Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2012 | Febbraio 2012

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Amministratore   01/03/2012

Febbraio 2012

 

IL MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 29 FEBBRAIO 2012
Mancano le autorizzazioni l'Usl chiude l'ambulatorio. A Pontelongo 1.200 pazienti restano senza medico di base nel comune. Nei prossimi giorni un tecnico spiegherà alla cittadinanza come deve regolarsi.
.
PONTELONGO - Milleduecento pazienti si sono ritrovati dall'oggi al domani senza più medico di famiglia in paese. Ieri, infatti, l'Usl 16 ha fatto chiudere l'ambulatorio medico ospitato nell'ex barchessa comunale di largo Cavalieri di Vittorio Veneto nel quale attualmente riceveva la dottoressa Susanna Favarato. Una decisione che ha lasciato disorientati i molti pazienti. Tutto è nato da un disguido iniziale del quale attribuire le responsabilità appare però complicato. I fatti. A fine anno il dottor Giorgio Carpenedo, dopo 33 anni di onorato servizio in paese, va in pensione. Il medico invia ai suoi pazienti una nota nella quale indica tra i suoi sostituti, oltre agli altri tre sanitari già operati a Pontelongo, anche la dottoressa Favarato, medico a Polverara, chiarendo che avrebbe occupato il suo stesso ambulatorio. Con l'inizio dell'anno la dottoressa inizia la sua attività ambulatoriale a Pontelongo, cosicché i pazienti fanno le pratiche per il cambio del medico. Favarato, però, avrebbe dovuto preliminarmente chiedere al comitato aziendale di medicina generale il permesso di potere operare oltre che a Polverara anche a Pontelongo. Ma la richiesta, non si sa perché, non è mai pervenuta così, a distanza di qualche settimana, l'Usl ha deliberato, tramite la commissione competente, che l'ambulatorio andava chiuso. E così è avvenuto. A questi punto ai pazienti rimangono due possibilità: scegliere un'altro medico del paese oppure raggiungere la dottoressa Favarato direttamente a Polverara. Non ci sono alternative- spiega il direttore sanitario Daniele Donato - la normativa prevede la chiusura. Inoltre la decisione non viene a creare vuoto assistenziale, in quanto gli altri sanitari si sono già resi disponibili a farsi carico dei pazienti. La scelta del medico - aggiunge - è di tipo fiduciario e l'Usl non può orientare i pazienti che possono così scegliere anche un medico di un altro paese. Vista la situazione, per agevolare i pazienti ed evitare che si rechino fino alla sede del distretto a Piove di Sacco, l'Usl metterà a disposizione in ambulatorio un punto informativo. Nella faccenda entra anche il comune che ha la proprietà del locale e, in buona fede, lo ha affittato al nuovo medico. Si è creata una situazione di enorme disagio - spiega il sindaco Fiorella Canova - abbiamo concordato con l'Usl la presenza di un tecnico in loco e chiesto la disponibilità per un incontro pubblico per spiegare la vicenda alla cittadinanza.
di Alessandro Cesarato
-
IL MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 29 FEBBRAIO 2012
Con Zanonato a scuola di politica
.
PONTELONGO Stasera alle 21 nella sede delle associazioni di via Ungheria primo appuntamento con la scuola di politica promossa del circolo locale del Partito democratico. Il tema della serata sarà: "Vita da sindaco. Ruolo e funzioni del primo cittadino". Interveranno il sindaco di Padova Flavio Zanonato ed il segretario provinciale del Pd Federico Ossari. L'iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza e specialmente ai giovani.
(al.ces.)
-
IL MATTINO di Padova - MARTEDÌ, 28 FEBBRAIO 2012
Alzheimer un dibattito sulla malattia
.
PONTELONGO Questa sera alle 20.45 si terrà la prima delle tre serate a tema, organizzate dalla casa di riposo "Antonio Galvan" in collaborazione con il comune, che hanno l'obiettivo di informare sul mondo della demenza negli anziani. L'argomento scelto come apertura sarà: "La demenza di tipo Alzheimer", in quanto rappresenta una delle principali cause di demenza nell'anziano e che comporta complicanze di gestione della salute e del benessere del malato e dell'intero nucleo familiare.
(al.ces.)
-
IL GAZZETTINO di Padova - Martedì 28 Febbraio 2012,
Un corso di "scuola politica"
.
