Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2013 | Ottobre 2013

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Amministratore   30/10/2013

Ottobre 2013

 

Il MATTINO DI PADOVA - MERCOLEDÌ, 30 OTTOBRE 2013
VACCINAZIONI AL DISTRETTO DELL’OSPEDALE - La campagna antinfluenzale inizia la prossima settimana.
.
PIOVE DI SACCO Parte la prossima settimana la campagna antinfluenzale: l’Usl 16, secondo le normative in materia, offre gratuitamente il vaccino alle persone dai 65 anni di età in su, a tutti coloro che sono affetti da malattie o condizioni che predispongono a complicanze (diabete, obesità, malattie del metabolismo, del cuore, dei polmoni, dei reni, del sangue, del fegato, dell’intestino, malattie congenite o acquisite che comportano carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da Hiv), bambini e adolescenti in trattamento prolungato con aspirina, donne che saranno nel secondo e terzo trimestre di gravidanza durante la stagione epidemica, persone ricoverate nelle strutture per lungodegenti, ospiti e personale di assistenza delle case di riposo, medici e personale sanitario di assistenza, familiari e personale di assistenza di malati e anziani, addetti ai servizi di primario interesse collettivo e veterinari. Oltre che dai medici di base e dai pediatri che hanno aderito alla campagna, il vaccino antinfluenzale viene effettuato al distretto dell’ospedale: per gli adulti il giovedì dalle 8.30 alle 11.30, bambini il venerdì dalle 9.30 alle 10.45. Per appuntamenti: tel. 049/9718029. La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo disponibile più efficace di prevenzione: la protezione si sviluppa due settimane dopo la vaccinazione e dura per circa sei mesi. (e.l.)
-

www.mondoliberonline.it - GIOVEDI' 24 OTTOBRE 2013
Confindustria: Delegazione Piovese, Chiara Rossetto è la nuova Presidente

.

L’imprenditrice Chiara Rossetto è la nuova presidente della Delegazione Confindustria Piovese per il biennio 2013-2015. L’elezione è avvenuta martedì 22 ottobre nel corso dell’assemblea dei soci nella sede di Piove di Sacco. Rossetto, 43 anni, è amministratore delegato di Molino Rossetto Spa di Pontelongo (Pd). Succede a Severino Veggian, giunto alla scadenza naturale del mandato. Alla vice presidenza sono stati eletti Giovanni Cilenti (Panther Srl, Bovolenta) e Filippo Voltazza (Saen Srl, Brugine). L’assemblea ha inoltre eletto il Consiglio Direttivo di Delegazione, con sei nuovi ingressi. Oltre a Chiara Rossetto e ai vice presidenti ne fanno parte: Elena Baretta (Icam Srl, Casalserugo), Monica Burba (Hitema Srl, Bovolenta), Cristian Compagno (Giplanet Spa, Piove di Sacco), Massimo Crivellaro (Text Snc, Sant’Angelo di Piove), Francesco Nalini (Carel Industries Spa, Brugine), Manola Simoni (Pegaso Cablaggi Industriali Srl, Cona), Caterina Spiandorello (Green Box Srl, Piove di Sacco). Molto partecipata l’assemblea che ha visto il confronto costruttivo tra i due candidati alla presidenza, Chiara Rossetto e Giovanni Prearo di Prearo Costruzioni Srl di Codevigo. «Ringrazio Severino Veggian per l’impegno di questi anni e il collega Giovanni Prearo per un confronto che si è tradotto in partecipazione e proposte, rendendo la nostra Delegazione sempre più forte – ha dichiarato la neo eletta presidente Chiara Rossetto -. Una vitalità da alimentare, per fare sintesi delle esigenze delle imprese. L’obiettivo è aiutarle a rinnovare il proprio modo di pensare e di agire per un nuovo manifatturiero». Innovazione, presidio dei mercati, reti di imprese sono le parole d’ordine di Rossetto. «Secondo una ricerca di Confindustria Padova ad uscire prima e meglio dalla crisi sono le imprese internazionalizzate e innovatrici, con un alto livello di organizzazione aziendale. I tempi