Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2014 | Luglio 2014

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Amministratore   29/09/2014

Luglio 2014

 

Il Mattino di Padova - Giovedì 31 luglio 2014
Comincia la campagna saccarifera - Da oggi lo zuccherificio di Pontelongo riceverà le barbabietole dai produttori.
.
PONTELONGO Durerà almeno ottanta giorni la campagna saccarifera che si appresta a cominciare. Lo zuccherificio, in funzione da più di un secolo, inizierà, infatti, a ricevere le barbabietole proprio oggi. Secondo i dati della Coprob, la Cooperativa produttori bieticoli, oltre 4.300 (di cui 3.230 rappresentate da soci della cooperativa) aziende agricole emiliano - romagnole e venete conferiranno agli stabilimenti di Minerbio (Bologna) e Pontelongo oltre 2 milioni di tonnellate di bietole, coltivate su più di 33 mila ettari. «I soci bieticoltori hanno risposto molto bene» afferma Claudio Gallerani, presidente di Coprob, «confermando ancora una volta la propria fiducia nella cooperativa. Siamo convinti che la produttività agricola attesa garantirà nuovamente la piena soddisfazione dei nostri agricoltori. Le buone premesse climatiche consentono» continua Gallerani «di stimare una produzione di zucchero record in un anno che si delinea decisivo per le prospettive della filiera nazionale e per la permanenza in Italia di una coltura fondamentale per la rotazione agraria come la bietola». A questo proposito Coprob ha avviato proprio alla vigilia della campagna saccarifera la proposta di una nuova programmazione triennale di coltivazione di bietole. «Intendiamo difendere quello che abbiamo costruito in questi anni» conclude il presidente di Coprob «per salvaguardare la bietola nelle nostre aziende. Programmare adesso per il prossimo triennio la coltivazione dei nostri 33-35 mila ettari di bietole significa dare certezza di stabilità ai nostri zuccherifici, ai collaboratori e all’indotto nonché ai clienti che utilizzano il nostro zucchero». Una programmazione del futuro che passa anche attraverso una dolorosa riorganizzazione aziendale. Sono stati, infatti, confermati i tagli per 34 lavoratori avventizi paventati nelle scorse settimane. Nessun ripensamento da parte di Coprob, nonostante la presa di posizione dei sindacati e l’interessamento dell’amministrazione comunale.
Alessandro Cesarato
-

Il Mattino di Padova – Martedì 29 Luglio 2014
Oggi convegno sul settore bieticolo.
.
PIOVE DI SACCO A pochi giorni dall’apertura della stagione allo zuccherificio di Pontelongo, Coldiretti Veneto ha organizzato per questa mattina a partire dalle 10 nella sala convegni della Bcc in via Valerio un convegno sul tema del settore bieticolo e saccarifero, legato alla Politica agricola comunitaria. Grazie agli effetti del prossimo Programma di sviluppo rurale, infatti, il comparto potrà rientrare a pieno titolo nelle misure che favoriscono la sostenibilità ambientale delle produzioni agricole. A illustrare contenuti e proiezioni future sarà il responsabile dell’area ambiente e territorio Manuel Benincà, insieme al presidente di Co.Pro.Bi Claudio Gallerani. L’introduzione ai lavori è affidata al presidente di Coldiretti Veneto Giorgio Piazza mentre la chiusura è a cura del vicepresidente confederale Mauro Tonello, moderatore dell’incontro il direttore Pietro Piccioni. Sono previsti pagamenti per ettaro aggiuntivi ai bieticoltori anticipa Piazza, che ottimizzano le concimazioni e l’uso dell’acqua per l’irrigazione, così da preservare la risorsa idrica a livelli quantitativi e qualitativi adeguati. In tal modo si potranno ammortizzare gli effetti negativi prodotti dalla normativa sugli aiuti diretti, dando quindi nuove prospettive a questa realtà che anche in Veneto rappresenta in termini economici e occupazionali una posizione rilevante per il sistema agroalimentare.
(e.l.)