Pontelongo - Un corso di "scuola politica" in cinque serate è la proposta del gruppo dei giovani democratici di Pontelongo, capitanati dalla segretaria del circolo, Giulia Cecconello, per coinvolgere i propri coetanei nel cercare di capirne di più di amministrazione pubblica. ?Spesso sentiamo le persone lamentarsi della situazione economica, politica, della difficoltà di trovare o mantenere un lavoro - premettono i promotori - Ma quanti hanno provato a capire fino in fondo come funziona la macchina amministrativa. Quanti vogliono provare a cambiare, in meglio, questa nostra società?. Questi gli interrogativi che hanno motivato i giovani del Pd locale a dare il via all'iniziativa. Il primo appuntamento domani con il sindaco di Padova Flavio Zanonato e Federico Ossari, già sindaco di Pontelongo e oggi segretario provinciale del Pd, per parlare del ruolo e delle funzioni del primo cittadino. Giovedì 15 marzo si illustreranno le funzione di assessori e consiglieri comunali con Salvatore Marino, segretario comunale (anche a Pontelongo dal 2001 al 2009) e Francesca Varotto, consigliere comunale in paese e tecnico comunale nel comune di Dolo. Il 29 marzo si parlerà di bilancio comunale con il senatore Marco Stradiotto, componente della commissione Finanze e Achille Callegaro, revisore contabile. Una quarta serata sarà dedicata al ruolo della casa di riposo. L'ultima, il 26 aprile, sarà imperniata sul rapporto tra etica, politica e comunicazione, alla quale interverranno il giornalista Francesco Jori e la direttrice della scuola di formazione sociopolitica della diocesi di Padova Francesca Schiano. La proposta ci pare un utile inizio per smuovere un clima generale che sempre più tende a portare i cittadini all'antipolitica e alla sfiducia, commenta Ossari.
(Gl.C.)
-
IL GAZZETTINO di Padova - Martedì 28 Febbraio 2012,
Sempre meno barbabietola ma promette di dare reddito
.
Non illudiamoci. Il repentino miglioramento delle condizioni meteo manifestatosi con l'aumento notevole della temperatura e cielo sereno a partire dalla settimana scorsa, fa parte delle regole del gioco meteorologico. Le carte in tavola, meglio nell'aria, si cambiano, appunto, senza regole prestabilite nello svolgersi di un fenomeno naturale quale quello del tempo meteo perché come sentenzia l'amico coltivatore, "àal tempo, ai matti e ai paroni, non si comanda". Infatti dovremo attenderci l'instabilità marzolina che caratterizzerà l'arrivo della primavera accompagnandola per un bel po'. Il periodo di luce a fine febbraio alle nostre latitudini è di undici ore con qualche minuto e per alcune specie "svegliarine" è il loro canto del gallo con l'ingrossarsi delle gemme dormienti. Lasciamole dormire ancora un po' e intanto sentiamo l'amico che si appresta ad affrontare l'imminente campagna primaverile. Svegliarino com'è, ha approfittato dell'ottimo stato dei terreni (non piove da quattro mesi) per seminare le barbabietole. Come dire: detto, fatto. Ha sempre accordato fiducia alla saccarifera anche quando la coltura, per le note vicende internazionali in sede Ue che culminarono nel 2005 con il sacrificio sull'altare di altri interessi della bieticoltura nazionale, di fatto è stata stroncata per due terzi della sua capacità produttiva. Secondo i dati forniti da Emilio Pattaro, responsabile Anb del bacino saccarifero veneto-friulano, la superficie destinata alla barbabietola è da attendersi stabile e il Polesine vi concorre con 4.000 ettari. Numeri che esprimo valori ben lontani anche da un recente passato. Al bieticoltore sono contrattualmente assicurati 47 euro la tonnellata, base 16 gradi polarimetrici con in più un premio di 2,5 euro la tonnellata se s'impegna a coltivare e senza nessun vincolo sanzionatorio, una determinata superficie per tre anni, per cui alla fine verrebbe a percepire 49, 50 euro la tonnellata. A conti fatti, la dolce radice non dovrebbe deludere e se va bene, potrebbe ripetersi la buona annata del 2011. Le "fabbriche" in attività nel circondario padano sono tre: Pontelongo, S.Quirico e Minerbio. Ai miei tempi - indugia l'amico di prima - solo in Polesine, da Ficarolo a Porto Tolle, vi erano ben 13 camini che fumavano. Già. Ma questa, ormai, è storia.