di adattamento devono essere rapidi, attraverso nuove strategie e prassi aziendali e modelli di business che puntino all’eccellenza».Da qui il ruolo della Delegazione, «che dovrà essere sempre più vicina alle imprese, capace di trasferire sul territorio progettualità e competenze, socializzando le sinergie che stiamo portando avanti con altre territoriali su temi comi internazionalizzazione e credito».Decisiva sarà anche «l’interazione con gli enti locali – ha concluso Rossetto – per sostenere in modo forte le ragioni del mondo produttivo e l’impegno per affermarsi sui mercati. Su servizi, infrastrutture, banda larga, trasporti vogliamo avere le istituzioni dalla parte delle imprese». Chiara Rossetto, 43 anni, sposata con tre figli, è amministratore delegato di Molino Rossetto Spa di Pontelongo (Pd), azienda fondata nel 1843, specializzata nella produzione di farine e preparati innovativi e funzionali per il normal trade e la grande distribuzione, settore in cui nel 2012 ha realizzato un fatturato di 9,5 milioni. Da anni impegnata nella vita associativa, è stata componente del Consiglio direttivo della Sezione Alimentari, dal 1999 al 2005 componente del Consiglio direttivo dei Giovani Imprenditori, diventandone poi vice presidente dal 2007 al 2009. Nel Consiglio direttivo della Delegazione Confindustria Piovese dal 2001, dal 2009 ne è stata vice presidente. Dal 2011 è nella Giunta Esecutiva di Confindustria Padova con delega ai progetti. La Delegazione Confindustria Piovese rappresenta 110 aziende con circa 4.500 addetti. Forte la presenza del settore metalmeccanico, pari al 39% del totale. Le imprese attualmente associate operano in quindici Comuni: Agna, Arzergrande, Bovolenta, Brugine, Candiana, Cartura, Casalserugo, Codevigo, Correzzola, Legnaro, Piove di Sacco, Polverara, Pontelongo, Sant’Angelo di Piove, Terrassa Padovana. PIOVESE A FORTE VOCAZIONE INDUSTRIALE Nel Piovese operano circa 10.700 imprese di tutti i settori economici, una ogni otto abitanti. Industria e costruzioni rappresentano più di un terzo delle attività (33,8%), un dato superiore a quello provinciale (27,1%). Al netto dell’agricoltura, nel 2012 la dinamica delle imprese è stata di poco positiva (+0,4%), con una crescita robusta del 21,1% tra il 2001 e il 2012 che descrive il consolidarsi di una vocazione industriale e artigianale. Nel Piovese sono impiegati oltre 25.400 addetti (dati 2010).
-

Il MATTINO DI PADOVA - MERCOLEDI'23 OTTOBRE 2013
Incontro marchi-fvg Serracchiani: prima il polo intermodale.
.
Per l’aeroporto di Ronchi dei Legionari vi è la necessita di completare interventi infrastrutturali, tra cui il polo intermodale, quindi la Regione Friuli Venezia Giulia intende mantenersi aperta a ogni ragionamento inteso a conservare la centralità dello scalo regionale e possibilmente ad aumentare i volumi di traffico e i livelli occupazionali, in una logica di sinergia territoriale. Lo ha affermato Debora Serracchiani, incontrando a Pordenone il presidente di Save, Enrico Marchi. agricoltura Dalle barbabietole si produce energia «Investire per dare più valore all'attività produttiva agricola crea futuro e prospettive. Farlo in una fase di crisi è una encomiabile lungimiranza». Lo ha detto l’assessore all’Agricoltura del Veneto Franco Manzato incontrando Antonio Melato, presidente Fedagri Veneto che raggruppa le società di Confcooperative che operano nel settore agricole. Melato ha illustrato il più recente investimento della Cooperativa Produttori Bieticoli a Pontelongo dove funziona un impianto che produce energia e che utilizza il biogas ottenuto dalle polpe delle barbabietole.
-
A PONTELONGO I PRODUTTORI DELLA COOPERAZIONE BIETICOLA INVESTONO IN ENERGIA. MANZATO
Comunicato stampa N° 1943 del 22/10/2013
.