-
Il Mattino di Padova – Martedì 29 Luglio 2014
Oggi convegno sul settore bieticolo.
.
PIOVE DI SACCO A pochi giorni dall’apertura della stagione allo zuccherificio di Pontelongo, Coldiretti Veneto ha organizzato per questa mattina a partire dalle 10 nella sala convegni della Bcc in via Valerio un convegno sul tema del settore bieticolo e saccarifero, legato alla Politica agricola comunitaria. Grazie agli effetti del prossimo Programma di sviluppo rurale, infatti, il comparto potrà rientrare a pieno titolo nelle misure che favoriscono la sostenibilità ambientale delle produzioni agricole. A illustrare contenuti e proiezioni future sarà il responsabile dell’area ambiente e territorio Manuel Benincà, insieme al presidente di Co.Pro.Bi Claudio Gallerani. L’introduzione ai lavori è affidata al presidente di Coldiretti Veneto Giorgio Piazza mentre la chiusura è a cura del vicepresidente confederale Mauro Tonello, moderatore dell’incontro il direttore Pietro Piccioni. Sono previsti pagamenti per ettaro aggiuntivi ai bieticoltori anticipa Piazza, che ottimizzano le concimazioni e l’uso dell’acqua per l’irrigazione, così da preservare la risorsa idrica a livelli quantitativi e qualitativi adeguati. In tal modo si potranno ammortizzare gli effetti negativi prodotti dalla normativa sugli aiuti diretti, dando quindi nuove prospettive a questa realtà che anche in Veneto rappresenta in termini economici e occupazionali una posizione rilevante per il sistema agroalimentare.
(e.l.)
-
Il Mattino di Padova - Lunedì 28 Luglio 2014,
Nove Sindaci uniti per il Progetto Saccisica.
.
PIOVE DI SACCO Nasce la Conferenza dei sindaci della Saccisica, un organo unitario per i nove Comuni del’area per programmare il futuro del territorio e dei servizi. Vi aderiscono Piove di Sacco, Arzergrande, Brugine, Codevigo, Correzzola, Legnaro, Polverara, Pontelongo e Sant’Angelo. Si tratta di una realtà a costo zero, senza capitoli di spesa sottolinea il sindaco di Piove di Sacco, Davide Gianella, eletto presidente della Conferenza per il prossimo triennio, rappresenta un primo passo per andare a qualificare un territorio come la Saccisica, con un organo unitario di condivisione e lavoro in rete fra amministrazioni pubbliche, sui principali temi intercomunali. Non è sicuramente un punto di arrivo, ma un bel punto di partenza. Lo statuto della Conferenza dei sindaci sarà approvato in tutti i consigli comunali: Lo scopo è che vi sia sin da subito la più ampia partecipazione conferma Gianella, coinvolgendo i consigli comunali quali massimi organi di rappresentanza politica locale. Le sinergie, gli accordi di rete e di programma saranno il futuro, rappresentano la possibilità di fare squadra per trovare occasioni di sviluppo per tutto il nostro territorio. Le funzioni della Conferenza dei sindaci sono numerose: Individua gli obiettivi strategici per lo sviluppo socio economico, analizza le tematiche di interesse e le problematiche delle comunità locali, comprese quelle relative ai servizi di pubblica utilità? si legge nello statuto, promuove la coerenza generale dei programmi e delle azioni di tutte le pubbliche amministrazioni operanti sul territorio, promuove la concertazione e il coordinamento degli interventi da candidare all’ottenimento di benefici finanziari pubblici, è sede di raccordo politico, strategico e funzionale per l’ottimale ed efficace svolgimento delle funzioni e dei servizi comunali, anche con riguardo alle gestioni associate, definisce posizioni comuni delle amministrazioni all’interno dei processi di programmazione socio-sanitaria regionale e relativi piani o misure di attuazione. Sede e presidente sono in capo al Comune di Piove di Sacco per i primi tre anni, anche se la Conferenza potrà essere convocata anche negli altri Comuni. Non è lo strumento di Piove di Sacco conclude Gianella, ma della Saccisica, a servizio di tutti i suoi cittadini, e di tutti i suoi amministratori, per il bene comune.
di Elena Livieri
-
Il Mattino di Padova - Domenica 27 Luglio 2014,
.
