Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
HOME » Dai giornali locali | 2010 | Febbraio 2010

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

scritto da Superamministratore   19/04/2011

FEBBRAIO 2010

-
Il MATTINO di Padova - GIOVEDI' 25 FEBBRAIO 2010
Terranova chiede di riaprire la passerella sul Bacchiglione
.
PONTELONGO. E' convocato per domani sera il consiglio comunale aperto chiesto dal gruppo di minoranza Pontelongo 2000 per discutere la chiusura al traffico della passerella sul Bacchiglione. L'obiettivo - motivano i consiglieri di minoranza - è tentare di superare la situazione di forte disagio in cui si trova chi abita nella frazione Terranova. Costruita nel 2002, con limitate e personali autorizzazioni per il suo utilizzo, la passerella era anche aperta al transito di poche auto. E per meglio gestire questi permessi era stata installata una sbarra con il telecomando. La nuova amministrazione insediata la scorsa estate ha però cambiato le cose: il sindaco Fiorella Canova non ha rinnovato le autorizzazioni. Poi a novembre alcuni controlli hanno certificato che la struttura era in parte compromessa e il sindaco Canova con un'ordinanza ha vietato per motivi di sicurezza il transito dei veicoli sulla passerella. Una ordinanza contestata, alla quale è è seguita una raccolta di firme per ripristinare il limitato transito dei veicoli. La formula del consiglio comunale aperto - spiega il capogruppo di minoranza Federico Ossari - è giustificata dalla necessità che siano gli stessi abitanti della frazione a interloquire con la giunta e il sindaco rispetto al provvedimento di chiusura, con la speranza che si possano soddisfare le legittime richieste dei cittadini interessati.
(Alessandro Cesarato)
-
Il GAZZETTINO di Padova - Mercoledì 17 Febbraio 2010,
.
Travolto da un camion mentre attraversava la strada in bici. Martino Bisso, settantaduenne di Pontelongo, si trova ora ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Padova. Le sue condizioni di salute sono gravi. L'incidente è successo alle 11.15 di ieri mattina lungo la regionale 516, ai confini tra Arzerello di Piove di Sacco e Pontelongo. Bisso era uscito di casa con la sua bici. All'altezza del pub "Alle streghe", l'anziano ha dato una rapida occhiata a destra e sinistra prima di accingersi ad attraversare la strada per raggiungere la sua abitazione. Evidentemente non si era accorto che dalla sua sinistra, da Pontelongo verso Piove di Sacco, stava sopraggiungendo un camion Iveco, condotto da M.C., trentanovenne di Lecco. Il conducente ha notato Bisso solo all'ultimo momento. Il tentativo di frenare non è servito ad evitare l'anziano, che è stato travolto e scaraventato sull'asfalto. Immediata la richiesta di intervento dell'ambulanza del Suem 118. Le condizioni del settantaduenne sono apparse subito preoccupanti. I rilievi dell'incidente sono stati svolti dalla polizia locale di Piove di Sacco.
(Fe.Be.)
-
Il MATTINO di Padova - MERCOLEDÌ, 17 FEBBRAIO 2010
I cento anni di nonna Onorina - Grande festa alla casa di riposo Galvan di Pontelongo
.
PONTELONGO. Festa grande oggi alla casa di riposo Galvan. Ospiti, dipendenti, direzione e consiglio di amministrazione della casa di riposo si uniscono ai familiari per il compleanno di Onorina Zatti, che compie ben cento anni. Onorina è ospite della struttura dal 1982 ed ha sempre dato un suo contributo in alcune attività, come ad esempio preparare le tavole e svolgere lavori di guardaroba. Ha partecipato molto volentieri ai soggiorni estivi in montagna e a molte delle iniziative che in questi anni le sono state offerte. Ha visto insomma crescere la nuova struttura.
del (al.ces.)
-
Il MATTINO di Padova - MARTEDÌ, 16 FEBBRAIO 2010
Piergiorgio Siviero finalista del concorso Bocuse d Or
.