“Investire per dare più valore all’attività produttiva agricola crea futuro e prospettive. Farlo in una fase di crisi è una encomiabile lungimiranza”. Lo ha detto l’assessore all’agricoltura del Veneto Franco Manzato incontrando oggi a Palazzo balbi Antonio Melato, presidente regionale di Fedagri, la federazione che raggruppa le società di Confcooperative che operano nel settore agricole. Melato ha illustrato a Manzato il più recente investimento realizzato da Coprob (Cooperativa Produttori Bieticoli) a Pontelongo, in provincia di Padova, dove funziona l’unico zuccherificio rimasto operativo in Veneto dopo la ristrutturazione del settore conseguente all’attuazione della Organizzazione Comune di Mercato. A fianco dello zuccherificio è entrato in esercizio un impianto di produzione energetica, che utilizza il biogas ottenuto dalle polpe delle barbabietole, costruito nel contesto delle strategie attivate per fronteggiare gli effetti della politica agricola comunitaria sullo zucchero. L’impianto, che ha richiesto un investimento di circa 6 milioni di euro, è alimentato dalle oltre 21 mila tonnellate di polpe ottenute annualmente dalle barbabietole lavorate dallo zuccherificio, con un recupero economico ed energetico di un sottoprodotto di lavorazione. Questo favorisce la continuità della produzione bieticola in un ampio comprensorio, nonostante le penalizzazioni che la produzione italiana ha subito per effetto della politica europea. Coprob è, nello scenario bieticolo nazionale, l’unico produttore cooperativo italiano di zucchero, leader nazionale nel settore bieticolo-saccarifero; conta oltre 2.500 soci soprattutto in Veneto ed Emilia Romagna, detiene circa il 65 per cento della produzione nazionale e, con il prodotto marchiato “Italia Zuccheri (unico zucchero 100 per cento italiano), rappresenta un quarto della quota del mercato nazionale. La cooperativa è tra l’altro attiva nella realizzazione di una centrale a biomasse a Porto Viro, in provincia di Rovigo, come intervento di conversione del preesistente zuccherificio ora non più in attività.
-
AGI.it - Lunedì  - 21 OTTOBRE 2013
Zucchero: Coprob, campagna saccarifera da 180.000 tonnellate
.
Bologna - Campagna saccarifera secondo le previsioni per Coprob, la Cooperativa Produttori Bieticoli che, con il marchio Italia Zuccheri, commercializza il proprio zucchero, certificato "100% italiano" da ormai 10 anni. In circa 70 giorni, Coprob nei suoi stabilimenti di Minerbio (BO) e Pontelongo (PD) ha prodotto le 180mila tonnellate di zucchero che aveva previsto al completamento delle semine. L'andamento complessivo della campagna produttiva sara' uno degli argomenti al centro del ciclo dei tradizionali sette incontri programmati nel mese di novembre che coinvolgeranno gli agricoltori dei bacini veneti ed emiliano-romagnoli dove opera la Cooperativa. Grazie ad una produzione media di 54,00 tonnellate di bietole per ettaro e ad una polarizzazione media di 15,60, dai circa 26.000 ettari coltivati da 3.529 aziende agricole, Coprob ha ottenuto una produzione di saccarosio media per ettaro pari a 8,40 tonnellate. Si tratta di risultati positivi, commenta la cooperativa, sia dal punto di vista della qualita' delle bietole che in termini di rese produttive, soprattutto alla luce delle ripetute e prolungate piogge del periodo tardo invernale e primaverile, che hanno ostacolato e ritardato le semine.
-

Il MATTINO DI PADOVA - VENERDÌ 18 OTTOBRE 2013
Gli chef Siviero e Biale in volo vicino agli Alajmo
.