PONTELONGO Commemorazione Si ricorda oggi l’inizio della Prima guerra mondiale. Questa sera alle 19 cerimonia commemorativa davanti al monumento dei Caduti. L’amministrazione invita la cittadinanza a esporre il tricolore.
(al.ce.)
-
viaemilianet.it - Venerdì 25 Luglio 2014,
Coprob, bene la campagna saccarifera.
.
Coprob, il principale produttore di zucchero 100% italiano garantito da una filiera certificata (l’unica cooperativa), avvia la campagna bieticolo-saccarifera che parte il 25 luglio nello stabilimento di Minerbio (BO) e il 1° agosto a Pontelongo (PD). Complessivamente, i due zuccherifici saranno chiamati a lavorare oltre 2 milioni di tonnellate di barbabietole provenienti da 33.000 ettari coltivati da più di 4.350 aziende emiliano romagnole e venete (di cui 3.230 rappresentate da soci della Cooperativa). “I soci bieticoltori hanno risposto molto bene” – afferma Claudio Gallerani, Presidente di COPROB – “confermando ancora una volta la propria fiducia nella Cooperativa; siamo convinti che la produttività agricola attesa garantirà nuovamente la piena soddisfazione dei nostri agricoltori”. Le buone premesse climatiche consentono, infatti, di stimare una produzione di zucchero record in un anno che si delinea decisivo per le prospettive della filiera nazionale e per la permanenza in Italia di una coltura fondamentale per la rotazione agraria come la bietola. COPROB, conoscendo il valore agronomico oltre che economico della coltura, ha avviato proprio in prossimità della campagna la proposta di una nuova programmazione triennale di coltivazione di bietole. “Intendiamo difendere quello che abbiamo costruito in questi anni per salvaguardare la bietola nelle nostre aziende” – dichiara Gallerani che continua – “Programmare adesso per il prossimo triennio la coltivazione dei nostri 33/35.000 ettari di bietole significa dare certezza di stabilità ai nostri zuccherifici, ai collaboratori e all’indotto nonché ai clienti che utilizzano il nostro zucchero, i quali devono vedere in noi la continuità per la fornitura di zucchero “100% italiano” prodotto vicino alle aree di consumo”.
-
Il Mattino di Padova - Giovedì 24 Luglio 2014,
“Vota le voci”, vincono Nicole e Marta
.
Per il terzo anno Pontelongo ha ospitato la selezione del concorso canoro “Vota le Voci”, in questa occasione affiancata alla passerella di Miss Alpe Adria. Giovani cantanti e aspiranti modelle si sono alternati sul palco allestito sul ponte che unisce le due parti del paese. Il concorso, che ha quasi 30 anni di storia, fu ideato da Enzo Amorini e raccoglie ogni anno decine e decine di adesioni di giovani cantanti e gruppi che cercano una vetrina per promuoversi. La giuria ha scelto di mandare alla finale Nicole Stella (a sinistra), sedicenne vicentina, prima classificata nella sezione “Cover” e seguita da secondo posto “pari merito” da Andrea Zaffalon, 17 e Elena Favaro, entrambi trevigiani. Il primo posto, per la sezione “brani inediti”, è stato assegnato a Marta Borano (a destra)di Pordenone, che ha presentato il brano “Come si fa”. I quattro cantanti accedono alla finale del Vota le Voci 2014 in programma al palasport di Gallio il 5 agosto. Quanto al concorso di bellezza, la fascia di Miss Alpe Adria Pontelongo è stata vinta da Delizia Minozzi di Velo D’Astico.
(e.bol.)
-
IL Gazzettino di Padova - Mercoledì 23 Luglio 2014,
"Sportello donna" per tutta la Saccisica
.