-

IL MATTINO di Padova - LUNEDÌ, 27 FEBBRAIO 2012
PONTELONGO Rifiuta l'alcoltest Tunisino denunciato dai carabinieri
.
Fermato dai carabinieri per un controllo, rifiuta di sottoporsi all'alcol test: la serata di sabato per M.T. tunisino, quarantenne, residente a Pontelongo, si è conclusa con il ritiro della patente e una denuncia per guida in stato di ebbrezza. Il codice della strada prevede, infatti, che chi rifiuti il test, venga comunque considerato sotto l'effetto dell'alcol. M.T. è stato fermato a bordo della sua auto a Saonara intorno a mezzanotte.
(e.l.)
-

Il Gazzettino di Padova - Venerdì 24 Febbraio 2012,
Taste si svela in carcere: al Due Palazzi oggi le grandi firme della gastronomia.

.

Pitti Immagine, l'impresa italiana che opera ai massimi livelli internazionali nella promozione dell'industria e del design della moda - e ultimamente del cibo e dei sapori -, approda nel carcere di Padova. Succede oggi, al Due Palazzi, con la conferenza stampa di presentazione di Taste 2012, che si svolgerà alla Stazione Leopolda di Firenze dal 10 al 12 marzo. Taste è il salotto italiano del mangiare bene e stare bene, dove si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell'alta gastronomia, ma anche il sempre più vasto e appassionato pubblico del buon cibo e del buon vino. La rassegna, di cui è anima il gastronauta Davide Paolini, dopo il clamoroso successo delle ultime edizioni, entra così in grande stile nel carcere di Padova per presentare l'appuntamento di quest'anno. ?I Dolci di Giotto è anzitutto un nostro espositore - dice Gaetano Marzotto, presidente di Pitti Immagine, riferendosi al marchio di prodotti che escono ormai da anni dalla pasticceria dell'istituo di pena - ed è un esempio di eccellenza artigianale italiana, di passione per la qualità del prodotto, di capacità commerciale. Ma dietro questi prodotti c'è un esperimento sociale di grande rilevanza, un'avventura umana non comune, che vogliamo contribuire a far conoscere e che noi stessi vogliamo conoscere meglio. E' per questo che abbiamo derogato per una volta ai nostri codici di equidistanza verso tutti gli espositori di Taste. E come veneto ho un motivo in più per esserci". Davide Paolini, a margine della conferenza stampa, terrà a battesimo la sinergia tra il panettone de I Dolci di Giotto e i vini siciliani di Donnafugata, per unabbinata vino-panettone che sarà la novità del Natale 2012: il Kabir Moscato di Pantelleria prodotto con uve Zibibbo di Donnafugata e il nuovissimo panettone a lievitazione naturale. Non potevano mancare Luigi Biasetto, già campione del mondo di pasticceria, Giancarlo Perbellini, pluripremiato chef dalle più importante guide gastronomiche e presidente della selezione italiana del Bocuse dOr, e il talento emergente Pier Giorgio Siviero del ristorante Lazzaro 1915 di Pontelongo (Pd), assieme a Lorenzo Chillon, maestro pasticcere e chef de I Dolci di Giotto.
-

