Benvenuto nella Rete Civica del Comune di PONTELONGO (PD) - clicca per andare alla home page

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282
 Codice fatturazione elettronica: UFGV7W

cerca nel sito
motore di ricerca
scritto da Amministratore   03/10/2014

Primo MODOLIN - PITTORE

PRIMO MODOLIN via S.Giovanni Battista, 13 -
35029 PONTELONGO - PD
tel. 049 9776550
cell.339 8050561


Nato a Brugine (PD) nel 1948, ha vissuto sempre nel territorio della Saccisica abitando anche a Piove di Sacco e ora si è stabilito a Pontelongo. Inizia a disegnare nel 1966 e a dipingere nel 1967.

 

La sua prima partecipazione ad una mostra collettiva risale al 1970; in questi anni, per affinare tecniche e apprendere nuove conoscenze inizia a frequentare la scuola serale di disegno diretta dal prof. P. Dal Pra a Piove di Sacco. Sono anni di grande impegno e per qualche periodo farà anche l’aiutante di restauro su famosi dipinti antichi.

 

Consegue premi e riconoscimenti; sue opere sono presenti in diverse città italiane : Milano - Napoli - Trieste - Udine - Rovigo - Padova sia in collezioni pubbliche che private. 

 

Più volte si è prestato in donazioni a favore di enti pubblici e associazioni.

 

  • Nel 1984, su invito, entra a far parte del Gruppo artisti della Saccisica per divenirne dopo qualche anno componente del direttivo.

  • Nel 1986 ha partecipato all’organizzazione dal 15° concorso di pittura nazionale a Campagnola di Brugine (PD)

  • Nel 1977 due suoi dipinti hanno rappresentato la città di Piove di Sacco dopo l’avvenuto gemellaggio con il paese di Ara di Trigesimo in Friuli a seguito del disastroso terremoto.

  • Nel 2003 un suo dipinto ha rappresentato la 10a biennale arte Saccisica, mostra itinerante in diverse città venete.

  • Nel 2007 in fiera a Padova un suo dipinto ha rappresentato Pontelongo, “paese dello zucchero” in collaborazione con il club Wigwam.

  • Dal 2010 al 2013 illustra 3 quaderni di poesia del Gruppo Artisti Saccisica sezione letteraria.

  • Nel 2010 porta a termine diverse opere in omaggio al 100° anniversario della chiesa di Sant'Andrea a Pontelongo

  • Nel 2011 allestisce la Mostra Laboratorio ARTI & MESTIERI 10 anni con gli alunni delle scuole medie G.Leopardi di Pontelongo

  • Nel 2011 viene inserito nel sito PRO LOCO Comune di Pontelongo sez. artisti

  • Nel 2011 grande personale a due al centro d'arte e cultura di Piove di Sacco opere scelte : ARMONIE VISIVE

  • Nel 2012 gli viene assegnata una targa al merito dal Comune di Pontelongo per gli anni di volontariato presso le scuole medie del paese.

  • Nel 2013 viene inserito nella rivista mensile di febbraio "QUATTRO CIACOE" in lingua veneta sul territorio della Saccisica.

  • Nel 2013 partecipa alla XV biennale arte della Saccisica itinerante, conclusa a Padova in Galleria Cavour.

  • Nel 2013 viene inserito nel sito del Gruppo artisti Saccisica  www.gruppoartistidellasaccisica.it/

  • Nel 2013 viene eletto Presidente del Gruppo artisti Saccisica che conta oltre 50 adesioni.

E presente in edizioni di arte specializzata:
- 1974 Edizione Artisti del Veneto (Rizzoli)
- 1988 Censimento Artisti Triveneto (Cat)
- 1994 Inserimento I miei amici artisti del prof. U. Marinello (Maseratense)


Delle sue mostre hanno scritto; II mattino di Padova, il Gazzettino, La difesa del popolo, Nuova Padova sindacale e sono state presentate dai prof. M. Cappellari, Lia U. Biagi, U. Marinello, G. Lotto.