PADOVA Padova conferma tutte le posizioni di vertice e regala qualche piacevole sorpresa. È la prova che la ristorazione di casa nostra sa interpretare l’eccellenza in tutte le sue sfaccettature. La famiglia Alajmo resta ben salda nell’olimpo dei Ristoranti d’Italia de L’Espresso da oltre un decennio con Le Calandre, ma anche con La Montecchia di Selvazzano a 15,5 punti oltre che con il Caffè Quadri di Venezia a 17,5. Fra le novità spicca l’irresistibile ascesa del Lazzaro 1915: il ristorante di Pontelongo sale a 15,5 punti e affianca la Montecchia, merito del giovane chef Piergiorgio Siviero che ha saputo far tesoro della sua esperienza internazionale - è stato allievo del grande Alain Ducasse - e dare un’impronta del tutto originale ai suoi piatti, dove i piatti della tradizione si sposano alla ricerca. Una bella notizia anche per il capoluogo con l’ingresso in guida di Ai Navigli, il locale glamour a due passi dalla Specola animato da Massimo Biale, all’insegna dell’ottima materia prima e del buon pesce. Ormai è diventata la sosta prediletta da artisti, musicisti, attori, un luogo dove sperimentare strade nuove, come l’idea del locale “tuo per un giorno”. Premio speciale poi al Godenda di Padova come migliore enotavola. Unica nota dolente è l’uscita dalla guida della Meridiana di Piove di Sacco, storico locale di pesce di qualità, vittima della crisi che non risparmia nemmeno la ristorazione d’eccellenza. Il cappello, assegnato agli ottimi ristoranti dai 15 punti in su, resta ben saldo per Storie d’Amore di Borgoricco, grazie alla sua cucina raffinata e di ricerca. A fine mese festeggia il quinto compleanno. Affollato il club dei migliori: sempre a Rubano La Vit mantiene i 14,5 punti. Elian Layousse, ristoratore palestinese cristiano, continua il suo percorso e quest’anno ha dato un’impronta medio orientale al menù. Con 14 punti troviamo il blocco dei ristoranti storici nel quale entra la Torre di Monselice, elegante locale di Norberto Gallo, specializzato in funghi e tartufo. A pari merito Il Baretto di Albignasego per la straordinaria selezione di pesce curata da Luciano Cesaro, La Montanella di Arquà del presidente del Ristoratori Padovani Giorgio Borin, Boccadoro a Noventa Padovana diretto da Renato Piovan, colonna portante della ristorazione, e Al Sasso a Teolo di Lucio Calaon che ha ideato la carta dei vini interamente dedicata ai Colli Euganei. Nutrita la truppa dei ristoranti di qualità confermati in guida: La Scala di Abano Terme, Osterie Moderne di Campodarsego, La Tavernetta di Cinto Euganeo, Letizia a Due Carrare, Antica Osteria Bottari di Megliadino San Vitale, Caffè Centrale di Mestrino, Hostaria San Benedetto a Montagnana, Da Mario a Montegrotto, a Padova L’Officina e l’Osteria Re Porco, Montegrande di Rovolon, Al Bosco di Saonara, Da Marco a Stanghella, Antica Trattoria Ballotta e La Tavolozza a Torreglia. Nicola Stievano
-


Il MATTINO DI PADOVA - VENERDÌ 11 OTTOBRE 2013
Pontelongo, il sindaco salva i fascicoli dell’archivio - PARTE IL RECUPERO DELL’EX SCUOLA ROSA MALTONI
.
PONTELONGO Centinaia di faldoni contenenti migliaia di documenti, alcuni dall’importante valore storico, sepolti dalla polvere e lasciati per troppo tempo in balia dell’umidità e dei topi. Lo sgombero dell’archivio storico comunale, posto nel fatiscente edificio dell’ex scuola “Rosa Maltoni”, sta riportando alla luce un patrimonio dimenticato e in parte purtroppo compromesso. Uno schiaffo alla memoria e alla cultura locale, risultato di un disinteresse generale durato troppi decenni. Se ne stanno accorgendo alcuni volontari, sindaco e assessori compresi, che nelle ultime settimane stanno effettuando il trasferimento temporaneo del materiale nella barchessa comunale di largo Cavalieri di Vittorio Veneto. Operazione resasi necessaria perché a breve partiranno i lavori di recupero proprio della “Maltoni”, designata a diventare il museo permanente della storia locale dedicato in modo particolare alla Grande Guerra e alle storiche attività produttive dello zuccherificio e del mulino, oltre a ospitare la sede dell’archivio storico fotografico. Un progetto voluto dal sindaco Fiorella Canova che è riuscita ad ottenere un sostanzioso finanziamento di 100 mila euro dal Gal “Antico Dogado” che, insieme con altri 50 mila euro provenienti dalle casse comunali, permetteranno l’avanzamento di un primo stralcio di lavori, finalizzati a una manutenzione straordinaria dell’edificio e in particolare al restauro degli intonaci esterni, della copertura e del piano terreno. L’ex scuola dedicata alla mamma di Mussolini, e posta sul retro della sede municipale di Villa Foscarini Erizzo, fu fatta costruire nel 1935 dall’allora podestà Carlo Desiderio Mondo per incrementare l’offerta di edifici scolastici.
