Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2010 | Settembre 2010

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Amministratore   06/05/2011

Settembre 2010

.

IL MATTINO di Padova - Mercoledì 29 Settembre 2010,
Lunghe attese ai passaggi a livelli per colpa delle barbabietole
.
PIOVE DI SACCO. Attese ai passaggi ai livello: continua il calvario degli automobilisti. Nonostante gli annunci di qualche mese fa dell'assessore alla mobilità della Regione Veneto Renato Chisso che dichiarava investimenti per circa 700 mila euro per ridurre le attese, ancora nulla è stato fatto. E le sbarre ai passaggi a livello rimangono abbassate per tempi sempre più lunghi. E spesso il treno non passa. Come racconta Stefania Menon: Ogni giorno ho la sfortuna di dover oltrepassare il passaggio a livello di via Frassine tra Correzzola e Pontelongo verso le 13.40 e sono più giorni che mi tocca saltare il pranzo - accusa la ragazza - perchè le sbarre si chiudono e rimangono inesorabilmente chiuse per almeno venti minuti fin dopo le 14. La cosa comica è che si riaprono senza che sia passato alcun treno. Ma se si guarda a valle si intravede il convoglio delle barbabietole che arriva allo zuccherificio. Evidentemente fa azionare le sbarre anche se non arriva al passaggio a livello, perché sono state tarate per chiudersi molto, troppo prima che passino i convogli. Mi chiedo se sia intelligente chiudere una strada di grossa percorrenza, senza alternative, per nulla. E il caso segnalato da Stefania Menon non è neppure isolato: anche al passaggio a livello di via Barchette a Piove la mattina intorno alle 10 capita di trovare le sbarre abbassate per consentire ai treni passeggeri e quelli che trasportano le barbabietole di eseguire le manovre nella vicina stazione. E ovviamente si formano code lunghissime di auto, camion, bici e scooter. E stufi di aspettare in molti decidono di girarsi per imboccare altre vie, mettendo in atto manovre pericolose per gli altri utenti della strada.
(e.l.)
-
IL MATTINO di Padova - Martedì 28 Settembre 2010,
Partiti i lavori della palestra di Villa del Bosco Maggiore isolamento e impianto fotovoltaico
.
PONTELONGO. Iniziati i lavori di sistemazione della palestra degli impianti sportivi di via Villa del Bosco. In particolare si tratta del rifacimento completo della copertura con la rimozione dell'attuale e la posa di un nuovo tetto in legno lamellare composto da una coibentazione che possa abbattere le dispersioni termiche e dunque i costi di riscaldamento, aumentando così anche il benessere degli atleti che ne usufruiscono. Al termine dei lavori sarà poi posato sul nuovo tetto un impianto fotovoltaico con una potenza di circa 50 kW che fornirà tutta l'energia necessaria agli impianti sportivi, con conseguente notevole risparmio di risorse economiche. L'importo totale previsto dei lavori è di quattrocentomila euro, suddivisi equamente per tetto ed impianto fotovoltaico. Il comune ha ricevuto dei finanziati per potere aprire i cantieri. Si tratta di un contributo regionale per la copertura (circa ottantamila euro) e di contributo statale per il fotovoltaico (circa ventunomila euro all'anno per venti anni). ?Penso - commenta l'assessore allo sport Fabio Magagnato - sia una grande opportunità la realizzazione di tutto questo perché si tratta di un investimento che valorizza in tutti sensi il risparmio energetico e lo sfruttamento di fonti rinnovabili come il sole, nel rispetto dell'ambiente. Inoltre restituiremo alle nostre società un luogo più degno e adatto alla pratica sportiva?.
(Alessandro Cesarato)
-

IL GAZZETTINO di Padova - Sabato 25 Settembre 2010,
PONTELONGO Sarà sistemato il campo sportivo sempre allagato