IL MATTINO di Padova - DOMENICA, 19 FEBBRAIO 2012
Edifici pubblici di Pontelongo taglio ai consumi di energia
.
PONTELONGO Al via il controllo sui consumi energetici negli edifici pubblici. Con linizio del 2012, infatti, il Comune, attento alle tematiche del risparmio energetico e alle riduzioni delle emissioni dei gas serra, ha iniziato il monitoraggio dei consumi energetici avvalendosi della società Keyword che offre il servizio "Energy Feedback" per il controllo e il monitoraggio dei consumi energetici delle pubbliche amministrazioni. Il servizio è in grado, in pratica, di controllare mensilmente i consumi di energia elettrica degli immobili comunali e il funzionamento di interruttori crepuscolari, orologi astronomici e riduttori di flusso dellilluminazione pubblica per contenere al massimo lo spreco di energia. I controlli possono essere eseguiti ed in tempo reale via internet, grazie allausilio di un software e un portale di semplice consultazione, dove effettuare download di grafici e attivare e-mail con report di consumo e di allarme in caso di aumenti oltre la soglia stabilita o scostamenti rispetto al normale utilizzo di energia.
(al.ces.)
-

IL MATTINO di Padova - GIOVEDÌ, 16 FEBBRAIO 2012
PONTELONGO Corsi per preparare e decorare i biscotti nel fine settimana
.
Molino Rossetto organizza per questo sabato due corsi sulla decorazione di biscotti e cupcakes con la cake designer Ellie Sleekcakes. Nelle quattro ore di corso saranno descritte le tecniche per la cottura ideale dei biscotti che poi andranno decorati con la pasta di zucchero, i procedimenti per ottenere delle soffici cupcakes, come farcirle e decorarle. Per informazioni contattare il Molino Rossetto al 348/4252691.
(al.ces.)
-
IL MATTINO di Padova - GIOVEDÌ, 16 FEBBRAIO 2012
Pochi bimbi a Piove Ostetricia salvata unendola a Padova. Il direttore dellUsl 16 ha incontrato i sindaci della Saccisica. Procedure avviate per la copertura dei posti di primariato.
.
PIOVE DI SACCO Nellospedale Immacolata Concezione nascono pochi bimbi, meno della metà, nel 2011, di quelli previsti dalla legge per lesistenza del reparto di Ostetricia e ginecologia. Infatti lanno scorso nella struttura piovese sono nati poco più di 400 pupetti, ma si dovrebbe arrivare almeno a mille. Il problema non è di poco conto, poiché da mesi il posto di primario del reparto è vacante e da più parti, partiti politici, associazioni e comitati, viene sollevato il rischio che venga chiuso. Nei giorni scorsi, finalmente, il direttore generale dellUsl 16 Adriano Cestrone ha fugato definitivamente questa eventualità. E stato infatti creato un dipartimento con il reparto di Padova, è stato bandito il concorso per coprire il posto di primario e ora si rilancerà lattività dellospedale di Piove per far fronte allintasamento di quello patavino. Insomma se la sanità di Padova "scoppia" per Piove significa la salvezza. Lincontro con Cestrone è stato promosso dal sindaco Sandro Marcolin, preoccupato dopo limpasse creatasi a seguito dellarresto del medico che aveva vinto il concorso di primario per Ostetricia-ginecologia. Alla riunione hanno partecipato, oltre agli altri sindaci della Saccisica, anche il direttore sanitario