C'è anche uno chef padovano fra i 16 finalisti della Selezione Italiana del prestigioso concorso Bocuse d'Or. E' Piergiorgio Siviero del ristorante Lazzaro 1915 di Pontelongo. Siviero con la sua ricetta ha superato l'ardua preselezione, convincendo la giuria presieduta da Giancarlo Perbellini. La finale italiana si svolgerà il 15 e 16 marzo a Bergamo, nell'ambito Cooking Expo, il primo salone dedicato all'alta ristorazione. La finale sarà seguita dal pubblico. Il vincitore passerà alla fase europea prevista in giugno a Ginevra, mentre la finale mondiale si terrà nel gennaio 2011 a Lione. Per Siviero, già allievo di Ducasse, il dado è tratto. Il concorso è un'occasione d'oro. Pardon, d'Or.
-
Il MATTINO di Padova - MARTEDÌ, 16 FEBBRAIO 2010
Basta attese ai passaggi a livello
.
ARZERGRANDE. Sale la protesta per le lunghe attese ai passaggi a livello della linea Adria-Mestre: dopo il gruppo in Facebook nato qualche mese fa e che conta oggi quasi 500 iscritti, Valter Contin si è fatto promotore di una petizione. In pochi giorni ha raccolto 300 firme dei residenti di via Vigna e via Monte Adamello, ogni giorno costretti a estenuanti attese davanti alle sbarre. Da quando sono stati effettuati i lavori lungo la ferrovia - racconta Contin - con la sostituzione delle vecchie sbarre, i tempi di attesa sono diventati insostenibili. Quando va bene le sbarre si abbassano dieci minuti prima del passaggio del treno. Il problema è che il passaggio a livello di via Vigna si trova vicino all'incrocio con la statale 516: nelle ore di punta quando le sbarre sono giù si formano code che arrivano fino alla statale paralizzando il traffico e creando situazioni di pericolo notevole. Quando ci sono transiti ravvicinati di treni, non fa nemmeno in tempo a smaltirsi la coda di veicoli che le sbarre tornano giù. Così ci sono automobilisti che devono attendere due treni, perdendo mezz'ora. Ho anche cercato le normative in materia di sicurezza sui passaggi a livello - sottolinea Contin - e non ho trovato scritto da nessuna parte che le sbarre debbano abbassarsi dieci minuti prima del transito del treno. Contin ha inviato le firme raccolte a Prefetto, sindaci di Arzergrande, Pontelongo e Piove di Sacco, ai carabinieri e all'assessore regionale Renato Chisso. Finora nessuno mi ha risposto - dice Contin - e alla direzione di Sistemi territoriali di Piove mi hanno detto che la legge prevede queste tempistiche per i passaggi a livello e che non si può fare nulla. La verità è che si creano molti più disagi e pericoli in questo modo. Inoltre in estate ci saranno anche i treni che trasportano le barbabietole e c'è il rischio che le attese diventino ancora più lunghe e frequenti. Anche nell'altro passaggio a livello di Arzergrande, in via Umberto I, si formano code chilometriche che mandano in tilt l'incrocio regolato da semaforo poco lontano. Spero che prima o poi qualcuno si decida ad intervenire per porre rimedio a questo problema - l'auspicio di Contin - perché così non si può continuare.
Elena Livieri
-
Il MATTINO di Padova - SABATO, 13 FEBBRAIO 2010
Il semaforo della discordia
.
PONTELONGO. Continua ad essere oggetto di discordia l'installazione dei visualizzatori dei tempi di attesa applicati all'impianto semaforico posto sulla Sr 516, all'altezza dell'incrocio tra via Villa del Bosco e via Dante. I visualizzatori, messi in funzione alcuni mesi fa, erano subito risultati pochi graditi alla minoranza che, raccogliendo le proteste dei cittadini, avevano chiesto il ripristino dei vecchi sensori in maniera che i tempi di attesa fossero commisurati alle reali esigenze del traffico e non prestabiliti dalla programmazione del timer del visualizzatore. La questione era arrivata anche in consiglio comunale e la maggioranza si era impegnata a fare verificare la taratura dei tempi di sosta. Purtroppo - afferma il capogruppo di minoranza Federico Ossari - constatiamo che i tempi di attesa sono rimasti gli stessi, con la conseguente formazione di lunghe code. Si desume che nessun intervento è stato apportato all'impianto semaforico, conseguenza evidente di un mancato lavoro di verifica dei flussi di traffico. Non sono comparsi neppure i cartelli di spegnimento del motore che avevamo chiesto fossero posti in prossimità del semaforo. Risultato: disagi e inquinamento gratuiti!.