Alessandro Cesarato
-
Il MATTINO DI PADOVA - GIOVEDÌ, 10 OTTOBRE 2013
La fiera dell’artigianato quasi triplica gli espositori. Saccisica in mostra trasloca in piazzale Bachelet: apertura sabato 19 ottobre. Si potrà visitare assieme alla festa della “Suca baruca col mocolo impissà”.
.
PIOVE DI SACCO Ha conosciuto momenti difficili, qualche edizione è persino saltata, ma la mostra dell’artigianato si presenta all’appuntamento della sua cinquantesima edizione più in forma che mai. La manifestazione, dedicata alla promozione delle attività produttive e del territorio, già da qualche anno ha preso il nome di “Saccisica in mostra”. Tradizionalmente svolta nel mese di maggio, quest’anno l’appuntamento va dal 19 ottobre, serata inaugurale con la presenza del ministro per lo Sviluppo economico Flavio Zanonato, fino 27 ottobre. Nove serate caratterizzate da incontri, eventi e intrattenimenti. «Le novità di questa edizione di Saccisica in mostra, per festeggiare nel migliore dei modi mezzo secolo di tradizione, sono davvero tante», fa notare l’assessore alle Attività produttive e al lavoro Luca Carnio, «è una novità la location: invece di occupare piazzale Serenissima e causare problemi per i parcheggi in centro, la manifestazione sarà allestita in piazzale Bachelet, di fronte all’ex foro boario, la cui area di settemila metri quadri, sarà destinata a parcheggio. Lo stand della mostra dell’artigianato e delle altre attività passa dai 400 metri quadri dell’anno scorso a 1.500 e gli espositori salgono da 16 a 41. Un’altra novità sarà lo stand gastronomico, curato dalla Boxe Piovese e dalla Pro loco di Corte: saranno proposti piatti a base di tutti i prodotti tipici del territorio». “Saccisica in mostra” vede a fianco del Comune capofila di Piove anche tutti gli altri Comuni del comprensorio: Arzergrande, Brugine, Codevigo, Correzzola, Legnaro, Polverara, Pontelongo e Sant’Angelo. «Sempre di più è un territorio in tutte le sue declinazioni e specificità che dobbiamo promuovere tutti insieme», sottolinea l’assessore Carnio, «la sinergia fra Comuni è importante, così come quella con le associazioni di categoria che hanno risposto con grande entusiasmo e partecipazione». Domenica 20, si svolgerà in centro storico la ventiduesima edizione della festa “Suca baruca col mocolo impissà”: «Gli studenti dell’Enaip prepareranno un percorso guidato con una segnaletica particolare per creare un circuito che unisca la festa in piazza e la mostra». “Saccisica in mostra” è promossa in collaborazione con Camera di commercio, Bcc, Confagricoltura, Cia, AcegasAps, Confesercenti, Ascom, Confindustria, Pro loco Piove, Cna, PioveAmica, Coldiretti e Upa.
di Elena Livieri
-
Il MATTINO DI PADOVA - MERCOLEDÌ, 09 OTTOBRE 2013
PONTELONGO Non spegne bene il fornello Intossicata e ricoverata.
.