Lo "sportello donna" arriva anche nella Saccisica. È stato inaugurato ieri, a Piove di Sacco, il nuovo centro servizi dedicato all'accoglienza e al sostegno delle donne in difficoltà. Il progetto, nato da una collaborazione tra l'azienda Ulss16 di Padova, il Municipio piovese e i comuni della Saccisica, è stato reso possibile grazie ad un finanziamento regionale e avvalendosi dell'esperienza del Centro Veneto Progetti Donna, che gestisce numerosi sportelli a Padova e provincia. All'inaugurazione, che ha avuto luogo in quella che sarà la sede dello sportello, in alcuni locali liberi all'interno della struttura che ospita il Polisportello, sul lato di via Cò del Panico, hanno partecipato oltre al sindaco di Piove di Sacco, Davide Gianella, e all'assessore ai servizi sociali, Paola Ranzato, anche alcuni sindaci del Piovese, ovvero Alice Bulgarello per Polverara, Fiorella Canova per Pontelongo, Luca Sartori per Arzergrande e l'assessore Silvia Meneghin in rappresentanza dell'amministrazione di Codevigo. Lo sportello servirà tutti i comuni del Piovese ed è un servizio completamente gratuito - ha spiegato Ranzato - il numero verde e gli orari di apertura al pubblico verranno pubblicati anche sui siti internet dei vari comuni. Presenti alla conferenza stampa anche Urbano Brazzale, direttore generale del l'Ulss 16, ed il consigliere regionale Piero Ruzzante. La donne stanno acquisendo sempre più spazi per merito di una coscienza civile che si è evoluta nel tempo, ma anche grazie a quelle figure femminili che non hanno accettato passivamente i ruoli imposti dalla società ha detto Brazzale, sottolineando come "maschile e femminile" dovrebbero impegnarsi insieme per creare una società migliore. Sono stato il primo firmatario, insieme al consigliere Leonardo Padrin, per promuovere una legge bipartisan finalizzata al finanziamento delle attività dei centri antiviolenza - ha dichiarato Ruzzante - Mi batterò, anche in sede di bilancio, per questo importante servizio e affinché l'Ulss venga messa nelle condizioni di aprire altri centri simili nel territorio. Lo sportello sarà aperto due giorni alla settimana, il martedì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 16, ed il venerdì dalle 10 alle 13. Per informazioni e per prendere appuntamento sarà sempre attivo il numero verde 800814681.
Linda Talato
-
Il Mattino di Padova - Mercoledì 23 Luglio 2014,
Inaugurato lo Sportello donna ?Per non sentirsi più vittime?.
.
PIOVE DI SACCO È stato inaugurato ieri mattina lo Sportello Donna della Saccisica: la sede si trova nell’edificio del Polisportello comunale, con ingresso in via Co’ del Panico. “Per non sentirsi più vittime” è lo slogan che accompagna l’iniziativa voluta dal Comune, dal Centro veneto Progetto donne, dalla Regione, dall’Usl 16 e dall’Auser. Lo sportello offre ascolto, accoglienza e sostegno psicologico con operatori preparati che affrontano un primo colloquio con le donne. Offre poi, a seconda delle necessità, consulenza psicologica e legale, operando in stretta connessione con il Centro antiviolenza. Per contattare lo sportello è attivo il numero verde 800.814.681: sarà aperto il martedì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 16 e il venerdì dalle 10 alle 13 e su appuntamento. È un servizio per le donne di tutta la Saccisica, sottolinea l’assessore ai Servizi sociali Paola Ranzato. Il personale è altamente qualificato. Lo scopo è sconfiggere l’isolamento in cui molte donne sono costrette a vivere. La donna ha conquistato con fatica un posto nella società, ha aggiunto il direttore generale dell’Usl 16 Urbano Brazzale. Iniziative come questa sono il frutto di una consapevolezza che va coltivata. Auguro buon cammino a questa nuova realtà, ha detto il sindaco Davide Gianella. È una rete istituzionale che cerca di dare risposte lì dove ci sono famiglie in difficoltà e persone sole. La gestione dello Sportello, finanziato con 25 mila euro dalla Regione (sede e utenze sono a carico del Comune) è affidata al Centro Veneto Progetti Donna: Ringraziamo tutte le istituzioni per la sensibilità e l’impegno dimostrati, ha detto la presidente Cristina Bastianello. Il fenomeno della violenza di genere diventa una priorità che insieme dobbiamo affrontare. Presenti all’inaugurazione anche i sindaci della Saccisica, direttore sanitario e direttore dei Servizi sociali dell’Usl 16.