.
Manutenzione straordinaria al campo da calcio degli impianti sportivi di via Villa del bosco a Pontelongo: 6 mila euro l'investimento per risolvere un problema recidivo del terreno di gioco, che risulta compatto a tal punto da rendere difficile il deflusso dell'acqua meteorica e la crescita dell'erba. L'intervento risolutivo adottato consiste nella decompattazione del terreno mediante un microcarotaggio del terreno definito ?sistema microslits? con un macchinario apposito e successiva stesura di sabbia. ?L'acqua continuava a stagnare costringendoci a continui interventi - spiega l'assessore allo Sport, Fabio Magagnato - adesso potremo stare tranquilli per un pò?.
(Gl.C.)
-
IL GAZZETTINO di Padova - Sabato 25 Settembre 2010,
PONTELONGO Teatro in villa
.
Nella cornice della sede municipale di villa Foscarini Erizzo a Pontelongo, stasera alle 20.45 si terrà una serata teatrale dedicata a più rappresentazioni. Dal monologo comico di ?Gerarchia delle corna, agli atti unici di Maschere fragili e de Il salvadanaio. L'ingresso è gratuito con offerta libera. A cura dell'associazione Ucai e K.F. Pontelongo 1974.
(gl.c.)
-

IL MATTINO di Padova - VENERDÌ, 24 SETTEMBRE 2010
Classi sempre più multietniche - Gli stranieri sono il 20 per cento, asilo affollato di piccoli cinesi
.
PIOVE DI SACCO. Sono quasi quattromila i bambini e i ragazzi per cui è suonata nei giorni scorsi la campanella che ha segnato l'inizio del nuovo anno scolastico nelle scuole piovesi. Dalla materna alle superiori, passando per elementari e medie, il numero di studenti segna un piccolo incremento rispetto all'anno scorso, un trend che, come confermano anche i dirigenti scolastici, è costante ormai da diversi anni. Così come è costante l'aumento della presenza di alunni di origine straniera con il record alla materna, dove ben il 20 per cento dei piccoli non è nato in Italia. La scuola dell'infanzia è frequentata da 326 bambini, di cui 67 stranieri. Alla primaria sono attive 44 classi per un totale di 856 alunni. La percentuale di alunni di origine straniera si mantiene piuttosto alta, oltre il 16 per cento, ovvero 138 bambini. Alle scuole medie, che comprendono i plessi Davila e Regina Margherita in centro, le scuole di Corte e quella di Pontelongo, sono state istituite undici prime classi, 11 seconde e dieci terze per un totale di 723 alunni. La percentuale di stranieri ha raggiunto quasi il 15 per cento, con 107 presenze. Il dato significativo è che per la prima volta il numero di alunni di origine cinese ha superato quelli di origine marocchina, rispettivamente 32 e 30. Ma alle medie ci sono ragazzini che provengono da molti paesi e che fanno della scuola un vero e proprio laboratorio di multiculturalità: oltre a Marocco e Cina, sono ben rappresentati Romania, Moldavia, Albania, India, Salvador, Colombia, Bulgaria, Algeria e Tunisia. Gli studenti stranieri sono molto meno agli istituti superiori, poco più del 7 per cento al De Nicola, 57 su 801 complessivi, e appena il 4 per cento all'Einstein, ovvero 46 su oltre 1.100. Ragioneria conta 330 studenti, 160 sono quelli che frequentano il corso a indirizzo turistico, 225 i geometri e 86 all'indirizzo agrario. All'Einstein le prime classi sono 11 con la novità del liceo classico. Complessivamente ci sono 51 classi fra liceo scientifico, tecnologico, linguistico, scienze sociali e scienze umane e l'Itis Cardano con l'indirizzo in elettronica ed elettrotecnica. L'anno scolastico è iniziato ovunque senza intoppi e problemi.
(ELENA LIVIERI)
-