Daniele Donato e il dirigente medico ospedaliero di fresca nomina Giovanni Carretta. Il direttore generale - sottolinea Marcolin - ci ha comunicato lavvio delle procedure per lassunzione dei primari di Pediatria e Ostetricia-ginecologia, oltre alla pubblicazione dei bandi di concorso per i primariati di Medicina, anestesia e rianimazione, geriatria. Gli ospedali sono stati strutturati in sette dipartimenti, tre a Padova e quattro a Piove di Sacco e a breve verranno designati i responsabili". I dati illustrati dal direttore sanitario hanno evidenziato trend di miglioramento per le prestazioni fornite nel nosocomio piovese, per efficienza e riduzione delle liste d'attesa. Un altro elemento importante - aggiunge il sindaco di Sant'Angelo, Romano Boischio - è la gara di appalto in corso per la nuova Tac. L'incontro è stato molto positivo e sembra che ci siano i presupposti affinché il nostro ospedale si qualifichi sempre di più, diventando non una costola o una succursale, bensì una realtà unica per qualità con la sanità padovana.
di Elena Livieri
-
IL MATTINO di Padova - GIOVEDÌ, 16 FEBBRAIO 2012
Difesa idraulica spesso dimenticata Contributi scarsi
.
PIOVE DI SACCO Con il rischio di nuove alluvioni bisogna convivere. Tanto drastica quanto realista la conclusione tratta dal professor Luigi D'Alpaos, docente di idrodinamica all'Università di Padova, intervenuto giorni fa al convegno sul tema "Rischio idraulico nel Piovese: programmazione o emergenza continua?", organizzato da Legambiente e Cgil. Per garantire la sicurezza idraulica di un territorio che ha nella presenza capillare di scoli, canali, fossi, per non parlare dei due fiumi che lo delimitano, Brenta e Bacchiglione, le sue caratteristiche morfologiche principali, ci vogliono tanti soldi. Più di quanti chi governa ne ha messi finora a disposizione. Nell'ambito della vasta area, che va da Limena fino a Chioggia, compresa nella competenza del Consorzio Bacchiglione, solo nel Piovese servirebbero 40 milioni di euro: ci sono i rii da risezionare e allargare, bacini di invaso nelle recenti lottizzazioni da realizzare, idrovore da potenziare, argini da rinforzare. Soldi a disposizione per le manutenzioni pochi, pochissimi, Quelli che il Consorzio raccoglie tramite i contributi dei cittadini. Poi dovrebbero esserci i finanziamenti della Regione per la realizzazione di manufatti nuovi. I contributi sono la garanzia per una programmazione degli interventi - ha sottolineato il direttore del Consorzio Francesco Veronese - Ma troppo spesso ci si ricorda di quanto importante sia la difesa idraulica solo quando si è di fronte ai problemi e si dimentica invece quando si costruisce, pensiamo alla pratica diffusissima di realizzare interrati nelle abitazioni per recuperare cubatura. O alla nascita di quartieri su quartieri che erodono terreno permeabile lasciando spazio al cemento che impermeabilizza il suolo. Il professor D'Alpaos ha indicato nel completamento della idrovia Padova Venezia una via d'uscita, uno sfogo per l'acqua in eccesso in caso di forti piogge, tale da impedire nuove piene del Bacchiglione come quella che nel novembre del 2010 ha rotto gli argini provocando l'alluvione.
(e.l.)