Elena Livieri
-
Il Mattino di Padova - Martedì 22 Luglio 2014
I cento anni di nonna Ernesta grande festa a Pontelongo.
.
PONTELONGO Cento candeline per nonna Nina. Festeggia oggi il raggiungimento dell’invidiabile traguardo Ernesta Trovò. Nata nel 1914 Correzzola, nella frazione di Concadalbero, si trasferì a Pontelongo dopo aver sposato Anselmo Favarin ed insieme hanno gestito per tanti anni un bar. In seguito sempre insieme si trasferirono a Camponogara, provincia di Venezia, dove continuarono l’attività di esercenti. Infine il ritorno in paese dopo la pensione e per stare vicina ai nipoti. Oggi a festeggiarla ci saranno tutti i familiari e il personale e gli ospiti della casa di riposo Galvan.
Alessandro Cesarato
-
IL Gazzettino di Padova - Lunedì 21 Luglio 2014
PONTELONGO Successo dell'Edizione 2014 del concorso, tra tanta musica e bellezza. Arrivano in mille per "Vota le Voci"
.
PONTELONGO - Adelna serata di musica e bellezza ha animato il centro di Pontelongo sabato sera, in occasione del concorso ?Vota le Voci 2014 Circa un migliaio di persone hanno assistito allo spettacolo, allestito nella suggestiva location del ponte che unisce le due metà del comune e che rappresenta un pò la peculiarità del paese. Sul palco si sono esibiti 12 cantanti, cinque inediti e sette cover, e hanno sfilato 11 ragazze, che si sono contese la fascia di Miss Alpe Adria.Tra la giuria qualificata anche il neoriconfermato primo cittadino, Fiorella Canova, e vari esperti nell'ambito della moda e della musica. Per il terzo anno consecutivo il comune di Pontelongo ha deciso di ospitare una tappa del concorso musicale e di bellezza, sempre con un grande successo di pubblico. L'evento è stato reso possibile grazie all'impegno dell'amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco e con l'associazione dei commercianti locali, Botteghe per Pontelongo, ma l'anello di collegamento tra la nota kermesse musicale che, con le sue numerose tappe, gira tutto il Triveneto, ed il comune del Piovese è partito dall'artista pontelongano Matteo Tisato, che ha collaborato con l'organizzazione della serata. La manifestazione, iniziata intorno alle 21, ha raggiunto l'apice verso mezzanotte, con la proclamazione dei vincitori. Per quanto riguarda la competizione musicale, nella categoria Inediti il primo premio se lo è aggiudicato la giovanissima Marta Boraso che, con la sua chitarra, ha incantato la giuria e andrà direttamente alla finale che si terrà a Gallio. Per quanto riguarda le Cover, invece, la vincitrice della tappa è stata Nicole Stella, mentre per la seconda posizione c'è stato un pari merito tra Elena Favaro e Andrea Zaffalon, che andranno entrambi in finale. Delizia Minozzi è la nuova Miss Alpe Adria. Lunghi capelli neri e fisico statuario, la sedicenne originaria di Velo D'Astico, in provincia di Vicenza, si è fatta notare tra tutte le altre bellezze che hanno sfilato in passerella. La seconda posizione, con la fascia di Miss Elisir D'Argan, è andata a Mery Campalto, ventitreenne originaria di Bojon, nel veneziano, già nota nel piovese per aver vinto, nel 2013, anche la fascia di Miss Piazzagrande e per aver partecipato a numerose sfilate.
-
Il Mattino di Padova - sabato 19 luglio 2014
Sul ponte sfilano cantanti e miss
.