(Alessandro Cesarato)
-
Il GAZZETTINO di Padova - Giovedì 11 Febbraio 2010,
Maltempo, i danni superano i 2,2 milioni.
.
Si è conclusa la conta dei danni causati dal nubifragio che si è abbattuto su Piove di Sacco e territori limitrofi lo scorso 16 settembre. In tutto, il valore delle richieste arrivate in Comune ammonta a due milioni e 227 mila euro, così suddivisi: 574 mila euro da parte delle attività produttive, un milione e 650 mila euro da parte dei privati. I dati sono stati forniti dal sindaco Alessandro Marcolin. La richiesta di rimborso è stata inoltrata alla Regione. Mi hanno detto che il capitolo specifico per questa emergenza è già esaurito ma che quanto prima provvederanno a darci riscontro. Quel giorno di settembre l'acqua, che in alcune vie della città aveva raggiunto un livello di trenta centimetri. Secondo quanto riportato nei moduli dai cittadini ha danneggiato principalmente pareti e intonaci di scantinati, pavimenti e arredi in legno che i residenti non erano riusciti a mettere in salvo, oltre a qualche automobile rimasta intrappolata nei garage sotterranei allagati.
(Fe.Be.)
-
Il GAZZETTINO di Padova - Sabato 6 Febbraio 2010,
Nuova sede del bacino turistico
.
Sarà inaugurata oggi, alle 11, a palazzo Jappelli, la nuova sede del bacino turistico della Saccisica, la scommessa per la promozione del territorio che stanno portando avanti i comuni di Arzergrande, Bovolenta, Brugine, Codevigo, Pontelongo e Sant'Angelo di Piove, oltre che Piove di Sacco. Da via Garibaldi, dove ha avuto sede finora l'attività di gestione del sito internet e di redazione dei volantini informativi sulle attrattive architettoniche e naturali del territorio, gli uffici entrano ora nel cuore del Comune, al piano terra della sede municipale.
(Fe.Be.)
-
Il MATTINO di Padova - LUNEDÌ, 01 FEBBRAIO 2010
Rispolverata la banda larga - A due anni dalla presentazione del progetto Pontelongo intende realizzare la rete wireless
.
PONTELONGO. Che fine ha fatto il progetto per la costruzione di una rete intercomunale wireless a banda larga? Nell'ottobre 2007 era stato presentato come una rivoluzione del servizio, creando una rete capace di coprire grandi distanze. L'Unione dei comuni di Codevigo e Pontelongo (che oggi non esiste più) intendeva così colmare il divario infrastrutturale che caratterizzava il proprio territorio. Bello. Peccato che alle parole non siano mai seguiti i fatti e tutto sia scivolato nell'oblio. In questi ultimi mesi, però, qualcuno ha ripescato il progetto e l'ha posta all'attenzione della nuova amministrazione che ha deciso di andare a fondo e fare un po' di chiarezza. Da informazioni acquisite e dalla documentazione agli atti - precisa subito il sindaco Fiorella Canova - risulta che il progetto della rete intercomunale wireless a banda larga non è a tutt'oggi avviato, senza che vi siano comunicazioni o atti che giustifichino il ritardo nell'inizio dei lavori che in ogni caso dovevano aver termine entro il 31 dicembre 2009. Agli atti ci sono invece richieste con le quali si sollecitava la ditta aggiudicataria Asi Lab srl a fornire spiegazioni in merito alla realizzazione della rete. Riguardo alle spese sostenute, queste sono state pari a 7.500 euro che successivamente sono stati rimborsati dalla ditta Asi Lab all'Unione tra i Comuni di Codevigo e Pontelongo. A questo punto - conclude il sindaco - ci impegneremo ad interloquire con i Comuni della Saccisica per risolvere, nell'intero territorio di competenza, il problema della rete intercomunale wireless a banda larga.
(ALESSANDRO CESARATO)

 

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 41    utente sei il visitatore n°2615036 dal 1° gennaio 2010