-

IL MATTINO di Padova - GIOVEDÌ, 09 FEBBRAIO 2012
Vigili con il telelaser oggi e domani in via Nova
.
PONTELONGO Automobilista avvisato, mezzo salvato. Oggi e domani chi transiterà su via Nova dovrà, infatti, stare particolarmente attento ai limiti di velocità perché la strada sarà oggetto di controlli con il telelaser da parte della Polizia locale. A comunicarlo è lo stesso ente che, nell'ambito dell' "Operazione trasparenza", ha pubblicato nel sito comunale orari e luoghi di controllo. Oggi e domani controlli concentrati dunque su via Nova dalle 8.30 alle 10.30. Attenzione per tutti quindi al pedale dell'acceleratore altrimenti la sanzione è dietro all'angolo. Ma non si potrà, in questo caso, parlare di certo di imboscata.
Alessandro Cesarato
-
IL MATTINO di Padova - GIOVEDÌ, 09 FEBBRAIO 2012
PONTELONGO Organizzato un corso di fotografia.
.
In occasione del XX anniversario dell'Archivio storico fotografico, l'assessorato alla cultura organizza il "Corso base di fotografia digitale", che sarà presentato mercoledì 29 alle 21 nel sottotetto della barchessa in largo Cavalieri di Vittorio Veneto. Si tratta di una guida sulle tecniche di base ma anche con un occhio di riguardo ad argomenti come composizione e visione. In collaborazione con l'Archivio Storico Fotografico si terrà anche una lezione sulla fotografia in pellicola e su come si recuperano e conservano vecchi ricordi fotografici. Per le iscrizioni rivolgersi alla biblioteca comunale o direttamente la sera della presentazione.
(al.ces.)
-
IL MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 08 FEBBRAIO 2012
Spettacolo di carnevale per i bimbi
.
PIOVE DI SACCO Il Carnevale porta a Piove un evento speciale dedicato ai più piccoli: martedì 21 febbraio l'auditorium Giovanni Paolo II ospiterà lo spettacolo, inserito nel cartellone del festival Scene di paglia 2012, "Il principe Mezzanotte". Si tratta di una produzione Teatro persona - Jack and Joe Theatre di Alessandro Serra e con Valentina Salerno, Massimiliano Donato e Andrea Castellano. Lo spettacolo, che promette di far ridere, di solleticare la curiosità del pubblico e di spaventare anche un po', è stato finalista al premio Scenario Infanzia 2008 e giudicato miglior spettacolo dall'osservatorio critico degli studenti. "Il principe Mezzanotte" andrà in scena alle 16.30 e alle 21. Per lo spettacolo pomeridiano è previsto un servizio di bus navetta gratuito: parte alle 15 dalla biblioteca di Codevigo, passa per Arzergrande, Pontelongo, Brugine, Legnaro e Sant'Angelo per arrivare in auditorium a Piove. Chi è interessato può rivolgersi alla biblioteca del proprio paese: le prenotazioni sono aperte fino al 15 febbraio. Il biglietto per lo spettacolo è di 6 euro.
(e.l.)
-
IL MATTINO di Padova - VENERDÌ, 03 FEBBRAIO 2012
PONTELONGO Aperto il bando del concorso di poesia.
.
Il gruppo culturale K.F. e la Pro loco indicono per l'anno 2012, nell'ambito delle Manifestazioni del Maggio Pontelongano, la XXVI edizione del concorso di poesia: "Antico Ottorino ed Elisa Benvegnù Ortu". Al concorso, suddiviso in quattro sezioni secondo fasce di età, si partecipa con una sola poesia, inedita, a tema libero, in lingua italiana, al massimo di cinquanta versi. Non è richiesta alcuna quota di partecipazione. Le poesie dovranno pervenire entro il 15 marzo via lettera oppure email. E' possibile scaricare il regolamento del concorso dal sito del comune. Per informazioni si può telefonare al 349/3550229 dopo le ore 19.
(al.ces.)
-