PONTELONGO Spegne male il fornello e si sveglia di notte con i sintomi dell’intossicazione da monossido di carbonio: disavventura per una settantenne che vive in via Candiana a Pontelongo. L’anziana, in preda a mal di testa e nausea, è riuscita a contattare una figlia che l’ha subito accompagnata all’ospedale di Padova. R. L. è stata dimessa in mattinata. L’incidente si è verificato l’altra sera. La settantenne si era preparata la cena cucinando alcune pietanze. Nello spegnere il fornello non ha chiuso completamente il gas. Il fuoco si era spento, ma rimaneva una minima e impercettibile fuoriuscita di gas. R. L. non se n’è resa conto e dopo cena è andata a dormire. Nottetempo ha avvertito il malessere tipico dell’intossicazione da monossido di carbonio: mal di testa, nausea e capogiri. Preoccupata, ha subito chiamato la figlia che, entrando in casa, ha avvertito l’odore di gas. L’anziana è stata portata all’ospedale. Fortunatamente le sue condizioni non erano gravi e ieri i medici l’hanno dimessa.
(e.l.)
-
Il MATTINO DI PADOVA - MERCOLEDÌ, 09 OTTOBRE 2013
La smentita.
.
Il sindaco Canova percepisce 900 euro. -  Il sindaco di Pontelongo, Fiorella Canova, ha fatto un salto sulla sedia ieri quando ha letto sul “mattino” che la sua indennità di amministratore sarebbe di 1.800 euro: «La cifra che percepisco» puntualizza Canova, «è la metà, 900 euro. Mi dispiace che siano stati messi in giro dati non veritieri». La giunta di Piove, nella delibera che fissa le indennità di carica, ha riportato uno specchietto a titolo esemplificativo delle indennità percepite in altri Comuni. «L’indennità percepita dal sindaco di Pontelongo», si legge nel sito Internet di Piove, «non risulta corretta a causa di un equivoco sulle informazioni acquisite dagli uffici comunali consultati».
-
PadovaOggi.it - Martedì 08 OTTOBRE 2013
Pontelongo, anziana intossicata: acceso il fornello a gas per scaldarsi dal freddo. Accende il fornello a gas per scaldarsi: anziana intossicata.
.
Protagonista una 73enne residente a Pontelongo, soccorsa e ricoverata in camera iperbarica al pronto soccorso dell'ospedale di Padova. Pontelongo, anziana intossicata: acceso il fornello a gas per scaldarsi dal freddo. Non è in pericolo di vita, ma ha rischiato grosso. Il tempestivo intervento dei soccorsi ha salvato una anziana vittima di un'intossicazione per aver acceso il fornello a gas con l'intenzione di scaldarsi.“ Pontelongo, anziana intossicata: acceso il fornello a gas per scaldarsi dal freddo. RICOVERATA IN OSPEDALE. Complice il freddo improvviso di questi giorni, la 73enne, residente a Pontelongo, aveva probabilmente pensato di stemperare l'umidità in casa facendo andare per qualche ora il fuoco in cucina. Chissà quante altre volte era ricorsa a questo comunque pericoloso espediente, stavolta però qualcosa è andata storto e attualmente si trova ricoverata in camera iperbarica al pronto soccorso dell'ospedale di Padova. Sul caso indagano i carabinieri.
-
Il MATTINO DI PADOVA - MARTEDÌ, 09 OTTOBRE 2013
La giunta si taglia lo stipendio del 40%
.
