Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2014 | Marzo 2014

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Amministratore   15/05/2014

Marzo 2014

 

 

 

 

IL MATTINO di Padova - Giovedì, 27 MARZO 2014
L’Aduna Volley brinda con la Coppa Veneto.
.
PONTELONGO È l'Aduna Volley a conquistare la Coppa Veneto femminile 2014. Nella finale giocata domenica al palazzetto dello sport di Rovigo la formazione allenata da Carlo Alberto Busi ha sconfitto per 3-2 le veronesi dello Spakka Volley, conquistando per la prima volta il trofeo nella propria storia. Questa affermazione premia una società, ma è come ne premiasse tre: Albignasego Pallavolo, Pool Volley Pontelongo e Casalserugo Pallavolo all’inizio di questa stagione si sono unite dando vita appunto l’Aduna Volley, realtà importante che raccoglie 24 squadre, partendo dal settore giovanile, con circa 300 atleti e più di 30 dirigenti. L’Aduna abbraccia un territorio che arriva fino a Pegolotte e mette assieme, unica realtà a sud del capoluogo, tanto il settore maschile quanto quello femminile. Prestazione sfolgorante, quella delle padovane, capaci di rimontare il 2-0 veronese trascinate dalla propria regista Ambra Frizzarin, eletta miglior giocatrice della finale, e da Vanessa Viel, top scorer con 24 punti. Il successo pone sul trono regionale una formazione padovana a quattro anni di distanza dal trionfo firmato Fratte nella stagione 2009 - 2010 e consegna all’Aduna il biglietto per la Coppa Triveneto, in programma a Trento lunedì 21 aprile, giorno di Pasquetta. La squadra che ha affrontato la finale: Gavin 20, Borgato 17, Bertelle 17, Frizzarin 4, Viel 24, Ramon 8, Convento (libero). Non entrate: Barra, Benetello, Donato (libero), Segato, Basso, Guglielmo. Allenatore: Carlo Alberto Busi; secondo allenatore: Mirco Bacelle.
Diego Zilio
-
IL MATTINO di Padova - Sabato, 22 MARZO 2014
Fogne nuove per prevenire gli allagamenti.
.
PONTELONGO Cantieri aperti per l’adeguamento e l’estensione della rete fognaria con ripercussioni positive anche sulla sicurezza idraulica di alcune zone del paese. I lavori sono iniziati in questi giorni con un investimento di 400 mila euro (150 mila euro dalla Regione e 250 da AcegasAps). Il progetto prevede il rifacimento, con inversione della pendenza, della condotta di via San Francesco nel tratto compreso tra via Moro e via Gramsci e di quella dalla fine di via Moro sino all’incrocio con via San Francesco. È prevista inoltre la posa di una nuova condotta dalla fine di via Moro sino allo scolo Parallelo, con la creazione di un nuovo punto di scarico. Gli interventi permetteranno di eliminare le interferenze tra la rete nera e la rete bianca, spiega l’assessore Magagnato, migliorando il funzionamento della rete bianca di smaltimento delle acque meteoriche, eliminando così i problemi di allagamento che si sono manifestati anche recentemente in occasione di precipitazioni intense.
Alessandro Cesarato
-
IL MATTINO di Padova - Sabato, 22 MARZO 2014
I sindaci: ?Pagate il Consorzio di bonifica?.
.
PIOVE DI SACCO I sindaci dei Comuni attraversati dallo scolo Altipiano hanno inviato una lettera alla Regione per sollecitare l’approvazione degli ultimi progetti per i lavori di ricalibratura del canale e soprattutto per accorciare i tempi di rimborso degli investimenti anticipati dal Consorzio di bonifica Bacchiglione. È stato proprio il Consorzio, attraverso il presidente Eugenio Zaggia, a chiedere ai sindaci di fare fronte unito: diversamente si rischia un ritardo nel completamento dei lavori, circostanza che potrebbe mettere a rischio la sicurezza idraulica del territorio. Oltre alla ricalibratura dello scolo Altipiano, il progetto complessivo comprende la realizzazione di una nuova idrovora a Conche di Codevigo, ma anche questa, senza nuovi finanziamenti, può essere costruita solo in parte, ottenendo una portata di cinque metri cubi d’acqua al secondo invece degli undici previsti e necessari a scongiurare esondazioni ed allagamenti. Il notevole beneficio per il territorio conseguente alla realizzazione degli