IL GAZZETTINO di Padova - Giovedì 23 Settembre 2010,
NEONATO MORTO I risultati della commissione regionale d'inchiesta ?Ineccepibile l'operato dei medici?
.
Assolta la sanità padovana. Le due ambulanze, in codice tango 5 e tango 7, la notte tra il 2 e il 3 settembre erano in servizio. Effettuarono sette uscite ma nel momento in cui Claudia Barella si rivolse al pronto soccorso dell'Ospedale di Piove di Sacco le vetture di soccorso erano entrambe disponibili. A Piove la giovane è stata visitata dal medico del Pronto soccorso, dal ginecologo e sottoposta ad ecografia. L'esame non ha evidenziato niente di preoccupante, tantomeno un principio di distacco di placenta avvenuto poi in una forma non diagnosticabile se non quando già in atto. Lo ha confermato ieri il presidente del pool d'inchiesta congiunto, ministeriale e regionale, l'antestesista Giuseppe Simini. Il portavoce ha relazionato in V Commissione Sanità sull'intera vicenda Barella. Definite ineccepibili le procedure seguite a Piove. Due le aree di miglioramento: il consenso informato della Saccisica e la segnaletica in Policlinico. Emerso un particolare importante: il ginecologo ha informato la donna che, in presenza di rischio di parto prematuro, c'era la possibilità di trasferirla in una struttura di terzo livello, Padova o altrove, dipendeva dalla disponibilità. Lei, che voleva andare nel capoluogo a tutti i costi, ha preferito giungervi con mezzi propri. Confermati i 40 minuti di buco tra l'arrivo a Padova e l'accesso al Pronto soccorso ostetrico. La verità ha sempre un costo - commenta Leo Padrin, PdL - ma molto spesso è più semplice, invece che far fatica, seguire l'onda dominante. La sanità padovana ne esce pulita. Il male più grosso che possiamo farle è creare un clima di terrore.
(F.Capp.)
-
IL MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 22 SETTEMBRE 2010
PONTELONGO Sgorga acqua marrone dai rubinetti di via Mazzin.
.
Acqua marrone dai rubinetti di casa: capita ormai a cadenza mensile in molte abitazioni di via Mazzini. Pare che il problema sia dovuto alle tubature vecchie e malridotte dell'acquedotto, ma finora protestare in Comune e con Acegas-Aps ha portato solo a soluzioni temporanee. E i residenti sono imbufaliti. ?Era successo a luglio - racconta Gabriella Gallo - usciva acqua del colore del fango da tutti i rubinetti di casa. Mi sono rivolta in Comune, mi hanno indirizzato ad Acegas e l'azienda ha inviato un manutentore che ha provveduto a pulire le tubazioni. Ho raccolto un campione di acqua che fa ribrezzo al solo vederla e hanno avuto il coraggio di dirmi che è potabile. Il problema sembrava risolto ma qualche giorno fa si è ripresentato tale e quale. Acqua marrone che sgorga dal rubinetto e io, come tutti gli altri residenti della via, ovviamente impossibilitati ad utilizzarla. Alla sede di Acegas-Aps di Piove di Sacco mi hanno detto che loro non possono fare nulla, a Padova lo stesso, perché l'unica soluzione è cambiare le condotte?.
(e.l.)
-
IL MATTINO di Padova - GIOVEDÌ, 16 SETTEMBRE 2010
INTERVENTI IDRICI A PONTELONGO
.
PONTELONGO. Miglioreranno i sottoservizi del paese. Sono iniziati, infatti, i lavori di scavo per la sostituzione dell'acquedotto in via Schilla ai quali seguiranno gli allacciamenti ed i collaudi con le varie utenze. Tutto questo intervento è finalizzato a garantire una maggiore pressione ed adduzione dell'acqua. La decisione ad intervenire da parte dell'amministrazione comunale è derivata dal susseguirsi di svariati disservizi segnalati alla società erogatrice. Contestualmente saranno poi sistemati alcuni tratti delle linee fognarie rivelatesi problematiche per errati dislivelli ed ostruzioni. Il rifacimento del manto stradale, avverrà successivamente all'asporto di quello esistente, ed è previsto per la primavera del prossimo anno.
(Alessandro Cesarato)

-
IL MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 15 SETTEMBRE 2010
Incolonnati al passaggio a livello con il rischio di incidenti
.
PONTELONGO. Si accentuano in tempo di campagna bieticola i disagi legati ai tempi d'attesa al passaggio a livello dì via San Valentino. A richiamare l'attenzione sul problema è il gruppo di minoranza Pontelongo 2000 che chiede all'amministrazione un intervento finalmente risolutore. Troppi i disagi e le situazioni di pericolo legate proprio alle attese che, dopo gli interventi alla linea ferroviaria Venezia-Adria si sono dilatati a dismisura creando problemi i tutti i paesi attraversati dalla tratta. Già da tempo spiegano i consiglieri di minoranza chiediamo che il problema sia affrontato con urgenza, visto che il passaggio a livello è posto in un punto particolarmente critico per la viabilità, visto che le auto in attesa devono fermarsi in mezzo a una strada regionale di grande percorrenza. In questa stagione continuano anche a seguito dei convogli che trasportano le barbabietole, stiamo assistendo all'acuirsi dei disagi per i tempi d'attesa, ma soprattutto per la pericolosità della situazione di prolungata chiusura che ha generato e continua a generare, incidenti che potrebbero essere evitati. E' per questo conclude la minoranza che chiediamo all'amministrazione, che ci ha sempre rispostò di impegnarsi per risolvere la problematica, quali siano le risposte sin qui ottenute e quale altra strategia, eventualmente, intenda mettere in atto per risolvere una volta per tutte il problema prima che gli incidenti diventino seri.
(Alessandro Cesarato)
-