Il Mattino di Padova - GIOVEDÌ, 02 FEBBRAIO 2012
Tre piccoli incidenti nel Piovese Sale e ghiaino sulle strade fin dalle 11 e gran lavoro della protezione civile.
.
La bianca signora è arrivata a stendere il suo velo anche sulla Saccisica ieri mattina. E ha trovato pronta accoglienza da parte dei Comuni: i disagi sono stati ridotti al minimo grazie al tempestivo intervento di mezzi spazzaneve e spargisale. In mattinata si sono registrate tre auto uscite di strada, sulla 516 a Codevigo, in via Cristo di Arzerello a Piove e nella strada di collegamento fra Bovolenta e Casalserugo: questi i tre incidenti in cui si è reso necessario l'intervento delle forze di polizia. Altri piccoli tamponamenti e sbandate senza conseguenze serie si sono susseguiti per tutto il giorno. A Piove di Sacco le operazioni anti neve sono iniziate alle 10.45: dieci operai comunali su quattro autocarri, due motocarri e una ruspa al lavoro, ottanta quintali di sale e otto metri cubi di ghiaino stesi sull'asfalto. Inoltre Sesa ha messo a disposizione due dipendenti per la pulizia dei marciapiedi. A Correzzola, Pontelongo, Codevigo e Arzergrande la nevicata non ha causato particolari problemi. Lo spargimento del sale lungo le strade era iniziato già nei giorni scorsi, contro le gelate notturne. A supporto delle squadre di intervento dei comuni anche i volontari della protezione civile. A Sant'Angelo è stato attuato dal primo mattino il piano emergenza neve con l'attivazione della protezione civile, mezzi spargisale e operai inviati all'uscita delle scuole per garantire l'incolumità dei bambini. Sale sulle strade anche di Brugine dove è intervenuta pure la Provincia sulle vie di sua competenza.
(Elena Livieri)
-

IL MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 01 FEBBRAIO 2012
Istituti comprensivi fra Piove di sacco, Brugine e Pontelongo. Delibere sbagliate proposta piovese bocciata
.
PIOVE DI SACCO La Regione ha bocciato l'ipotesi di due istituti comprensivi formulata dal Comune di Piove che ha riunito anche Brugine e Pontelongo. Lo stop al progetto dei due istituti sembra per ora motivato solo da incongruenze sul piano formale tra le delibere adottate dai tre enti. Recita, infatti, la motivazione della Regione: Non risulta possibile procedere alla costituzione dei due nuovi istituti comprensivi in quanto manca il consenso sulla loro composizione tra i Comuni interessati, così come previsto dalla DGR n. 1953/2011 al punto 4 del deliberato. Infatti la strutturazione degli I.C. prevista dal Comune di Piove di Sacco con Deliberazione n. 6 del 23/01/2012 non corrisponde nella conformazione con quella deliberata con atti n. 6 del 26/01/2012 del Comune di Pontelongo e n. 11 del 26/01/2012 del Comune di Brugine. Pare che la difformità sulle tre delibere sia dovuta a difetti di comunicazione e non invece a diverse ipotesi di accorpamento fra le scuole: Non ho preso visione delle tre delibere insieme per un confronto - conferma il sindaco Sandro Marcolin, che sulla questione ha già dovuto far fronte alle critiche dei genitori e del Partito democratico - evidentemente ci sono delle discrepanze, perché il confronto è avvenuto a vari livelli, politici e tecnici, probabilmente i passaggi non sono stati seguiti in maniera lineare. Mi pare comunque che ci sia sintonia sull'ipotesi di accorpamento proposta, si tratterà di correggere le delibere. I due istituti comprensivi proposti, quindi, non dovrebbero subire modifiche. L'importante - aggiunge il sindaco - è avviare da una parte il processo di razionalizzazione, dall'altra quello di verticalizzazione, creando istituti che comprendano dalla materna alle medie. Io sono del parere che in ogni caso sia una materia di competenza più strettamente tecnica che politica, quindi auspico che siano gli addetti ai lavori a ripensare eventualmente la composizione, in base alle reali esigenze, per trovare la soluzione più opportuna. Va detto, infine che si tratta di una decisione che fra un paio d'anni la legge prevede sia comunque rivista.
(e.l.)

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 78    utente sei il visitatore n°2617394 dal 1° gennaio 2010