Ritorna oggi l’appuntamento con “Vota le voci”, il concorso canoro e di bellezza che animerà il ponte sul Bacchiglione. Dalle 19.30 “Aperitivo on the Bridge” con specialità gastronomiche preparate dai commercianti dell’associazione Botteghe per Pontelongo. L’evento inizierà alle 21 e avrà come parole d’ordine la musica e la bellezza. “Vota le voci” è infatti un concorso musicale e un concorso di bellezza insieme. Nella tappa sul ponte di Pontelongo sfileranno bellissime miss e canteranno giovani voci del panorama musicale del Nordest. In caso di pioggia l'evento si terrà domani.
(al.ce.)
-
Il Mattino di Padova - Mercoledì 16 luglio 2014
Borse di studio. Il bando è aperto.
.
PONTELONGO. L’assessorato alla Pubblica Istruzione ha indetto un bando per assegnare borse di studio a studenti residenti nel comune che abbiano conseguito con il massimo dei voti il diploma di scuola secondaria di I grado e diploma di scuola secondaria di II grado nell’anno scolastico 2013/14. Le borse di studio a disposizione sono di 300 e 500 euro. La domanda di partecipazione va consegnata entro sabato 9 agosto. Per informazioni contattare l’ufficio Pubblica Istruzione del municipio segreteria@comune.pontelongo.pd.it oppure telefonando allo 049/9775265.
(al.ce.)
-

Il Mattino di Padova - Lunedì 14 luglio 2014
Allo zuccherificio bussa la crisi. Stagionali a rischio - Pontelongo, 34 posti in meno per la campagna saccarifera. Ma neppure i fissi sono più sicuri. Ora si muovono i sindacati
.
PONTELONGO A poche settimane dall’inizio della campagna saccarifera sarebbero trentaquattro i posti a rischio tra i lavoratori avventizi. Un taglio di oltre il venti per cento delle maestranze stagionali rispetto al 2013 che Coprob - la Cooperativa produttori bieticoli proprietaria dello zuccherificio - ha già anticipato alle rappresentanze sindacali dello zuccherificio. Misure analoghe sarebbero adottate anche nello stabilimento di Minerbio, sempre di proprietà della Coprob. Lo scorso anno a Pontelongo, nei mesi della campagna, hanno trovato impiego circa 150 persone, tra cui studenti universitari e molte donne. In altri tempi i numeri erano ben superiori, ma ancor oggi questa opportunità lavorativa permette a molti di integrare il bilancio familiare. Inevitabile la preoccupazione tra i lavoratori, informati nel corso di un’assemblea sindacale convocata nei giorni scorsi. Gli incerti scenari nazionali ed europei che caratterizzano il settore saccarifero potrebbero presto, tra l’altro, mettere in dubbio anche i livelli occupazionali dei lavoratori fissi. All’assemblea ha partecipato anche Roberto Franco, ex sindaco e oggi consigliere di minoranza, che si è subito messo in moto con iniziative a sostegno dei lavoratori e per tentare di trovare soluzioni. In virtù del ruolo storico che lo zuccherificio ha sempre svolto per l’economia locale, dice Franco, invito innanzitutto Coprob a una presa di responsabilità sociale, specie ora che è una cooperativa. Il mantenimento del livello occupazione è la priorità, poi c’è la proposta alla proprietà di pensare a una forma di contratto di solidarietà, con un’equa riduzione delle ore lavorative. Ho già scritto una lettera ai sindaci di Pontelongo e Minerbio, aggiunge Franco. Oltre alla convocazione di un consiglio comunale aperto sull’argomento, chiedo anche la formazione di una delegazione unica per chiedere incontri urgenti i rappresentati delle istituzioni regionali, nazionali ed europee. È necessario costruire un’alleanza unica e compatta per il mantenimento del settore. A breve i sindacati incontreranno nuovamente Coprob per una stretta finale della trattativa.
di Alessandro Cesarato.
-
Il Mattino di Padova - Lunedì 14 luglio 2014
I conti dello stabilimento - Nel 2013 un utile di 6,5 milioni. Ok il patto con gli agricoltori.
.