IL GAZZETTINO di Padova - Sabato 11 Settembre 2010,
Parte il piano anti allagamenti Approvato dalla regione un progetto da tre milioni di euro che interessa tutto il territorio della Bassa
.
Nuovi importanti lavori in vista per rimediare agli allagamenti che colpiscono sempre di più il territorio della Bassa Padovana. La Regione ha appena approvato un progetto per quasi tre milioni di euro per creare un corso d'acqua allacciante tra i canali Sorgaglia, Vitella e Monselesana. La realizzazione di una tubazione di collegamento a bassa pressione tra i canali Fossa Monselesana e il nuovo allacciante Sorgaglia-Vitella permetterà, grazie alla presenza di livelli idrometrici più elevati nel canale Fossa Monselesana, l'alimentazione del tratto centrale dell'allacciante Sorgaglia-Vitella, con notevoli benefici in termini di disponibilità di risorsa idrica per irrigazione e di alimentazione della falda freatica. Il progetto è stato presentato l'altro ieri dall'esecutivo del consorzio di bonifica Adige Euganeo ai sindaci di Conselve, Arre, Anguillara, Bagnoli di Sopra e Agna. Comuni, questi, colpiti duramente dalle alluvioni degli ultimi mesi. L'opera, progettata dal consorzio Adige Bacchiglione ora Adige-Euganeo, con la consulenza di esperti di idraulica ed ambiente, ha lo scopo di trasferire milioni e milioni di metri cubi all'anno di acque piovane provenienti da terreni e da scarichi urbani di acque bianche e depurate dal canale Sorgaglia al canale Vitella, riducendo il pericolo di allagamenti e migliorandone la qualità. Questo può essere fatto attraverso l'utilizzo della fitodepurazione, tecnica già collaudata con successo dal consorzio. L'opera ha anche una importante funzione irrigua. Il nuovo corso d'acqua darà la possibilità agli agricoltori di diminuire la quantità di acqua attinta per l'irrigazione dai fiumi esterni, e rivitalizzando le falde superficiali in depauperazione. Non appena arriverà il decreto regionale con l'approvazione, il consorzio redigerà il progetto esecutivo e provvederà all'appalto per l'esecuzione dei lavori che inizieranno il prossimo anno e finiranno entro il 2012.
-
IL GAZZETTINO di Padova - Sabato 11 Settembre 2010,
?Chiusura temporanea del canile di via Fiumicello?.
.
Con un comunicato ufficiale così intitolato e pubblicato sul sito del comune di Piove di Sacco viene fornita l'agenda coi contatti per far fronte a qualsiasi necessità affinché i servizi per il territorio vengano comunque assicurati. Anche dopo l'avvenuta chiusura del canile locale a partire dal primo settembre con passaggio di consegne al presidio veterinario di Selvazzano. ?Circa la temporaneità della chiusura mi sono confrontato con l'Ullss - dichiara il sindaco, Alessandro Marcolin - hanno predisposto un servizio che, da quanto è ben organizzato, potrebbe essere anche duraturo. Sono però dell'idea che a Piove debba rimanere un presidio sul territorio e ci impegneremo per questo?. Le segnalazioni sulla presenza di cani randagi vanno quindi effettuate al comando di polizia locale allo 049.9709603 o al polisportello, all'800.538484. Per problematiche di pericolosità degli animali o animali feriti si può fare riferimento anche alle forze dell'ordine, ai vigili del fuoco e alla polizia locale. Mentre per informazioni resta a disposizione il distretto veterinario n. 3 di Piove allo 049.9718027 dalle 10 alle 12 al lunedì, mercoledì e venerdì, più il presidio veterinario di Selvazzano allo 049.8217301 dalle 7.30 alle 13 dal lunedì al venerdì.
(Gl.C.)
-
IL MATTINO di Padova - VENERDÌ, 10 SETTEMBRE 2010
Pontelongo, addio pista ciclopedonale - Le erbacce hanno reso impraticabile il percorso lungo lo scolo Paltana.
.
PONTELONGO. La pista ciclopedonale lungo lo scolo Paltana è diventata pressoché inutilizzabile. Lo denuncia il gruppo di minoranza Pontelongo 2000, che quando amministrava il paese quella pista l'aveva fortemente voluta ed era riuscito a realizzarla. Inaugurato nel marzo del 2008, il percorso naturalistico lungo lo scolo Paltana era costato 190 mila euro, 110 mila dei quali erano usciti dalle casse comunali. In realtà si trattava solo della prima parte di un progetto più ambizioso che prevedeva un percorso ad anello intorno all'intero paese. Solo un paio di anni fa si parlava di un'opera importante per la qualità della vita perché avrebbe permesso di fruire di un percorso in un ambiente naturale ancora ben conservato. Adesso è ridotta alla stregua di una stradina dimenticata. La quasi inesistente manutenzione da parte del Comune - sottolineano i consiglieri di minoranza - rende impraticabile l'uso di quel pezzo di verde che rappresentava un piccolo polmone verde per tante persone che lo utilizzavano per una passeggiata e per fare sport. In alcuni punti l'erba è talmente alta ed estesa da rendere quasi impraticabile il percorso. Una carreggiata di due metri circa si riduce in lunghi tratti a pochi centimetri.
(ALESSANDRO CESARATO)