Dopo quasi due anni di rapporti sindacali tesi, a Piove di Sacco sono state finalmente elette le Rappresentanze sindacali unitarie in Sistemi Territoriali spa, l’azienda interamente partecipata dalla Regione Veneto che gestisce la linea ferroviaria Adria-Mestre. La sigla Usb è quella che è riuscita ad ottenere il maggior numero di voti. «E’ stata premiata la perseveranza dei lavoratori che si sono spesi in questi due anni affinché si potessero nominare persone di fiducia» fanno notare i rappresentanti dell’Usb, «considerando che la nostra sigla sindacale è una novità in Sistemi Territoriali, grazie all’impegno di tutti i nostri iscritti, esprimiamo la nostra soddisfazione per il lusinghiero risultato ottenuto». I lavoratori aderenti all’Usb hanno dato vita, nei mesi scorsi, a diversi presìdi, sia davanti alla stazione di Piove di Sacco che in centro per poter protestare contro le difficili relazioni sindacali in azienda e per ottenere migliori condizioni di lavoro. Dei 179 aventi diritto, hanno votato per l’elezione della Rsu 125 lavoratori. Gli eletti sono nove: due per Usb (32 voti), due per Filt Cgil (25 voti), due per UilT (23 voti), uno per Faisa Cisal (16 voti), uno per Fit Cisl (14 voti), uno per Orsa Trasporti (10 voti). Nessun delegato ha ottenuto l’Ugl, che ha raccolto cinque voti complessivi. Alla nuova rappresentanza spetta ora il compito di riallacciare le relazioni s8indacali con Sistemi territoriali. (e.l.) di Elena Livieri wPIOVE DI SACCO La giunta comunale guidata dal sindaco Davide Gianella ha deliberato nei giorni scorsi le indennità di funzione per gli amministratori di palazzo Jappelli. In risposta alla perdurante crisi e alle difficoltà economiche che attraversano ampie fasce di popolazione, primo cittadino e assessori hanno deciso di tagliare del 40% le indennità stabilite dalla legge. Queste ultime sono fissate in base alle dimensioni della città e vengono attribuite in misura intera per lavoratori autonomi o in aspettativa e in misura ridotta della metà per i lavoratori dipendenti. La cifra lorda che spetterebbe per legge al sindaco Gianella per legge è pari a 2.788 euro, intera dal momento che lavora come libero professionista (avvocato, ndr). Invece la scure della crisi assicurerà al primo cittadino piovese un’indennità lorda mensile di 1.673,32 euro, pari a poco più di mille euro netti. Il vicesindaco Lucia Pizzo percepirà 460,16 euro, rispetto agli oltre 700 previsti per legge. Per gli assessori Luca Carnio, Simone Sartori, Paola Ranzato e Lorenzo Cesarato l’indennità è stata fissata in 376,50 euro. La stessa cifra spetta al presidente del consiglio comunale Giulio Rigato. Infine è di 17,99 euro, invece dei 19,99 euro tabellari, il gettone di presenza per tutti i consiglieri comunali. «Le indennità sono state stabilite dopo aver analizzato quelle di Comuni delle medesime dimensioni del nostro», sottolinea Gianella, «abbiamo tenuto conto del fatto che gli assessori sono diminuiti nel numero e che quindi le competenze in capo a ciascun amministratore sono aumentate. Tanto più che è stata abolita la figura del direttore generale che alla precedente amministrazione costava circa 70 mila euro l’anno». L’attuale giunta costa circa 300 euro in più al mese di quella precedente, ma dalle casse comunali non escono più quei 70 mila euro del direttore generale: «Il risparmio è evidente e notevole» rimarca il sindaco, «in Comuni delle stesse dimensioni di Piove», osserva Gianella, «i sindaci prendono molto di più: 2.788 euro a Monselice, 2.635 euro a Selvazzano, 2.788 euro a Cittadella, 3.078 ad Abano». E che dire, allora, di amministrazioni comunali molto più piccole dove l’indennità dei sindaci è ugualmente superiore? Non serve andare lontano: il primo cittadino di Arzergrande, paese di 4.769 abitanti, ha un’indennità mensile di 1.952 euro. La collega di Pontelongo, 3.902 abitanti, introita 1.800 euro. Se la matematica non è un’opinione, lo è forse la crisi.
-
Il MATTINO DI PADOVA - MARTEDÌ, 09 OTTOBRE 2013
Galvan, un aiuto alle famiglie per le rette
.