 

Dal 2000 al 2004, dopo attente ricerche compone 10 cartine del nostro territorio a partire dal neolitico per arrivare alla Saccisica 2000 il tutto eseguito in due manoscritti in calligrafia d'epoca con cenni storici; ora sta completando il terzo sulle cartine topografiche dei paesi inizio XX secolo.

 

Dal 2002 inizia a tenere presso le scuole medie del suo paese in un laboratorio di ARTI & MESTIERI corsi su; Tecnica di fondo pittorico, tecnica delle scritture dagli inizi ai nostri giorni, calligrafie di ogni epoca, progetti vari.


Ha da qualche mese superato le 100 mostre effettuate sul territorio nazionale tra: collettive, personali e concorsi.

Nel quarantesimo anno della sua attività allestisce la sua antologica patrocinata dal comune di Pontelongo; sarà un ottimo successo con oltre mille visitatori e ampi consensi e riconoscimenti.

 

 

PRIMO MODOLIN oltre 40 anni di attività –  Testimonianza (Pontelongo 2009)

 

modolin1. . .modolin2


Ho iniziato a dipingere la sera del 20 Gennaio 1967, nella mia stanza-studio avevo zero gradi ma la frenesia e l'impeto erano tali da sopportare qualunque disagio. Seguivo principalmente copie, avevo bisogno di un raffronto e dopo aver visitato mostre di arte antica, moderna e contemporanea capii di avere davanti a me molta strada prima di potermi classificare aspirante pittore.


Le terre colorate, la tempera d'uovo, l'olio di lino, l'essenza di trementina, prove, esperimenti e diversi lavori distrutti. Tra la fine degli anni sessanta e inizio settanta ho dato inizio alla frequentazione della scuola serale di disegno, con entusiasmo e con un abilissimo e amatissimo insegnante il quale mi spronava a continuare; ottenni dei primi premi; nascevano così decine e decine di dipinti sul paesaggio del nostro territorio, della laguna e della montagna tutti disegnati sul posto durante le mie frequenti gite, periodo che mi permetterà di capire i colori e le atmosfere variabili della natura, eseguirò anche una prima prova di un dipinto ai limiti tra l'astrazione e l'immaginario: "Regna il sole nell'universo fantastico, questo mi aprirà mentalmente alla stilizzazione.

 

Nella seconda metà degli anni settanta ho voluto provare i vari periodi: dalla scuola fiamminga alla scuola di Barbizon, all'impressionismo, post sino ad arrivare all'arte moderna. Ne è nata qualche buona opera; Passeggiata sui campi di primavera, Gita domenicale, Prima nebbia di Settembre, oggi tutte di proprietà privata. Quanto ho faticato per trovare il mio stile il quale permettesse di esprimere ciò che avevo dentro di me.


Nel 1976 dipingo; La corsa dell'uomo; una opera tutta mia, stilizzata quasi astratta, simbolista, imperniata sulle imprese dell'uomo nella conquista del cosmo infatti l'astronautica e l'astronomia resteranno per me sempre tra le passioni più interessanti. Fu un dipinto fine a se stesso ma era nato in me il tema che ancora oggi porto avanti; rimase nascosto per qualche tempo e lo esposi alla Prima Biennale Arte della Saccisica di dove entrò in una collezione privata. Nel frattempo avevo bisogno di realizzare e dipingevo con foga e soddisfazione su tela e su tavolette di faesite; sempre nel 1976 detti inizio ad una serie su juta con fondo scuro e questo sistema mi portò a completare decine di opere tutte esposte nelle varie mostre cui partecipavo o allestivo come personali principalmente a palazzo Gradenigo aggregato alla mostra degli artigiani che in quegli anni attirava migliaia di visitatori.