-

IL GAZZETTINO di Padova - Mercoledì 8 Settembre 2010,
PONTELONGO Chiesa di Sant'Andrea, festa dei 100 anni
.
La chiesa di Sant'Andrea apostolo compie cento anni e la comunità parrocchiale si prepara a festeggiare l'evento come si conviene. Si inizia domenica, con la santa messa solenne per l'apertura del centenario, presieduta dal vicario generale don Paolo Doni. Al termine della cerimonia sarà benedetto il prezioso organo Malvestio, recentemente sottoposto ad un accurato intervento di restauro. Ma sarà la sera, alle 20.45, che lo strumento sarà celebrato in tutto il suo portentoso splendore con il concerto del musicista Marco Maniero, cui seguirà un buffet.
(Fe.Be.)
-
IL GAZZETTINO di Padova - Mercoledì 8 Settembre 2010,
Attiva Spa, salvataggio delle banche Sottoscritto il piano per oltre 13 milioni. Si attende la decisione del tribunale
.
Le banche hanno detto sì al piano di salvataggio di Attiva spa sottoscrivendo il nuovo piano di salvataggio. Dopo l'appello del consiglio d'amministrazione, le banche hanno firmato in extremis il piano riaccendendo le speranze per l'ex Cosecon. Ora l'attesa è per la decisione del Tribunale di Padova che a giorni dovrebbe dare una risposta per l'omologazione. Il piano di ristrutturazione del debito è stato sottoscritto dagli istituti di credito, che si impegnano a versare ad Attiva 13 milioni e 800 mila euro per pagare i debiti dei piccoli creditori che rischiano a loro volta il fallimento. L'intera documentazione è già stata depositata di nuovo in Tribunale per l'omologa definitiva che, salvo diverse disposizioni del giudice, dovrebbe arrivare tra qualche giorno. È la seconda volta che il piano viene depositato in Tribunale, dopo che il giudice a fine luglio aveva emesso parere negativo per mancanza di fondi sufficienti per garantire la copertura dei debiti. Ora, con la firma degli istituti di credito, non dovrebbero esserci più problemi. Il presidente di Attiva spa Gian Michele Gambato ha già incontrato i rappresentanti dei dieci istituti di credito, fra cui Antonveneta e Monte Paschi, Cassa di Risparmio, Bnl e Unicredit e alcune banche di credito cooperativo. Ora si attende la risposta del Tribunale per l'omologazione. Se anche questa volta dovesse essere negativo, le speranze per la ex Cosecon si ridurrebbero al limicino.
-
IL GAZZETTINO di Padova - Martedì 7 Settembre 2010,
Lunghe attese e smog al passaggio a livello chiuso
.
Passaggio a livello di via San Valentino, pista ciclabile di via Paltana e percorso ciclopedonale di via Correzzola: sono questi i tre argomenti al centro di altrettante interrogazioni protocollate dal gruppo di minoranza ?Pontelongo 2000?. Come già avevano fatto a gennaio, i consiglieri Fiorenza Favarin e Marino Zenna chiedono al sindaco Fiorella Canova quali strategie intenda mettere in atto per risolvere il problema delle lunghe attese al passaggio a livello, acuito dal fatto che in questo periodo centrale della campagna saccarifera il traffico è reso ancora più intenso dalla presenza di mezzi pesanti carichi di barbabietole. A puntare il dito contro il percorso ciclopedonale di via Correzzola, invece, sono Federico Ossari e Francesca Varotto, che rilevano: ?A dicembre 2009 la giunta comunale aveva approvato un progetto preliminare con determinate caratteristiche, in particolare quella di salvaguardare l'incolumità di pedoni e ciclisti con un sentiero in sede riservata. Ora scopriamo increduli che l'opera si è a dir poco trasformata: non vi è più l'ombra di un percorso in sede propria per ciclisti e pedoni, che saranno ancora esposti al rischio del passaggio dei veicoli?. Infine, un appunto sullo stato del percorso di via Paltana - ?dove l'erba è talmente alta ed estesa da renderlo quasi impraticabile?, dicono i consiglieri - e la richiesta all'amministrazione di provvedere alla manutenzione.
(Fe.Be.)
-