PONTELONGO Si è chiuso con un utile di oltre 6,5 milioni di euro e un ristorno ai soci superiore ai 4,2 milioni di euro il bilancio 2013 di Coprob, la Cooperativa Produttori Bieticoli proprietaria dello zuccherificio locale oltre a quello di Minerbio. Nel corso del tradizionale incontro annuale con i soci il presidente Claudio Gallerani ha fornito le prime anticipazioni sulla prossima campagna che si presenta forte di oltre 33 mila ettari seminati nei tradizionali bacini emiliano e veneti, anche grazie alla positiva esperienza del “contratto di coltivazione triennale” che ha ulteriormente fidelizzato gli agricoltori consolidando l’inserimento della bietola nelle rotazioni colturali. Dopo che l’89 per cento dei bieticoltori ha scelto di impegnarsi per l’intero triennio 2012-2014, Coprob sta ora riproponendo ai propri soci e conferenti il piano di programmazione triennale sino al 2017. Nell’occasione è stato anche presentato il nuovo marchio “Equo Cooperare”. Apposto sulle confezioni di zucchero “100% italiano”, questo marchio evidenzia la trasparenza, l’equità e la solidarietà che sono alla base dell’azione della cooperativa che propone i prodotti di una filiera agricola interamente italiana. La nostra forza, ha detto Gallerani, sta negli oltre 5.700 agricoltori italiani soci la cui continua soddisfazione in termini economici e produttivi è uno degli obiettivi prioritari della cooperativa. Vogliamo preservare questa filiera agroindustriale per le nostre aziende, ha concluso, ?ma anche per l’economia italiana. È però necessario che le istituzioni facciano la loro parte, garantendo il sostegno previsto dalla nuova Pac, completando l’erogazione dei contributi 2009 e 2010, evitando l’apertura di ulteriori importazioni di zucchero e operando interventi di sorveglianza sul mercato.
(al.ce.)
-
Il Mattino di Padova - Venerdì 11 luglio 2014
La Regione Finanzia i sogni della “Galvan”
.
PONTELONGO Risorse fresche per la casa di riposo “Antonio Galvan” di via Martiri d’Ungheria. La Regione, infatti, ha deliberato un finanziamento di 130 mila euro a favore del progetto di costruzione della nuova cucina e dei locali accessori che andranno a occupare una porzione della vecchia struttura adiacente al centro servizi. Il progetto si inserisce nel più ampio disegno tracciato dal presidente Donatello Magagnato e dal suo consiglio di amministrazione che intende recuperare completamente la vecchia sede, realizzando, un po’ per volta, nuovi spazi per creare non solo quei servizi generali necessari al funzionamento della casa di riposo, ma anche per erogare prestazioni usufruibili da tutti i cittadini. Il finanziamento va a sommarsi ai 300 mila euro già messi a disposizione nelle scorse settimane dalla Fondazione Cariparo. E con il budget a disposizione, ora il direttore Daniele Roccon è già al lavoro per presentare tutta la documentazione necessaria per aprire quanto prima il cantiere e per garantire un bilancio in cui non sono in ogni caso previsti aumenti delle rette e accensione di mutui. Un ringraziamento va a tutti gli enti che ci stanno supportando, ha commentato soddisfatto Magagnato, e in particolare agli assessori regionali Maurizio Conte e Massimo Giorgetti che tanta attenzione e sensibilità stanno dimostrando nei confronti del ruolo svolto della nostra struttura nel territorio.
Alessandro Cesarato
-
IL Gazzettino di Padova - Mercoledì 9 Luglio 2014
L’istituto Galvan ha da parte anche dei risparmi per i lavori. Regione e Cariparo
restaurano la Galvan.
.