Per diverso tempo ho dipinto su commissione sino a che nel 1981 sull'onda dell'entusiasmante volo dell'uomo nello spazio con la navetta Space Shuttle iniziai una serie di dipinti dalle forme irregolari molto apprezzate dalle scolaresche che allora visitavano anche le mie esposizioni, queste mi dettero l’impulso per volgere la mia pitture da figurativa-cosmica, a geometrico-cosmica con perentino cambio di tavolozza e di forme; in me nasceva un nuovo mondo e nel 1987 alla seconda Biennale della Saccisica esposi; Movimento di pianeti con figure in orbita; da questo inizio decennio altalenai sempre la pittura figurativa come collocazione e normale attività mentre la pittura geometrico-cosmica come mia creatività.


Nel 1993 ritrovai in me il gusto per le tinte tenui, morbide, atmosferiche e iniziai il periodo del “Ritorno” cioè: l'uomo prosegue con la tecnica, con i voli ma è sempre sul suo pianeta che torna a vivere. In alternativa ai vari temi, negli ultimi anni novanta esposi: astratto-cosmico-geometrico e cosmico simbolista figurativo.

 

Dal 2001 la mia produzione diminuisce di intensità in quanto iniziai a dedicar buona parte del mio tempo ai progetti per gli alunni all'interno del laboratorio Arti & mestieri presso le scuole medie del mio paese con vari corsi da me tenuti, principalmente sulla tecnica della scrittura dal suo apparire a fine XIX secolo.


Anche se oggi la pittura contemporanea può definirsi computerizzata io proseguo con le mie ricerche sulle forme e sulle tinte infatti porto a termine nel 2003 la prima composizione che posso definire: collage-rilievo la prima opera mia su e con materiale cartaceo seppur di modeste dimensioni titolo: Deflagrazione dedicato alla eruzione dello Stromboli.


Nel 2005 continuo con: Tsunami come nota di cronaca del nostro tempo a rievocazione del terribile maremoto in Indonesia.


Nel 2008 riprendo un tema a me molto caro che avevo iniziato nel 1988 riguardante gli strumenti musicali; il tutto, con tecnica mista.


Nel 2009 portando a termine una lunga catalogazione osservo di aver prodotto oltre 1000 opere tra; studi - disegni - dipinti - progetti, e tutto questo come io penso; "DARE UN ULTERIORE SENSO ALLA MIA VITA."

 

La totalità del mio lavoro posso distinguerla in tre fasi ben definite e catalogarla come segue:


 

 

  • I Periodo; La pittura come immagini di natura

  • II Periodo; La pittura come ricerca di arte

  • III Periodo; La pittura come espressione di libertà

 

26 Novembre 2011 - Mostra Arti e Mestieri. 10 anni dopo.

 

Arti Mestieri

 

Tra Novembre e Dicembre 2011 e stata allestita presso i locali dell’ex biblioteca la mostra Arti e Mestieri. In essa sono stati presentati i lavori più significativi, svolti dagli alunni della Scuola Media Leopardi, sotto la guida del progettista e pittore Primo Modolin.
I lavori compiuti rappresentano un percorso cronologico e storico che parte dalla Preistoria ed arriva fino al Novecento, sino alla targa lasciata sulla Luna dai tre astronauti statunitensi.
Sono stati realizzati: attrezzi utili, modellini in scala, esempi di scrittura,  telai e tele di pittura, incisioni su legno, decorazioni su terracotta e copie di opere pittoriche per allenare gli allievi alla manualità.
L’intenzione del sig. Modolin era di concludere questa importante attività al decimo anno, ma gli alunni di terza media hanno insistito affinché l’attività proseguisse anche quest’anno.
Anche l’Amministrazione si trova d’accordo con gli alunni ed ha dato completa disponibilità economica per la continuazione dell’attività fino a quando il sig. Modolin se la sentirà di farlo.  Cogliamo l’occasione per ringraziarlo per l’impegno da lui svolto in tutti questi anni, senza compenso, ma solo con la passione che l’ha fornito di energie ed entusiasmo per fare tutto ciò.
Non dimentichiamo di elogiare anche i  nostri alunni che hanno dimostrato grande impegno e bravura.
L’Amministrazione, inoltre, ringrazia per la collaborazione: la vice preside della SMS Leopardi, Chiara Organte, l’ex alunna Silvia Grosselle che ha collaborato con il sig. Modolin ad allestire la mostra, l’insegnante delle elementari Montessori, Antonella Buretta, per l’impegno prodigato nel servizio di guardiania come volontaria.

