 28 febbraio, vicariati: Agna, Crespano del Grappa, Dolo, Lusiana, Monselice, Quero-Valdobbiadene, Vigodarzere. Domenica 6 marzo, vicariati: Cittadella, Este, Lozzo Atestino, Selvazzano, Teolo, Valstagna-Fonzaso, Villa Estense-Stanghella. Domenica 13 marzo, vicariati: Asiago, Conselve, Limena, Montagnana, Thiene, Vigonza.In queste domeniche l’appuntamento è alle 15.30 in piazza Duomo a Padova, cui seguirà la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Claudio alle 16. Altri appuntamenti “giubilari” sono i seguenti: Martedì 1 marzo, la Via Crucis attorno alle mura del Carcere, con una rappresentanza dalle parrocchie, offrendo l’opportunità ai detenuti di accompagnarla dalle celle. Venerdì 11 marzo, la Via crucis cittadina a Padova. Domenica delle Palme 20 marzo, il Giubileo per i ragazzi. Sabato 18 giugno, il Giubileo dei giovani, in vista della Giornata mondiale delle gioventù Domenica 8 maggio, il Giubileo per le famiglie, in occasione del Convegno diocesano delle famiglie. Martedì 11 ottobre, una celebrazione della riconciliazione in un luogo adeguato presso il carcere, in vista del Giubileo delle Carceri, indetto da papa Francesco per il 6 novembre 2016.

 

Il Mattino di Padova - Lunedì 30 novembre
FESTA DELLA DOLCEZZA A PONTELONGO BANCARELLE IN CITTÀ

In quest’ultima domenica di novembre si pattina, si possono assaggiare specialità tirolesi, e non solo, tra le centinaia di bancarelle arrivate in centro e in alcuni paesi della provincia si possono scegliere i primi regali, e poi resta la tradizione con la festa “dolce” di Pontelongo capitale dello zuccherro bianco, e qualche sagra autunnale. È decisamente Natale a Padova, le luminarie da qualche giorno regalano la giusta atmosfera, e poi ci sono le casette e le bancarelle in corso Emanuele Filiberto e via Verdi (dalle 9 alle 20) con proposte eno-gastronomiche che arrivano dall’Alto Adige, pane e formaggi, confetture, salami, artigianato italiano e internazionale. La novità di questo fine settimana è l’apertura del Villaggio di Babbo Natale in piazza Eremitani tra le casette di legno con prodotti enogastronomici altoatesini, austriaci e svizzeri, la giostra con i cavalli e la pista di pattinaggio su ghiaccio. Sarà anche un Natale sportivo: in piazza Rabin (ex Foro Boario in Prato)è stata allestita una grande pista di pattinaggio su ghiaccio e una pista per il bob, a cui si aggiungono 10 casette di legno, spettacoli on ice e un mega camion in stile Usa, che si trasformerà in palcoscenico. Si accendono le luci anche a Cittadella, oggi alle 17.30 in piazza Pierobon ci sarà l’accensione dell'Albero di Natale, con la presenza della Banda Ciro Bianchi e dei bambini delle scuole materne ed elementari del cittadellese. In piazza della Memoria a Fossona di Cervarese Santa Croce vengono allestiti i mercatini natalizi e una serie di iniziative. Oltre alle esposizioni artistiche create da scuole e associazioni, nel pomeriggio ci sarà il trucca-bambini natalizio e l’animazione a cura della Terra degli Asini. In programma anche la lotteria e musica. Ultima domenica di apertura, prima della pausa invernale, al Castello di San Pelagio di Due Carrare. Alle 15.30 sarà visitabile l'antica cucina del castello per una lettura animata e laboratorio creativo. Giornata dedicata a grandi e piccini, per scoprire le leggende di un antico edificio popolato di innocui fantasmini e strane presenze, al Castello del Catajo di Battaglia Terme. Il laboratorio apre alle 14.30 e serve la prenotazione al 049 9100411 - 329 8391663. Continua il Festival della dolcezza a Pontelongo. Questa mattina inaugurano la mostra del Tempo Libero e quella del modellismo rurale e fotografica “Frammenti di cita rurale”, a Villa Foscarini Erizzo. In programma durante la giornata il decimo raduno dei collezionisti di bustine di zucchero, l’esposizione di trattori d’epoca, la sfilata figuranti con costumi della Prima Guerra Mondiale. Nel pomeriggio, alle 14.45, viene organizzato il laboratorio per bambini e si aggireranno per il centro gli artisti di strada. In via Mazzini vengono allestiti il mercato e l’esposizione di animali da cortile. Ad Anguillara Veneta c’è la Sagra di Sant’Andrea con luna park, bancarelle, mercatino della Caritas e dei prodotti tipici, e ancora pesca di beneficenza e stand gastronomico. Erika Bollettin

 

FIERA FRANCA DI SANT’ANDREA TUTTO IL GIORNO A PONTELONGO
PONTELONGO Oggi giornata dedicata alla tradizionale fiera franca di Sant’Andrea. In mattinata fiera degli animali, mercato ambulante, rassegna prodotti biologici ed esposizione di macchine agricole. Alle 15.30, nella palestra delle scuole di largo Cavalieri di Vittorio Veneto, spettacolo teatrale “Novecento” con Gioele Peccenini. Per tutta la manifestazione saranno aperti il museo GeSTA, la mostra mercato del libro, la mostra del tempo libero e quella fotografica. Stand gastronomico e zucchero filato per tutti. (al.ce.)