IL GAZZETTINO di Padova - Domenica 5 Settembre 2010,
PONTELONGO Concorso d'idee per la biblioteca dedicata a Bozzato
.
Grande partecipazione ieri alla cerimonia dedicata all'ex internato nei campi di concentramento nazisti Luigi Bozzato, in occasione del secondo anniversario dalla sua morte. L'amministrazione comunale ha coinvolto le tre scuole del paese in un concorso di idee per trovare un nuovo logo per la biblioteca, già a lui intitolata. È stato scelto il simbolo presentato dagli studenti della scuola elementare Montessori. ?Inoltre siamo riusciti a spostare il monumento a Bozzato da via Villa del Bosco a via Mazzini, luogo sicuramente più idoneo ad ospitarlo?, ha aggiunto il sindaco Fiorella Canova.
(Fe.Be.)
-

IL MATTINO di Padova - Domenica 5 Settembre 2010,
Omaggio a Luigi Bozzato
.
PONTELONGO. Giornata dedicata a Luigi Bozzato quella di ieri con una serie di manifestazioni in memoria dei due anni dalla scomparsa dell'ex internato che ha speso la sua vita a testimoniare alle nuove generazioni la tragedia dei lager nazisti. La cerimonia di ricordo si è tenuta davanti alla nuova collocazione del monumento agli internati nei lager nazisti, realizzato anni fa in virtù dell'impegno e della costanza dello stesso Bozzato. Data la scarsa valorizzazione del monumento che si trovava fuori dal centro del paese, in un angolo nascosto di terreno all'altezza dell'impianto semaforico di via Villa del Bosco, l'amministrazione, grazie anche al lavoro e alla collaborazione generosa di alcuni cittadini, è riuscita finalmente a spostarlo nei giardini pubblici di via Mazzini, in un luogo circondato dalla vegetazione e visibile ai passanti. Nel corso della giornata è stato presentato anche il nuovo logo della biblioteca comunale che l'anno scorso è stata intitolata proprio a Luigi Bozzato. Per la scelta del nuovo logo era stato indetto un concorso di idee che ha coinvolto le scuole del paese. Il lavoro scelto alla fine dalla commissione è stato quello presentato dai ragazzi della scuola elementare Montessori.
(al.ces.)
-