interventi, scrivono i sindaci di Piove di Sacco, Arzergrande, Bovolenta, Brugine, Polverara, Pontelongo, Correzzola e Codevigo, rischia di essere vanificato o ritardato: dal momento che il Consorzio vanta crediti per otto milioni di euro dalla Regione, premessa irrinunciabile per l’avanzamento degli interventi è il rimborso da parte della Regione delle somme anticipate dal Consorzio in tempi certi e accettabili (ad esempio quattro mesi mentre di anno in anno si dilatano sempre di più superando ormai i 12 mesi). Viceversa il Consorzio di bonifica si troverà costretto, suo malgrado, a programmare gli interventi, rimodulandoli e suddividendoli in stralci funzionali, per contenere l’esposizione finanziaria entro una soglia compatibile con il bilancio dell’ente. Inoltre deve essere completato il finanziamento della nuova idrovora di Conche.
Elena Livieri
-
IL MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 05 MARZO 2014
A rischio le opere contro gli allagamenti - Il Consorzio di bonifica Bacchiglione è esposto per 8 milioni, la Regione non paga. Il presidente Zaggia: ritardi inevitabili.
.
PIOVE DI SACCO Sette milioni di euro per la messa in sicurezza dello scolo Altipiano in tutto il suo percorso che va dal territorio comunale di Bovolenta fino a quello di Codevigo, passando per Polverara, Brugine, Pontelongo, Arzergrande e Correzzola. I lavori sono stati avviati dal Consorzio di bonifica Bacchiglione con lo scopo di mitigare il rischio idrogeologico e aumentare la salvaguardia ambientale di un’area di circa seimila ettari. Ma c’è un grosso problema che frena il progetto del Consorzio: l’esposizione di otto milioni di euro che l’ente ha verso la Regione, in ritardo con il rimborso degli investimenti anticipati. L’effetto è che ulteriori stralci del complesso sistema di interventi programmati sono in fase di stallo. Fra tutti il nuovo impianto idrovoro “Altipiano” che dovrà scaricare le piene del sistema minore di scoli e canali sul fiume Brenta in località Conche di Codevigo. ?I lavori avviati grazie al sostegno della Regione Veneto e delle amministrazioni comunali del Piovese, ha sottolineato il direttore del Consorzio Francesco Veronese che ieri pomeriggio ha fatto il punto della situazione con tutti i sindaci di Comuni coinvolti, avranno un grande impatto positivo rispetto al rischio idraulico del territorio. Il complesso degli interventi, suddiviso in stralci funzionali, ha tra le finalità anche l’abbattimento dei carichi inquinanti che vengono recapitati, tramite la rete di scolo consorziale, nella laguna di Venezia. La Regione ha finanziato un importo complessivo di 6 milioni 974mila euro con i fondi per il disinquinamento della laguna: ?Si tratta della ricalibratura dello scolo Altipiano, illustra Veronese, che ha già visto la realizzazione di un manufatto di sostegno con relative apparecchiature elettromeccaniche nel comune di Brugine, la costruzione in località Botti di Codevigo di un nuovo manufatto che consente lo scarico delle acque dell’Altipiano sullo scolo Cavaizza, la costruzione, in località Muneghe di Codevigo, di un nuovo manufatto idraulico di sostegno delle acque per impedire alla marea di risalire il corso del canale. Il presidente del Consorzio Eugenio Zaggia mette tutti in allarme: I benefici attesi per il territorio rischiano di essere ritardati o addirittura vanificati poiché il Consorzio che provvede al prefinanziamento delle opere pubbliche in concessione è esposto con la Regione per otto milioni di euro: per contenere l’esposizione finanziaria entro una soglia compatibile con il bilancio dell’ente saremo costretti a rimodulare gli interventi che subiranno inevitabili ritardi. I sindaci devono fare fronte comune, ha esortato Zaggia, e fare pressioni sulla Regione a fianco del Consorzio affinché ci siano i rimborsi delle somme anticipate, il completamento dei finanziamenti e la definitiva approvazione degli ultimi progetti.
di Elena Livieri
-

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 27    utente sei il visitatore n°2615557 dal 1° gennaio 2010