 

Com’è nata l’iniziativa.

L’idea di avviare un corso pomeridiano destinato all’apprendimento ed alla realizzazione di antiche Arti e vecchi  Mestieri è partita  dall’allora sindaco Roberto Franco e dall’ebanista, nonché pittore Angelo Maron, che fu incaricato di condurre i corsi.
Angelo Maron coinvolse, dopo poco tempo, il sig. Primo Modolin che accettò, con entusiasmo l’incarico di collaborazione. Nei primi due anni di attività vengono restaurati i mobili della sala degli insegnanti ed altri pezzi di mobilio.
Nel secondo anno il sig. Angelo Maron si ritira e la direzione dei lavori passa interamente al sig. Modolin che si avvale della collaborazione di un ex insegnante di artigianato dell’istituto sant’Antonio: sig. Francesco Minorello di Correzzola.
Il programma viene deciso di anno in anno senza interferire col programma svolto dall’insegnante di artistica della scuola.
Al terzo anno anche il sig. Minorello si ritira ed il sig. Modolin rimane il solo a condurre il laboratorio, come volontario, con il pagamento delle sole spese del materiale sostenute dall’Amministrazione.
Il grande impegno del sig. Modolin è stato premiato dalla soddisfazione dimostrata da docenti, genitori, alunni e dall’Amministrazione.

 

Il successo ottenuto dalla mostra.

Dopo la chiusura della mostra il sig. Primo Modolin ha inviato a questa Amministrazione una relazione sull’affluenza di visitatori. Vengono riportate di seguito le parti più significative del suo rapporto:
“Tutto è andato secondo le migliori previsioni. Oltre 1.100 visitatori in quattro giorni di apertura, compresa l’inaugurazione. Numeri del genere si hanno nelle sedi di palazzi storici di città durante mostre di autori internazionali. Tutti entusiasti, soprattutto i familiari dei tanti alunni che hanno partecipato ai lavori, ma anche molte altre persone come i parenti di Pontelongani, ora residenti altrove. Nel registro delle presenze figurano firme di persone di Padova, Lecco, Modena e di molti altri paesi del rodigino e del veneziano. Tra i commenti lasciati nel registro si leggono frasi del genere: Ottima qualità’, Mai visto un progetto così completo’, “Una mostra nuova’ e tante altre.
Io ho ricevuto troppe lodi, ma le ho riversate sugli alunni perché l’impegno è stato di entrambi. Tutto ha funzionato secondo il mio progetto iniziale e i risultati si sono visti.”

 

 

 

link paese dello Zucchero paese dello Zucchero
Eventi e Appuntamenti
<< novembre 2017 >>
L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             
 
 
Servizi interattivi
modulistica
contatti
mappa del sito
sms

 indirizzo: via Roma, 271 - 35029 Pontelongo (Pd)  telefono: 049/9775265  fax: 049/9775565  e-mail: segreteria@comune.pontelongo.pd.it  posta elettronica certificata: comunepontelongo.pd@legalmailpa.it  p.iva: 01833500281  cod.fiscale: 80009850282


Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra   Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra   sito internet validato wcag wai a  Questo sito internet è multibrowser   accessibilità  |  access key  |  mappa del sito  |  privacy 
scegli la modalità
Visualizza il testo con caratteri normali  Visualizza il testo con caratteri grandi  Visualizza il testo con contrasto elevato  Visualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica Rete civica realizzata da Progetti di Impresa Srl © 2010

utenti connessi utenti connessi: 85    utente sei il visitatore n°2616390 dal 1° gennaio 2010