PONTELONGO Siglata la nuova convenzione triennale tra Comune e scuola dell’infanzia paritaria Galvan. Aumentano i contributi alla scuola e i sostegni alle famiglie in difficoltà. Nel segno della continuità prosegue quindi il rapporto tra l’amministrazione e la storica scuola parrocchiale, che è l’unica nel territorio per questa fascia d’età. Il Comune sosterrà la Galvan con il versamento di un contributo fisso annuo di 40 mila euro. L’erogazione di questa somma ha lo scopo di contribuire alle spese di funzionamento. Una novità rispetto alla passata convenzione, quando il contributo fisso era di 30 mila euro a cui andavano aggiunti 10 mila euro erogabili a discrezione dei servizi sociali. L’aspetto più caratterizzante del nuovo accordo riguarda però il sostegno alle famiglie per il pagamento di una parte delle rette. Un sostegno che permetterà in pratica di annullare l’aumento della stessa e che si concretizzerà nel contributo di un euro per ogni pasto. «Nella consapevolezza del ruolo ricoperto dalla scuola dell’infanzia paritaria e del difficile momento economico», spiega il sindaco Fiorella Canova, «cerchiamo di essere più vicini a chi è in difficoltà».
Alessandro Cesarato
-

Il MATTINO DI PADOVA - Giovedì 3 OTTOBRE 2013
Vende un macchinario che non aveva.
.
PONTELONGO Incassa 36 mila euro vendendo un macchinario, che in realtà non aveva. R.B.73 anni, nato a Pontelongo e residente a Portogruaro (Venezia), è stato condannato per truffa a nove mesi di reclusione. La vittima del raggiro, che è un imprenditore di Villorba (Treviso) sarà risarcita con 40 mila euro. Nel febbraio 2009 R.B. si era spacciato per titolare di una ditta, la International Machinery. Aveva agganciato un potenziale acquirente promettendogli la cessione a prezzo vantaggioso di un macchinario industriale, un tornio verticale. L’imprenditore villorbese, D.C., aveva pensato di fare un affarone. Per questo motivo aveva staccato un assegno della sua banca, la Montepaschi, che aveva consegnato al presunto venditore: 36 mila euro, per un macchinario del genere, erano davvero un prezzo stracciato.
-
Il MATTINO DI PADOVA - Mercoledì 2 OTTOBRE 2013
I dirigenti fanno gli imbianchini a Pontelongo.
.
Le società di calcio di Pontelongo ridipingono gli spogliatoi degli impianti sportivi comunali. In tempo di ristrettezze economiche e vincoli finanziari anche per le casse comunali, il ruolo del volontariato diventa così fondamentale per riuscire a garantire certi servizi che l’ente comunale non può più permettersi di fare. Lo testimonia l’assessore allo Sport Fabio Magagnato che, insieme ai gruppi calcistici Asd Amatori Pontelongo e l’Ac Pontecorr Asd, ha trovato un’intesa per eseguire la pulizia generale e la tinteggiatura degli spogliatoi degli impianti sportivi di via Villa del Bosco. Dopo quasi un quarto di secolo, spiega Magagnato, era indispensabile fornire un ambiente più salubre e dignitoso ai nostri ragazzi. Abbiamo deciso di farlo insieme alla disponibilità di manodopera delle locali realtà calcistiche, fornendo loro il materiale necessario. Tutto ciò per non rinviare di un altro anno i lavori che il bilancio non permette di finanziare. Questo ci permetterà di risparmiare qualche migliaia di euro, che saranno sempre impiegati per lavori più importanti di manutenzione sempre agli impianti sportivi. A Pontelongo, conclude l’assessore allo Sport il volontariato è una realtà più viva che mai. Un grazie va fatto per tutto quello che tante persone fanno durante tutto l’anno.
(al.ce.)
-
Il MATTINO DI PADOVA - Martedì 1 OTTOBRE 2013
Iscrizioni aperte ai corsi di basket per bambini.
.
PONTELONGO Basket che passione. L’Assessorato allo Sport, in collaborazione con la Polisportiva Pontelongo 2002, organizza una serie di corsi per i più piccoli che vogliono avvicinarsi alla pallacanestro. In particolare uno sarà dedicato ai bambini e alle bambine nati dal 2002 al 2004 e un altro agli under 16. Tutti i corsi e gli allenamenti si svolgeranno nel palazzetto dello sport di via Villa del Bosco. Per ulteriori informazioni chiamare i numeri 333/4645581 e 348/3606076.
(al.ce.)
-

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 48    utente sei il visitatore n°2616337 dal 1° gennaio 2010