IN DUEMILA AD ARRE INONDATI DI POLENTA
ARRE Ieri mattina a riscaldare l’atmosfera all’interno della corte di Palazzo Papafava, nel centro di Arre, dov’è partita la quinta edizione della marcia “Dee Barchesse”, c’era una sorta di betoniera del tipo di quelle vengono usate nei cantieri edili. La macchina ha continuato per ore a sfornare della fumante polenta che gli organizzatori della corsa (Pro loco e Podisti dee Barchesse) hanno offerto ai runners condita con i funghi. L’appuntamento di Arre, al quale hanno partecipato 550 singoli e circa 1500 affiliati ai gruppi, per un totale di effettivi intorno ai 2.000, non ha voluto essere da meno di quelli delle scorse domeniche a Bangoli di Sopra e Anguillara Veneta dove i podisti ai ristori hanno trovato di tutto. Dagli gnocchi ai dolci con le patate americane, alle bruschette. «L’idea della polenta e funghi che è stata un successo. Ieri mattina vista la temperatura piuttosto rigida c’è stata anche una grande richiesta di tè caldo e vin brulè», fa sapere Stefano Boccorado del gruppo Dee Barchesse. Con i tre percorsi di 6, 13 e 19 chilometri i marciatori hanno attraversato Conselve, Arzercavalli, Terrassa Padovana e Ponte Casale. Ben 55 le società che hanno aderito a questo appuntamento dei calendari provinciali Marciapadova e Fiasp. Sul gradino più alto del podio è salito il Gs Voltabarozzo seguito dal Rain Runner di Piove di Sacco e dal Gpds Albignasego. Spostata all’8 dicembre la “Fra sucaro e farina”. La quarta edizione della marcia “Fra sucaro e farina” organizzata a Pontelongo per domenica 6 dicembre, è stata spostata a martedì 8 dicembre. La manifestazione di 7, 14 e 21 chilometri partirà dalle ore 8.30 alle ore 9.30 dal Largo Cavalieri di Vittorio Veneto. Info: 347 0040688 (Davide Biscaro). (g.b.)


IN BREVE
Team Quality Fondriest squadra Spettacolare nn Stagione ciclistica 2015 corsa ad alti livelli dai portacolori del Team Quality Fondriest, che ha in Dino Milani il grande trascinatore. Riconfermati in blocco tutti i corridori. Ben 46 i podi, con Gianni Fabris, Fabrizio Zambello, Nicola Vanin, Michele Fusari, Nicola Medici, Paolo Berto, Rino Carrai, Ivan Pasquato, Andrea Toderini, Federico Compagno e Nicola Salin, maglia di campione triveneto di seconda serie a Bastia di Rovolon. A questi bisogna aggiungere 160 piazzamenti fra i primi dieci anche con Gianluca De Rossi, Tomas Donò, Alex Candian. Due vittorie per Gianni Fabris a S.Eufemia di Borgoricco e Vigonovo; altre due per Fabrizio Zambello a Camponogara e Rivà di Rovigo; successo di Michele Fusari a S.Ambrogio di Trebaseleghe; Nicola Vanin primo classificato a S.Stino di Livenza (Tv) e Nicola Vanin è salito sul gradino più alto del podio a S.Stino di Livenza nel trevigiano. tutti gli Appuntamenti con le Feste sociali nnMomento di feste sociali e in questo week-end ce ne sono per tutti i gusti. Le società interessate intendono premiare i portacolori che si sono resi protagonisti durante la stagione. Venerdì 4 dicembre la festa dell'Acsi sezione ciclismo padovano, che accomuna circa 2000 tesserati. L'appuntamento è fissato dalle ore 21 in un ristorante sui colli Euganei di Rovolon. Il giorno dopo, sabato, è l'Asd Scat Battaglia Terme, che si ritrova con i suoi portacolori, famigliari e amici, in un tipico ristorante locale dalle ore 20. Domenica, un festeggiamento importante, l'anniversario dei 40 anni di ciclismo per l'Asd Arteselle di Solesino, che ha dato appuntamento ai soci dalle ore 12.30 in un rinomato ristorante sui colli Euganei. Sempre domenica, il Team Este Bike Zordan, rimane nella Bassa Padovana ed ha dato appuntamento ai suoi portacolori in un ristorante di Ospedaletto Euganeo dalle ore 12.30. Ancora domenica è il GsC.Campagnolese che ha preferito ritrovarsi per la tradizionale festa sociale in una trattoria di Pontelongo con lo stesso orario, alle 12.30. La Sc Casalserugo spegne 40 candeline nnUn bel traguardo ha festeggiato quest'anno la Società Ciclisti Casalserugo, gruppo tra i più anziani della provincia e con un direttivo giovane con tante iniziative che è formato dal presidente Francesco Zaggia, con vice-presidente Federico Nicolè, segretario Flavio Baldin e dai consiglieri Michele Paccagnella, Massimo Stievano, Riccardo Rinuncini, Vincenzo Martena, Vilmer Biolo, Niveo Piovan e Gianluca Faggin.

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 45    utente sei il visitatore n°2616334 dal 1° gennaio 2010