IL GAZZETTINO di Padova - SABATO, 04 SETTEMBRE 2010
PIOVESE Un piano di interventi da 13 milioni di euro approntato dall'Usl 16 - Ospedale, sposalizio ricco - Tempi d'attesa in riduzione, assunzioni, potenziamento
.
Un matrimonio ben riuscito. A giudicare dai dati forniti l'altra sera durante l'incontro tra i sindaci della Saccisica e il direttore generale dell'Usl 16, Fortunato Rao, sembra che l'ingresso dell'ospedale Immacolata Concezione nell'azienda sanitaria padovana sia equivalso, per gli utenti piovesi, ad una vincita al lotto: tempi d'attesa in generale diminuzione per quasi tutte le prestazioni mediche, nuove assunzioni di medici e infermieri, avvio di proficue trattative sindacali, potenziamento delle attrezzature e riorganizzazione della farmacia e del magazzino sono solo alcune delle migliorie apportate negli ultimi mesi. Ma la notizia che ha davvero sorpreso i sindaci del Piovese è quella relativa al programma triennale dei lavori che l'azienda ospedaliera intende perseguire dal 2010 al 2012 nel presidio locale: tra interventi generali e puntuali, pare saranno spesi quasi 13 milioni di euro. Entrando nel dettaglio, le somme più consistenti andrebbero per l'adeguamento del sistema anti incendio (tre milioni e 200 mila euro), per l'adeguamento sismico (due milioni) e per la nuova sede del distretto socio sanitario (altri due milioni). Anche i dipendenti saranno accontentati con la realizzazione di un parcheggio per moto e bici da 80 mila euro. I lavori, già iniziati, di ampliamento del pronto soccorso ammonteranno a due milioni di euro. Poco più di un milione, invece, per la ristrutturazione dell'obitorio. Passando ai dati sull'attività quotidiana, si scopre che all'Immacolata Concezione vengono pagati circa 320 ticket al giorno, prenotate 260 visite, refertati dal laboratorio analisi circa 1300 esami. Il saldo tra il personale assunto e quello cessato dal primo gennaio al 31 agosto 2010 è positivo di quattro unità, anche se la necessità di potenziare l'organico di infermieri rimane alta. Per quanto riguarda primariati e nuove nomine, il direttore Rao ha comunicato di aver destinato al ruolo di direttore medico il dottor Pilerci. Tra gli obiettivi raggiunti anche l'incremento dell'attività chirurgica attraverso l'aumento della sale operatorie programmate: da una precedente media di due interventi al giorno si è passati a cinque.
Federica Bertaggia
-
IL MATTINO di Padova - SABATO, 04 SETTEMBRE 2010
Due milioni di euro per il pronto soccorso. Presentato dal direttore dell'Usl 16 il programma di investimenti.
.
PIOVE DI SACCO. Investimenti milionari e miglioramenti ai servizi. E' stato un incontro con dati alla mano quello tra il direttore generale dell'Usl 16 Fortunato Rao ed i sindaci della Saccisica per discutere delle problematiche relative alla gestione del polo ospedaliero di Piove di Sacco e delle politiche socio sanitarie a seguito dell'incorporazione con l'Usl 16 di Padova. Dopo un primo momento di analisi Rao ha presentato i miglioramenti ottenuti in questi primi otto mesi dell'anno. Innanzitutto l'assunzione di un dirigente medico, di un medico psichiatra e lo spostamento da Padova di un medico geriatra. Risulta migliorata anche la parte chirurgica con un aumento delle operazioni effettuate. Sensibili passi avanti, a suo dire, anche per quanto riguarda le code agli sportelli e i tempi di attesa per le visite. Istituita anche una direzione amministrativa ospedaliera che rappresenta un punto di riferimento per la logistica perché permetterà di risolvere in loco molte problematiche burocratiche senza bisogno di pellegrinaggi a Padova. Più complesso invece il discorso dei sevizi socio sanitari sul territorio dove il percorso da fare è ancora lungo. Durante l'incontro è stato presentato anche il piano triennale degli interventi: un investimento di due milioni di euro riguarderà i primi due stralci del cantiere che porterà all'ampliamento ed alla ristrutturazione interna del pronto soccorso mentre un altro milione di euro servirà per l'ampliamento dell'obitorio. Altre voci riguardano interventi più generali come l'adeguamento antincendio e sismico, la bonifica dell'amianto, il potenziamento della centrale frigorifera e soprattutto la nuova sede del distretto, per un ammontare di lavori che supera i nove milioni di euro. Resta ancora in sospeso invece il destino dei due piani del vecchio ospedale.

(al.ces.)

-
IL MATTINO di Padova - Giovedì 2 Settembre 2010
.
PONTELONGO. Era stanco di stare all'ospedale e si sentiva in forma. Ha deciso così di prendere le sue cose e tornarsene a casa. L'uomo si è allontanato dal reparto psichiatrico dell'ospedale di Dolo nel tardo pomeriggio di martedì. La sua improvvisa assenza ha però allarmato i sanitari che hanno avvertito i carabinieri. Lo hanno ritrovato, tranquillo, a casa sua.
(al.ces.)

 

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 35    utente sei il visitatore n°2616322 dal 1° gennaio 2010