Casa di riposo Galvan di Pontelongo: arrivano i contributi regionali e della fondazione Cariparo per la realizzazione della nuova cucina. Lo hanno fatto sapere, con gran soddisfazione, il direttore, Daniele Roccon, ed il presidente, Donatello Magagnato, dopo aver ricevuto una comunicazione in merito, la settimana scorsa. Il contributo elargito dalla regione, ovvero 130 mila euro, è tra i più cospicui nella provincia di Padova e, a questo, se ne aggiunge un altro di 300 mila euro, che abbiamo ottenuto dalla Fondazione Cariparo, la quale ha valutato positivamente la richiesta inoltrata dal presidente, ha spiegato Roccon. È un percorso iniziato nel 2011 quello dei rappresentanti dell'istituto pontelongano che, insieme all'amministrazione comunale, si sono prodigati per l'ottenimento dei contributi necessari al rifacimento di una parte importante della struttura. Vorrei ringraziare gli assessori regionali Maurizio Conte, che si è attivato in nostro favore, e Massimo Giorgetti, per aver elargito il contributo, ha commentato il presidente Magagnato che, progetto alla mano, ha mostrato quali saranno i lavori che materialmente si andranno a compiere. Si tratterà di demolire una porzione della struttura esistente - ha spiegato - ricreando spazi per le cucine e per i locali accessori. In totale stiamo parlando di circa 300 metri quadri, compresi bagni, antibagni e spogliatoi del personale. I lavori prenderanno il via ad inizio 2015 e prevediamo di impiegare un anno per portarli a termine. I contributi ottenuti andranno a coprire circa il 60 per cento della spesa totale mentre il rimanente, come ha sottolineato Roccon, verrà coperto con fondi propri dell'ente, derivanti da risparmi accumulati negli anni.Mi sono spesa anch'io in prima persona per questa causa - ha detto anche il sindaco, Fiorella Canova - e il fatto che la Regione, nonostante il momento di ristrettezze economiche che stiamo attraversando, abbia deciso di elargire questo contributo costituisce, senza dubbio, un segnale importante.
Linda Talato
-
IL Gazzettino di Padova - Mercoledì 2 Luglio 2014,
PIOGGIA DI CONTRIBUTI Il governo veneto stanzia 700mila euro per i lavori nei Comuni padovani
.
Sono oltre 700.000 gli euro destinati dalla Regione al finanziamento di 9 opere pubbliche in altrettanti Comuni della provincia. Una decisione assunta anche a fronte della crisi economica che impone di incentivare la realizzazione di opere immediatamente cantierabili. È un'iniziativa che negli ultimi anni riproponiamo costantemente per la sua grande efficacia - spiega Giorgetti -. Si è rivelata, infatti, uno strumento snello e concreto, perché consente agli Enti locali di portare a compimento numerose opere di grande utilità per i cittadini e, nel contempo, con nuove risorse a disposizione, contribuiamo a dare preziose opportunità di lavoro al sistema delle imprese, creando benefici in termini sia economici, sia occupazionali. La Regione assegnerà ulteriori contributi nei prossimi mesi. Sono 100.000 gli euro destinati ad Anguillara per la pista ciclopedonale sulla Conselvana. A Carceri, 99.000 euro, serviranno alla manutenzione delle scuole mentre sono oltre 54.000 quelli destinati a Codevigo, e 25.000 a Grantorto, per lo stesso scopo. A Curtarolo sono stati assegnati 100.000 euro per il miglioramento della sicurezza stradale nella frazione di Pieve. A Loreggia sarà rifatta la pista di atletica grazie a più di 60.000 euro. Sono 130.000 invece quelli che arriveranno a Pontelongo per la casa di riposo Galvan nella quale verrà realizzata anche una nuova cucina. A Saonara 100.000 euro serviranno per la palestrina di via Roma. Infine, 45.000 euro, sono destinati al Comune di Teolo per lavori agli impianti sportivi di Bresseo.
(L.M.)
-
Il Mattino di Padova - Martedi 1 Luglio 2014

.
PONTELONGO Il punto prelievi domani cambia sede Da domani il punto prelievi di piazza Cavalieri di Vittorio Veneto si sposta negli ambulatori medici della casa di riposo Galvan di via Martiri d'Ungheria. Stessi orari: dalle 7.30 alle 9.
-

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 46    utente sei il visitatore n°2617361 dal 1° gennaio 2010